Muffulette con salsa di cipolle

La muffuletta, è un simbolo della gastronomia Siciliana. A Palermo è usanza consumarla a colazione il mattino del 2 novembre, per la commemorazione dei defunti, farcita con sarde salate e olio extravergine d’oliva e pepe,oppure condita con salsa a sfincione, accompagnata da un buon bicchiere di vino.

Muffulette
Muffulette

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 muffulette, 4 cipolle dolci, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 5 dl di vino bianco, 40 g di olive nere, sale, pepe.

Preparazione:

  • Mondate e tagliate a fettine sottilissime le cipolle e fatele imbiondire in un tegame con l’olio.
  • Versate il vino e cuocete a fuoco basso per 15 minuti, unendo altro vino se necessario.
  • A cottura ultimata, salate e pepate e spegnete il fuoco. Nel frattempo snocciolate le olive e sminuzzatele grossolanamente.
  • Tagliate a metà i panini e scaldateli nel forno per qualche minuto.
  • Quando i panini saranno ben caldi, distribuitevi sulla base prima la salsa di cipolle, poi le olive.
  •   Richiudeteli con le restanti metà pressando bene, sistemate le muffulette su un piatto da portata e serviteli caldi.

Note: Questo particolare pane è molto amato dai Palermitani, che fin dai tempi antichi rappresenta l’insolita colazione del 2 novembre. In questo particolare giorno viene preparata, morbidissima e profumata, cosparsa di croccante sesamo e condita con olio extravergine d’oliva sarde salate, origano, caciocavallo e pepe, è tutt’oggi una semplicissima prelibatezza che ricorda le antiche tradizioni della cucina siciliana. Ogni luogo della Sicilia ha la sua muffoletta: tipica ad esempio quella che viene prodotta nel territorio della Valle del Belice per San Martino con semola di grano duro, condita come quella palermitana ma accompagna da un buon bicchiere di vino novello della zona. In altre località viene condita con la ricotta freschissima di pecora oppure la si può trovare con il “finocchiu ‘ngranatu” (semi di finocchio) amalgamati nell’impasto. Nel vocabolario siciliano muffuletta o muffulettu è un pane mollo e spugnoso e ciò fa pensare che l’etimologia potrebbe essere di origine francese (mou: molle).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *