Tortino di funghi

Ingredienti:

  • 200g di champignon, 1 fetta da 60g di prosciutto cotto, 2 cucchiai di caciocavallo grattugiato, 20g di burro, noce moscata, alcune foglie di mentuccia, sale, pepe.

    Per la besciamella:

Preparazione:

  • Pulite e affettate i funghi. Tritate il prosciutto. Scaldate 20g di burro; mettetevi i funghi, insaporiteli con sale e pepe, e lasciateli cuocere per 7-8 minuti.
  • Preparate la besciamella: sciogliete il burro in un pentolino a fuoco bassissimo, unite la farina a pioggia per non formare grumi, e cuocete il composto per 2-3 minuti mescolando sempre con un mestolo di legno.
  • Versate il latte bollente poco alla volta sempre mescolando e fate sobbollire per 5 minuti. Lasciate intiepidire e unite le uova una alla volta mescolando con cura.
  • Unitevi i funghi, ben scolati, la mentuccia spezzettata, il caciocavallo e il prosciutto e mescolate. Imburrate una pirofila cilindrica e dai bordi alti del diametro di 16 cm, versatevi il composto e mettete nel forno per 20-25 minuti a 180°C. Fate riposare 6-8 minuti e poi servite subito il tortino.
  • Note: Il prataiolo detto champignon (che in francese significa genericamente fungo) o, più propriamente, champignon de Paris (fungo di Parigi). Presenta gambo cilindrico non bombato e cappello a cupola. Di piccole dimensioni, ha colore biancastro o nocciola (cremino) ed è il più diffuso.
  • I funghi si puliscono con un panno inumidito, eliminando con un coltellino eventuali residui terrosi. Se necessario, si passano velocemente in poca acqua tiepida e si asciugano immediatamente.
  • Acquisto: i funghi all’atto dell’acquisto devono essere sodi, integri, esenti da forellini e al tatto risultare morbidi, ma non molli. Inoltre devono essere intensamente profumati. I funghi coltivati sono in genere commercializzati in confezioni con riportata la data entro cui consumarli. Di fatto possono rimanere in frigorifero anche quattro giorni, cominciando però un processo di disidratazione.
  • Nota nutrizionale: danno un trascurabile apporto calorico e sono ricchi di Sali minerali quali potassio, fosforo e selenio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *