Marmellata di limoni

Marmellata di limoni
Marmellata di limoni

Marmellata di limoni
Marmellata di limoni

Ingredienti:

  • limoni dalla buccia sottile (non trattati), 400 gr di zucchero semolato per ogni kg di limoni, acqua (1 bicchiere per ogni 400g di zucchero).

Preparazione:

  • Lavate bene i limoni sotto l’acqua corrente con una spugna ruvida che possa pulire perfettamente la buccia. Con un coltello tagliate ed eliminate le estremità dei limoni, tagliateli a metà nel senso della lunghezza, poi tagliate ogni metà a fettine sottili.
  • Togliete i semi, e mettete le fette in una pentola capiente. Versate ora tanta acqua fredda fino a ricoprire tutte le fette di limone, mettete il coperchio e lasciate riposare per un giorno.
  • Il giorno dopo mescolate un po’ i limoni nella loro acqua di macerazione, poi, ponete la pentola sul fuoco, lasciate diventare l’acqua molto calda ma non bollente.
  • Spegnete il fuoco e lasciate macerare le fette di limone ancora per 2 -3 ore nella stessa pentola con il coperchio.
  • Passato il tempo di riposo, scolate i limoni e metteteli momentaneamente in un altro recipiente.
  • Versate in una pentola pulita lo zucchero (400g per ogni kg di limoni) e l’acqua (1 bicchieri di acqua per ogni 400g di zucchero), mescolate e fate sciogliere sul fuoco per circa 5 minuti, fino ad ottenere uno sciroppo.
  • Unite le fette di limone allo sciroppo e lasciate cuocere per circa 45 minuti, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno.
  • Trascorso il tempo indicato, provate se il composto è al punto giusto di cottura lasciandone cadere una goccia in un piattino inclinato: la goccia dovrà coagularsi immediatamente, senza scivolare.
  • Allora togliete la marmellata dal fuoco; quindi, versatela ancora calda nei vasetti, sterilizzati ed asciutti, chiudeteli ermeticamente e metteteli a testa in giù così rimarranno sottovuoto, quindi fateli raffreddare.
  • Etichettate ogni vasetto di marmellata con l’indicazione del prodotto e la data di preparazione e riponeteli in dispensa, possibilmente buia, fresca e ben aerata.
  • In questo modo la marmellata si conserverà a lungo, sempre ottima al momento di adoperarla per i diversi usi a cui si presta: per la prima colazione, per il tè, per la merenda dei bambini, nella preparazione di alcuni dolci, per farcire torte e crostate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *