Sfincione palermitano

Se non avete mai mangiato lo sfincione palermitano vi consiglio di provarlo. E’ una specie di focaccia alta e morbidissima, condita con sugo a base di cipolle, acciughe salate e origano.Vi garantisco che una vera delizia, lo sfincione è buono sia caldo che freddo.

Sfincione palermitano
Sfincione palermitano

Sfincione palermitano 3
Sfincione palermitano

Sfincione palermitano 4
Sfincione palermitano

Ingredienti per la pasta:

  • 1kg di farina 00, 2 cubetti di lievito di birra, mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva, mezzo litro d’acqua, 2 cucchiai di zucchero semolato, un pizzico di sale.

Ingredienti per la salsa:

  • 1 kg di cipolle, 100gr di filetti di acciuga sott’olio, 800gr di pomodori pelati , 100gr di cacio cavallo fresco a fettine, origano, pangrattato, olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Preparazione:

  • Impastate la farina setacciata con il lievito, sciolto nell’acqua tiepida, con lo zucchero e il sale.
  • Lavorate energicamente l’impasto, fino ad ottenere una pasta molto morbida.Trasferite l’impasto in una terrina infarinata e lasciatelo lievitare, coperto con un canovaccio, per 2 ore.
  • Nel frattempo, fate appassire le cipolle, affettate finemente, in un tegame con un filo d’olio extravergine d’oliva e qualche cucchiaio d’acqua.
  • Unite i pomodori, schiacciati con una forchetta, una presa di sale e una spolverata di pepe e cuocete, su fiamma moderata, per una decina di minuti circa.
  • Manipolate per qualche minuto la pasta lievitata con 2 cucchiai di olio e stendetela ad uno spessore di un paio di centimetri, in una teglia unta; poi cospargete la superficie con le acciughe spezzettate.
  • Coprite con le fette di formaggio e spargetevi sopra la salsa di pomodoro.
  • Spolverizzate di pangrattato e origano e fate riposare per 40 minuti; quindi, infornate lo sfincione a 220° e cuocete per 35 minuti circa.

  • Lo sfincione è ottimo sia caldo che freddo.

  • Lo sfincione (sfinciuni in siciliano) è un prodotto tipico della gastronomia Palermitana.
  • Si tratta di una antica ricetta che vede come ingrediente cardine il pane pizza (morbido e lievitato, simile appunto ad una spugna) con sopra una salsa a base di pomodoro, cipolla, e pezzetti di formaggio tipico siciliano (chiamato caciocavallo).
  • Lo sfincione si può gustare solo a Palermo e nel suo hinterland presso alcune pizzerie, gastronomie e panifici.
  • Commercializzato da ambulanti che spaziano per le vie della città a bordo di motoveicoli a tre ruote (conosciuti meglio come “lapini”) ed invitano ad assaporare il loro prodotto gridando a voce alta o attraverso un amplificatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *