Bugie al marsala

Bugie al marsala
Bugie al marsala

Bugie al marsala
Bugie al marsala

Bugie al marsala
Bugie al marsala

Ingredienti per 8-10 persone:

  • 500g di farina 00, 50g di zucchero, 1 uovo, 1 tuorlo, 50g di burro, 1 cucchiaino di lievito per dolci, 2 cucchiai di marsala dolce, olio per friggere, zucchero a velo, sale.

Preparazione:

  • Setacciate la farina con il lievito, disponetela a fontana su un piano e mettete al centro lo zucchero, l’uovo, il tuorlo, il burro sciolto e un pizzico di sale e lavorate energicamente l’impasto, unendo il marsala, fino a ottenere un impasto omogeneo, che farete riposare per 30 minuti a temperatura ambiente coperto con una ciotola.
  • Riprendete l’impasto e stendetelo in una sfoglia spessa 3-4 mm, quindi ricavatene dei rombi con un tagliapasta e friggeteli in abbondante olio caldo finchè risulteranno gonfi e dorati, poi scolateli con una schiumarola e fateli asciugare su carta assorbente. Fate raffreddare le bugie a temperatura ambiente, poi spolverizzate di zucchero a velo prima di servire.
  • Note:
  • Il burro è la parte grassa del latte, separata dal siero e condensata. Il risultato del procedimento è un’emulsione, principalmente di acqua, in cui risultano disciolti zuccheri e proteine, nei grassi, nella cui fase fluida cristallizzano in parte. Si tratta di un fluido con punto di rammollimento prossimo alla temperatura ambiente, di aspetto solido e consistenza morbida con un colore variabile da bianco latte fino a giallo deciso, ricavato dalla parte lipidica del latte di diversi animali per inversione della panna ed eventuale fermentazione, nella tradizione europea continentale, o salatura, nei paesi anglosassoni. Viene usato come condimento e in cucina, analogamente agli oli vegetali e allo strutto.
  • Conservazione e cucinaIl burro generalmente inizia ad ammorbidirsi attorno ai 15°, molto al di sopra delle temperature dei normali frigoriferi. Il “cassetto del burro” che si può trovare in molti frigoriferi può essere una della parti più calde all’interno dell’elettrodomestico, ma lascia comunque il burro piuttosto duro. Mantenere il burro strettamente incartato ritarda l’irrancidimento, causato dall’esposizione alla luce o all’aria, ed evita che il burro assuma altri odori. Il burro, se ben incartato, può essere conservato diversi mesi in un normale frigorifero.
  • Il burro ricopre un importante ruolo in pasticceria, dove è usato analogamente ad altri grassi solidi (come lo strutto), mantenendo una posizione privilegiata in virtù del suo sapore, particolarmente adatto alla preparazione di dolci. Talvolta, per alcuni prodotti dolciari, viene utilizzato un particolare burro, prodotto per winterizzazione, che ha un punto di fusione più alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *