Zucchine in salamoia

Zucchine in salamoia
Zucchine in salamoia

Ingredienti:

  • 1 kg. di zucchine, timo, maggiorana, alloro, 30 gr. di sale, 5 grani di pepe.

Preparazione:

  • Preparate la salamoia mettendo a bollire 1 litro d’acqua con 15 gr. di sale e gli aromi.Tagliate le zucchine a striscioline di circa 1 cm.
  • Portate l’acqua ad ebollizione, poi immergete le zucchine e lasciatele a sobbollire per 2 minuti. Estraetele dall’acqua e stendetele su un canovaccio pulito.
  • Mentre le zucchine asciugano mettete a bollire altra acqua pultita (1 litro scarso) con 15 gr. di sale, e quando il sale si sarà sciolto coprite con il liquido le zucchine che avrete sistemato nei vasetti. Chiudete e sterilizzate per 30 minuti.
  • Note:  Zucchina
  • Appartiene alla stessa famiglia della zucca, melone, cocomero e cetriolo. Il frutto è generalmente allungato, ma può essere anche tondo. La buccia è verde con tonalità chiare o scure. Il sapore delicato, quasi neutro. Tra le varietà si ricordano: la zucchina trombetta, diffusa nella Liguria ponentina, con le estremità leggermente rigonfie; la romana, lievemente curva e ben sfaccettata, di colore verde chiaro; la lunga fiorentina, di colore da verde chiaro a verde intenso, che viene commercializzata con il fiore; la verde di Milano, di colore verde scuro e forma allungata; la tonda di Nizza, di forma globbosa, leggermente schiacciata ai poli, di colore verde scuro.
  • Acquisto: deve essere integra, soda, non flessibile; da acquistare , se si offre l’opportunità, quelle novelle, piccole, dotate di fiore, presenti sul mercato anche in aprile.
  • Impiego: le zucchine si possono consumare crude in insalata, meglio se novelle, tagliate alla julienne. Si prestano inoltre a ogni genere di cottura: fritte:, trifolate, al forno (per esempio ripiene), bollite, al vapore. Si utilizzano nei sughi e nelle frittate.
  • Nota nutrizionale: ricche di Sali minerali e di vitamine, contengono carotenoidi che svolgono un’azione antiossidante. Sono molto digeribili, quindi adatte anche ai bambini e agli anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *