Marmellata di pesche

Marmellata di pesche
Marmellata di pesche

Ingredienti:

  • 3kg di pesche, 900gr di zucchero semolato, 2 limoni non trattati, qualche foglia di pesca (facoltativo).

Preparazione:

  • lavate e sbucciate le pesche, tagliatele a pezzi piuttosto grossi, togliete il nocciolo. Mettete i pezzi di pesche in una casseruola, unite il succo e le scorze dei 2 limoni e qualche foglia di pesca (facoltativo).
  • Portate all’ebollizione, mescolate, schiumate; quando le pesche saranno spappolate, passatele al setaccio, dopo aver eliminato le foglie.
  • Rimettete la purea sul fuoco, aggiungete lo zucchero, fate bollire a fuoco dolce mescolando spesso; la marmellata sarà pronta quando la prova del piattino sarà positiva.
  • Versate subito la marmellata nei vasi caldi, chiudete ermeticamente, capovolgete i vasetti e lasciateli in questa posizione per una decina di minuti, (in modo che si formi il sottovuoto), rimetteteli quindi in piedi.
  • Lasciate raffreddare i vasetti di marmellata, etichettateli e poi, riponeteli in dispensa.
  • Degustate la marmellata dopo 1 mese dalla preparazione.
  • Note: La pesca è un frutto succoso dotato di buccia vellutata o liscia, di sapore piacevolmente dolce. In base alle caratteristiche della polpa e della buccia si riconoscono due varietà: comuni e nettarine.
  • Quelle comuni hanno buccia vellutata e si suddividono in pesche a polpa bianca e polpa gialla. Le prime sono molto ricche di succo, profumate, tenere e dolci. Le seconde meno succose, ma più sode.
  • Le nettarine, chiamate anche pesche noce, hanno buccia liscia come quella delle prugne, polpa soda, dolce, più simile a quella dei frutti a polpa gialla. Infine si definiscono spiccagnole le pesche che, dividendole in due, si separano facilmente dal nocciolo grazie alla fusione delle parti di polpa intessute con il nocciolo.
  • Vanno inoltre ricordate varietà di pesche recentemente comparse sul mercato e provenienti dalla Sicilia, ossia le tabacchiere o saturnine, dalla caratteristica forma schiacciata che ricorda appunto una tabacchiera, dotate di polpa bianca molto dolce e di nocciolo piccolo.
  • Acquisto: vanno scelte di colore vivo che può presentare sfumature gialle, aranciate e rosse più o meno scure, ma non tendenti al verde, e neppure devono essere molto chiare. Al tatto saranno sode, ma morbide, soprattutto quelle a polpa gialla, e devono essere intensamente profumate.
  • Nota nutrizionale: la pesca è ricca di vitamina A, che è un antiossidante, soprattutto se a polpa gialla. Contiene inoltre potassio e fluoro. È consigliata a chi soffre di malattie epatiche e in caso di astenia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *