Risotto alla milanese

 

Ingredienti:

350 gr di riso,1 cipolla piccola, 80 gr di burro, 100 gr di grana grattugiato, 50 gr di midollo di bue (facoltativo), 1 litro e 1/2 di brodo di carne, zafferano.

Preparazione:

  • Prendete circa 20 pistilli di zafferano e metteteli in una tazza con un poco di brodo bollente.
  • Mettete in una pentola la cipolla affettata, il midollo di bue e 40 gr di burro, fate rosolare lentamente per 15 minuti senza fare troppo colorire la cipolla.
  • Unite il riso facendolo tostare per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete un mestolo di brodo bollente e poco alla volta altro brodo.
  • Fate cuocere il riso a fiamma vivace mescolando continuamente. Cinque minuti prima della fine cottura unite il brodo con lo zafferano filtrandolo.
  • Quando la cottura è terminata, togliete dal fuoco e mettere il burro rimanente e la metà del formaggio. Mescolate per ottenere come una crema, versate il riso in un piatto da portata caldo e servite spolverizzando di formaggio.
  • Note: Cipolla
  • Originaria dell’Asia, la cipolla appartiene alla famiglia delle Liliacee ed è costituita da un bulbo o tubero. Ne esistono numerose varietà: bianca , gialla, rossa. La forma può essere tondeggiante o appiattita. Il suo valore nutritivo è pressochè nullo; infatti è composta da circa l’85% di acqua, dal 10% di carboidrati e dal 5% fra Sali minerali, grassi e proteine. Una delle caratteristiche più tipiche della cipolla è quella di…far piangere. Infatti, la pelatura provoca spesso lacrime copiose e inarrestabili. Tuttavia si può evitare questo inconveniente tenendo immersa la cipolla, mentre si sbuccia, in un recipiente pieno di acqua fredda.
  • La possibilità di “sfruttamento gastronomico” di questo tubero sono infinite: a parte la sua indispensabile presenza, come base aromatica, in soffritti e sughi, si può lessare, friggere, farcire, mettere sott’olio e sott’aceto e, perché no, anche mangiare cruda nelle insalate, cui conferisce un sapore inconfondibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *