Spumette di nocciole

nocciole
nocciole

Ingredienti per 4 persone:

  • 150g di nocciole sgusciate, 150 g di zucchero a velo, 1 albume, 1 limone, 1 bustina di vanillina, sale.

Preparazione:

  • Montare l’albume a neve ferma con lo zucchero a velo setacciato e qualche goccia di succo di limone; poi, aggiungete la vanillina.
  • Tritate finemente le nocciole e incorporatele all’albume. Prelevate il composto con un cucchiaino e deponetelo a mucchietti su una teglia rivestita di carta da forno. Infornate le spumette a 150°C per una ventina di minuti.
  • Note:
  • La nocciola ha guscio più o meno spesso di colore marrone chiaro (nocciola, appunto) e di calibro variabile che può superare i 18 millimetri. Il seme, vale a dire il frutto, tondeggiante, che può avere un diametro di oltre 13 millimetri, ha polpa bianca aromatica, dotata di buccia più o meno sottile. Il sapore è dolce, il profumo delicato e la consistenza croccante. Matura a fine estate (tra metà agosto e metà settembre). Le nocciole appena colte, se sgusciate, deperiscono molto presto e pertanto vanno riposte in frigorifero. Quelle con guscio si conservano invece a temperatura ambiente. Le varietà di nocciola più note e pregiate sono:
  • – Tonda gentile delle Langhe. È la nocciola piemontese per definizione. Possiede forma sferica e guscio spesso, di color marrone chiaro non omogeneo opaco. Il frutto è tondeggiante, ricoperto di buccia spessa ma facilmente eliminabile con la tostatura; ha profumo e sapore finissimi con delicate note dolci;
  • – Tonda di Giffoni. Di medie dimensioni, ha forma tondeggiante. Il guscio si presenta color marrone più o meno chiaro. La polpa è compatta, consistente, di colore beige tenue. Il sapore è delicato e caratteristico;
  • – Monti Cimini. È di dimensioni medio piccole, sferoidale, con guscio color nocciola opaco. Il frutto ha sapore dolce, pieno.
  • Acquisto: verificare che i gusci siano integri, senza fori né fessurazioni.
  • Impiego: una volta sgusciate, tostare le nocciole per qualche minuto in forno, poi  raccoglierle in un canovaccio e sfregarle così da asportare la buccia con facilità. Si possono utilizzare tritate e passate nel burro per condire tagliatelle. Guarniscono torte e dolci in generale. Si utilizzano per la produzione del gianduia, dei torroni, di praline. Inoltre sono unite al cioccolato sia bianco  sia nero.
  • Nota nutrizionale: frutti molto nutrienti, possiedono grassi omega 6 e omega 3, benefici per il sistema cardiocircolatorio. Sono una fonte di selenio e di flavonoidi che svolgono anch’essi un’azione protettiva del sistema cardiocircolatorio. Hanno proprietà antiossidanti. Va inoltre ricordata la presenza delle vitamine B1, B2, B6, PP ed E.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *