Spicchi d’arance sciroppate

Ingredienti:

  • 3 kg. di arance, 1 kg. di zucchero semolato, 1 biccherino di cointreau, 1 stecca di cannella, 3 limoni non trattati, 1,25 l di acqua.

Preparazione:

  • Lavate i limoni, togliete la scorza gialla con un pelapatate, tagliatele a julienne e mettetetele in una casseruola con l’acqua, lo zucchero e la stecca di cannella, unite il succo di 4 arance.
  • Cuocete sempre mescolando, finché lo zucchero sarà perfettamente sciolto.Togliete dal fuoco, unite il Cointreau, poi lasciate raffreddare.
  • Filtrate il liquido e tenete da parte la scorza del limone.Sbucciate le arance rimaste, poi pelate al vivo anche gli spicchi, disponeteli nei vasi insieme alle scorze di limone e a qualche pezzo di cannella.
  • Versate lo sciroppo sugli spicchi ,chiudete ermeticamente i vasi e sterilizzate per 25 minuti. Lasciateli raffreddare poi riponeteli in dispensa.
  • Note: L’arancia
  • Il frutto presenta esternamente una scorza, o buccia, più o meno spessa, di colore aranciato o, nei paesi tropicali, verde, ed è composto da spicchi. Probabilmente un ibrido tra pompelmo e mandarino, oggi è una specie autonoma. La polpa può essere aranciata, come nelle navel e nelle vaniglia, oppure rosso scuro grazie ai pigmenti antociani contenuti, come nelle sanguinelle e nelle tarocco. Secondo l’impiego, si distinguono le arance da polpa e le arance da spremuta. Le prime hanno in genere la buccia spessa. Entrambe sono presenti sul mercato da metà ottobre sino a metà maggio.
  • Acquisto: l’arancia deve essere soda. Se con buccia sottile, può presentarsi più morbida, ma mai cedevole. Desiderando utilizzarne la buccia per preparazioni candite o in marmellata, vanno acquistate arance biologiche.
  • Impiego: l’arancia trova numerosi impieghi in pasticceria sia in spicchi sia a fette per guarnire torte e crostate. Con il succo si aromatizzano creme e dolci al cucchiaio, mentre le bucce sono spesso candite. Con le arance si preparano inoltre marmellate e composte. Questo frutto ha un suo ruolo nella cucina salata: il piatto più famoso è l’anatra all’arancia. Tagliato a spicchi o spremuto, l’agrume entra nella preparazione di carni e di pesci, in entrambi i casi meglio se grassi e saporiti.
  • Nota nutrizionale: l’arancia è un frutto ricco di vitamina C che non solo svolge un’azione utile al sistema immunitario, ma combatte anche i radicali liberi. Soprattutto le arance a polpa rossa, ossia ricche di antociani, hanno proprietà antiossidanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *