Cavolfiore in pastella

Il cavolfiore in pastella, in siciliano vrocculi “a pastetta”, a Palermo  è da sempre cibo da strada preparato nelle friggitorie insieme a cardi,carciofi, panelle, cazzilli e a tante altre ghiottonerie. Un piatto semplice, realizzato con cimette di cavolfiore sbollentate, avvolte in una morbida pastella, fritto in abbondante olio di semi e mangiato caldo per gustare tutta la fragranza e la croccantezza della frittura. Il cavolfiore in pastella, perfetto da portare a tavola, come stuzzichino, finger food o un invitante contorno caldo.

Cavolfiore in pastella 7
Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella 8
Cavolfiore in pastella

Cavolfiore in pastella 9
Cavolfiore in pastella

Ingredienti per 4 persone: 1 cavolfiore medio, 300g di farina 00,mezzo panetto di lievito di birra,olio extravergine d’oliva, sale.

Preparazione:

  • Mondate e lavate il cavolfiore; tagliatelo in cimette e lessatelo in acqua bollente salata.
  • Scolatelo al dente e fatelo intiepidire.
  • Setacciate la farina in una ciotola e aggiungete 2 bicchieri d’acqua tiepida , il lievito sbriciolato mescolate con la frusta manuale e lavorate bene affinché l’impasto fili a nastro.
  • Unite una macinata di pepe e un pizzico di sale. Coprite con uno strofinaccio la ciotola e, lasciate riposare la pastella per un’ora.
  • Intingete, quindi, le cimette nella pastella e friggetele in olio caldo.

Sgocciolate il cavolfiore e servitelo caldo con una spruzzata di sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *