Clementine sciroppate

Ingredienti:

  • 1 kg. di clementine, 250 g di zucchero semolato, 1 litro di acqua.

Preparazione:

  • Lavate i mandarini clementine, metteteli in una casseruola piena di acqua fredda con tutta la loro buccia e fate bollire.
  • Quando alza il bollore abbassate la fiamma, lasciate bollire per 15 minuti,scolate i frutti.Versate lo zucchero semolato e l’acqua in una casseruola , fate scaldare piano piano e aggiungete le clementine.
  • Lasciate bollire per 30 minuti, trascorso il tempo di cottura togliete le clementine dallo sciroppo e lasciateli scolare.Inserite i frutti nei barattoli, versate lo sciroppo, chiudete ermeticamente e immergete i vasetti in una grande pentola piena d’acqua per la sterilizzazione.
  • Fate bollire per 15 minuti dal momento che inizia il bollore , trascorso il tempo della bollitura lasciate i barattoli raffreddare nella pentola.
  • Conservate in un luogo fresco al riparo dalla luce. Lasciate riposare 1 mese prima di consumare.
  • Le clementine sciroppate si possono accompagnare con un formaggio bianco, al posto della mostarda, mentre lo sciroppo aromatizzato al mandarino e’ ideale per profumare una macedonia.
  • Note:
  • Il mandarancio nasce dall’incrocio tra arancia e mandarino. È un frutto a buccia spessa e polpa succosa e dolce. La varietà più conosciuta e diffusa in Italia è la clementina, considerata ormai come specie a sé. Ha buccia sottile, polpa aranciata e sapore molto zuccherino. Il mandarancio è presente sul mercato da metà novembre a metà febbraio. Gennaio , oltre che dicembre, è il mese in cui raggiunge la pienezza gustativa.
  • Acquisto: i mandaranci, in particolare le clementine che sono molto diffuse, devono presentare forma globosa, medio piccola, e buccia ben aderente al frutto. Al tatto non devono essere cedevoli.
  • Impiego: come altri agrumi , il mandarancio si consuma semplicemente sbucciato oppure in spremuta. Si impiega anche in pasticceria per preparare aspic e dolci al cucchiaio come bavaresi. Dal mandarancio si possono ottenere sorbetti e granite.
  • Nota nutrizionale: è ricco di vitamina C, garantisce un buon apporto di fibre e contiene calcio e potassio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *