Marmellata di cipolle di tropea

Marmellata di cipolle di tropea
Marmellata di cipolle di tropea

Ingredienti:

  • ½ kg. di cipolle rosse,1 spicchio di aglio, 20 ml di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio di zucchero, ½ cucchiaio scarso di sale, 200 ml di vino bianco secco, 8 cucchiai di aceto di vino bianco.

Preparazione:

  • Sbucciate le cipolle rosse, uno spicchio d’ aglio, affettatele non troppo sottilmente con un coltello adeguato.
  • Versate l’olio in una padella, meglio se antiaderente, che possa contenere comodamente le cipolle, unite le cipolle e l’aglio, mescolate a fuoco moderato per 5 minuti.
  • Lasciatele ammorbidire, circa 5 minuti, aggiunte al composto 1 cucchiaio di zucchero e 1/2 cucciaio scarso di sale . Mescolate con un cucchiaio di legno , irrorate con 200ml di vino bianco secco e 8 cucchiai di aceto bianco.
  • Mescolate nuovamente e proseguite la cottura per 60 minuti sempre a fuoco dolce. Rigirate la preparazione spesso, il liquido deve piano piano consumarsi; alzate la fiamma solo a fine cottura ( se il liquido fosse ancora abbondante).
  • Togliete dal fuoco quando le cipolle saranno morbide, dorate e asciutte. Trasferiteli nei vasetti puliti sterilizzati e ben asciutti.
  • Chiudeteli ermeticamente e lasciate raffreddare. Si conserva fino a 6 mesi in un luogo fresco e buio.
  • Questa marmellata di cipolle accompagna bene la carne di maiale, bolliti e formaggi freschi.
  •   Note:
  • Una varietà di cipolla molto nota e apprezzata è la cipolla di Tropea, di forma allungata, con buccia rossa e polpa bianca e carnosa, di sapore particolarmente dolce, prodotta in un ambiente il cui clima è stabile e mite anche d’inverno grazie alla presenza del mare. La dolcezza della cipolla di Tropea è data dalla ricchezza di zuccheri quali glucosio, fruttosio e saccarosio.
  • Acquisto: devono essere asciutte, prive di germogli (anche appena accennati), di ammaccature o di parti cedevoli.
  • Impiego: le cipolle rosse sono le più adatte al consumo crudo, ma possono anche sostituire le altre cipolle in cottura. Se consumate crude, per attutire le noti pungenti vanno affettate e messe in una tazza d’acqua per 20 minuti. Si mescolano a insalate mediterranee cui aggiungono vivacità. Possono essere utilizzate in torte anche dolci come la tarte tatin o in marmellate, ottime per accompagnare carne di maiale, bolliti e formaggi freschi.
  • Nota nutrizionale: le cipolle rosse di Tropea sono ricche di vitamine C, A, E e del gruppo B; contengono inoltre Sali minerali come zolfo, ferro, potassio e magnesio. Hanno proprietà diuretiche e depurative, fluidificano il sangue e sono ipoglicemizzanti, ossia abbassano il livello di glucosio nel sangue, per cui sono indicate anche per i diabetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *