Castagnole

Ingredienti per 8-10 persone:

  • 600g di farina 00, 300g di zucchero semolato, 4 uova, 1 bicchierino di rum (o anice, o strega ), 100g di burro fuso, 1 bustina di lievito per dolci, 1 limone ( la scorza grattugiata ), olio di semi ,sale, zucchero a velo.

Preparazione:

  • Lavorate le uova con 100g di zucchero, il burro e il liquore; aggiungete una presa di sale e amalgamate con cura. Appena il composto sarà omogeneo e ben montato, incorporate lentamente la farina setacciata con il lievito, la scorza grattugiata del limone e impastate con cura.
  • Dividete , quindi, la pasta in bastoncini e ricavatene delle palline grandi quanto un’oliva.
  • Friggete le castagnole in abbondante olio caldo e servitele cosparse di zucchero a velo, o miele fuso a bagnomaria.
  • Note:
  • Il burro è la parte grassa del latte, separata dal siero e condensata. Il risultato del procedimento è un’emulsione, principalmente di acqua, in cui risultano disciolti zuccheri e proteine, nei grassi, nella cui fase fluida cristallizzano in parte. Si tratta di un fluido con punto di rammollimento prossimo alla temperatura ambiente, di aspetto solido e consistenza morbida con un colore variabile da bianco latte fino a giallo deciso, ricavato dalla parte lipidica del latte di diversi animali per inversione della panna ed eventuale fermentazione, nella tradizione europea continentale, o salatura, nei paesi anglosassoni.
  • In cucina: Il burro ricopre un importante ruolo in pasticceria, dove è usato analogamente ad altri grassi solidi (come lo strutto), mantenendo una posizione privilegiata in virtù del suo sapore, particolarmente adatto alla preparazione di dolci. Viene usato come condimento e in cucina, analogamente agli oli vegetali e allo strutto.Talvolta, per alcuni prodotti dolciari, viene utilizzato un particolare burro, prodotto per winterizzazione, che ha un punto di fusione più alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *