Crema pasticcera

Written by admin on agosto 28, 2009

Ingredienti:

  • mezzo litro di latte, 1 uovo intero , 3 tuorli, 100g di zucchero semolato, 50g di farina, 20g di burro, 1 stecca di vaniglia, scorza di 1 limone grattugiata finemente.

Preparazione:

  • Mettete il latte in un tegame, unite la stecca di vaniglia e portate a ebollizione. A parte, in una ciotola, frullate i tuorli e l’uovo intero assieme alla farina e incorporate lo zucchero.
  • Versate a poco a poco il latte bollente, mescolando in continuazione.Mettete il composto in un tegame sul fuoco e portate a bollore; togliete subito dal fuoco, unite la scorza di limone grattugiata e il burro e fate raffreddare rapidamente. 
  • Note:
  • Il latte di mucca è un alimento completo e ricco di principi nutritivi. In commercio troverete il latte intero( contenente un minimo di 3,2% di grassi), il latte parzialmente scremato (contenente un massimo di 1,8% di grassi) e latte scremato (dal quale viene asportato circa l’85% di grassi). Ai fini delle vostre preparazioni, non cambia nulla se acquistate latte intero o scremato, così come non cambia nulla se acqistate fresco o a lunga conservazione.
  • Il latte fresco va semplicemente conservato in frigorifero fino alla data di scadenza segnalata sulla confezione (solitamente 2 o 3 giorni dall’acquisto).
  • Il latte a lunga conservazione può essere tenuto in dispensa fino alla data di scadenza (anche 2 mesi dall’acquisto), ma, una volta aperta la confezione, deve essere riposto in frigorifero e consumato entro 2 o 3 giorni. Quando lo utilizzate è inutile sottoporlo a bollitura.
  • Il latte che trovate in commercio, infatti, ha già subito processi di omogeneizzazione (procedimento che rende i globuli di grasso omogenei e ne aumenta la digeribilità), di pastorizzazione(procedimento che elimina i germi patogeni e ne consente la conservazione per un periodo limitato)e di sterilizzazione (procedimento che elimina completamente la carica microbica, permettendo una conservazione più prolungata). 
mettete il latte in un tegame, unite la stecca di vaniglia e portate a ebollizione.
A parte, in una ciotola, frullate i tuorli e l’uovo intero assieme alla farina e incorporate lo zucchero.
Versate a poco a poco il latte bollente, mescolando in continuazione.
Mettete il composto in un tegame sul fuoco e portate a bollore; togliete subito dal fuoco, unite la scorza di limone grattugiata e il burro e fate raffreddare rapidamente.l latte di mucca è un alimento completo e ricco di principi nutritivi. In commercio troverete il latte intero( contenente un minimo di 3,2% di grassi), il latte parzialmente scremato (contenente un massimo di 1,8% di grassi) e latte scremato (dal quale viene asportato circa l’85% di grassi). Ai fini delle vostre preparazioni, non cambia nulla se acquistate latte intero o scremato, così come non cambia nulla se acqistate fresco o a lunga conservazione. Il latte fresco va semplicemente conservato in frigorifero fino alla data di scadenza segnalata sulla confezione (solitamente 2 o 3 giorni dall’acquisto). Il latte a lunga conservazione può essere tenuto in dispensa fino alla data di scadenza (anche 2 mesi dall’acquisto), ma, una volta aperta la confezione, deve essere riposto in frigorifero e consumato entro 2 o 3 giorni. Quando lo utilizzate è inutile sottoporlo a bollitura. Il latte che trovate in commercio, infatti, ha già subito processi di omogeneizzazione (procedimento che rende i globuli di grasso omogenei e ne aumenta la digeribilità), di pastorizzazione(procedimento che elimina i germi patogeni e ne consente la conservazione per un periodo limitato)e di sterilizzazione (procedimento che elimina completamente la carica microbica, permettendo una conservazione più prolungata).

Leave a Comment