Macco di fave fresche

Written by admin on giugno 11, 2010

Fave fresche

Fave fresche

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di fave fresche grosse sgranate, 1 mazzetto di finocchietto selvatico, 1 cipolla, pane casereccio, olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Preparazione:

  • Private le fave della pellicina e fatele insaporire in un tegame con 4 cucchiai d’olio, la cipolla tritata e il finocchietto, mondato e sminuzzato, coprite con acqua calda, moderatamente salata e cuocete per un’ora e mezza.
  • Quando la zuppa sarà ridotta ad una purea, spegnete la fiamma e conditela con una spolverata di pepe e un filo d’olio. Lasciate intiepidire e servite con fette di pane tostato.
  • Note:
  • La fava è un legume con semi che variano di calibro secondo la varietà. I baccelli che li proteggono, lunghi sino a 25 centimetri, sono grossi, appiattiti, con buccia generalmente verde chiaro ma che può assumere tonalità violacee. Le fave sono disponibili, fresche, soprattutto nei mesi di aprile e di maggio.
  • Acquisto: il baccello deve essere di colore verde intenso e privo di macchie scure; piegandolo, si deve spezzare rivelandosi croccante. Al momento dell’acquisto va considerato l’alto scarto dei baccelli che corrisponde al 70-75 per cento.
  • Impiego: le fave si puliscono della escrescenza che le ricopre così da migliorarne il gusto. Quelle novelle, una volta sgranate, si possono servire crude per accompagnare formaggi, per esempio, come d’uso a Roma, il pecorino. Diversamente , una volta bollite, si possono servire in insalata condendole con aceto di vino rosso, olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Si utilizzano per preparare minestroni primaverili. Per i passati, invece, sono preferite le più farinose fave essiccate.
  • Nota nutrizionale: le fave sono i legumi meno calorici, ma non per questo meno nutrienti. Sono infatti proteiche, vitaminiche e ricche di fibra. Tra i Sali minerali che contengono vanno ricordati il calcio, il sodio, il ferro, il fosforo, il potassio e anche il selenio.

Leave a Comment