Gattò di patate con ragù alla siciliana

Il Gattò (Gateau) di patate con ragù alla siciliana, è uno dei piatti speciali che la cucina siciliana ha tramandato di generazione in generazione. Il gattò di patate, infatti non è altro che un sformato di patate, condito con il classico ragù alla siciliana con i piselli, lo stesso che si usa per farcire le fantastiche arancine o i famosi anelletti al forno.

Gattò di patate con ragù alla siciliana
Gattò di patate con ragù alla siciliana

Gattò di patate con ragù alla siciliana
Gattò di patate con ragù alla siciliana

Gattò di patate con ragù alla siciliana
Gattò di patate con ragù alla siciliana

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 2kg di patate,50g di caciocavallo grattugiato, ragù di carne alla siciliana, 50g di caciocavallo fresco a dadini, 100g di salame a dadini, 2 uova, pangrattato, 30g di burro,noce moscata.

Ingredienti per il ragù di carne alla siciliana:

  • 1 carota, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 80g di pancetta, 60g di burro, 150g di carne tritata di manzo, 150g di carne tritata di maiale, 1 bicchiere di vino rosso, 1 bicchiere di brodo di dado di carne, 400g di passata di pomodoro, 200g di piselli surgelati, sale, pepe.

Preparazione del ragù:

  • Mondate e pelate la carota, la cipolla e il gambo di sedano: tritate queste verdure con la pancetta.Mettete il trito ottenuto in una casseruola con il burro e fatelo appassire per 10 minuti.
  • A questo punto, aggiungete le carni tritate e dopo averle fatte rosolare a fiamma vivace, bagnatele con il vino rosso e lasciatelo evaporare.
  • Poi, versate il brodo di dado che avete preparato in precedenza e, fate cuocere il tutto a fiamma moderata fino a ridurre il brodo quasi del tutto.Infine, unitevi la passata di pomodoro e i piselli.
  • Salate e pepate a piacere e cuocete il tutto, mescolando spesso, fino ad ottenere una salsa piuttosto densa, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Preparazione del gattò:

  • Lavate le patate, mettetele a bollire con tutta la buccia, in una pentola con acqua fredda salata.Quando saranno cotte , fatele intiepidire, poi pelatele e passatele allo schiacciapatate.
  • Mettete la purea ottenute in una capace ciotola, unite il burro, le uova, il caciocavallo grattugiato e quello a cubetti, il salame sala , pepe e una presa di noce moscata, amalgamate bene tutti gli ingredienti.
  • Ungete una teglia con olio, cospargetela di pangrattato, poi capovolgetela per eliminare il pangrattato in eccesso.
  • Stendete la metà dell’impasto ( con le mani umide) nella teglia per lo spessore di circa 3 cm e farcite con il ragù di carne.
  • Ricoprite con il resto dell’impasto, livellatelo bene con le mani leggermente unte d’olio, poi cospargete la superficie di pangrattato e qualche fiocchetto di burro.
  • Mettere in forno caldo a 200°C per 30-35 minuti finché non appare ben dorato in superficie.Sfornate , fate raffreddare almeno 10 minuti prima di servire.
  • Note: 
  • Questo piatto in particolare viene preparato da tutte le famiglie Siciliane per la festa di Santa Lucia, il 13 dicembre, ma è un ottimo piatto da preparare tutto l’anno.
  • Questo particolare timballo si può anche gustare presso le rosticcerie più alla moda, in due varianti diverse da quella finora descritta, la prima variante è farcita con melanzane fritte, primo sale e caciocavallo, la seconda versione contiene rimasugli di salumi e formaggi da noi chiamata ‘Pizzami’.In ogni modo, è un piatto molto sostanzioso, si serve come piatto unico e si può gustare sia caldo che freddo, le tre versioni sono abbastanza gradevoli da vedere e soprattutto da assaporare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *