Trippa alla parmigiana

Trippa
Trippa

Ingredienti per 4 persone:

  • 700g di trippa già pulita, 1 cipolla, 1 costola di sedano, 1 carota, 3 melanzane, 7dl di salsa di pomodoro, 100g di caciocavallo ( o parmigiano ) grattugiato, 1 mazzetto di basilico, olio extravergine d’oliva, 1 limone, sale, pepe.

Preparazione:

  • Sciacquate le melanzane, eliminate il picciolo e affettatele, senza sbucciarle; cospargetele di sale e ponetele in un colapasta per circa 1 ora.
  • Strofinate la trippa con il limone, diviso a metà e intinto nel sale; poi, lavatela accuratamente e scottatela per una decina di minuti, in acqua bollente.
  • Sgocciolatela e trasferitela in un tegame con la cipolla, la carota e il sedano, mondati e spezzettati, una presa di sale e acqua abbondante; quindi, portate ad ebollizione e cuocete per circa 3 ore, schiumando di tanto i tanto.
  • A fine cottura, scolate la trippa e tagliatela a listarelle larghe circa 1 cm.Scaldate la salsa in un’altra casseruola; tenetene da parte 1 tazza e aggiungete la trippa al resto del sugo.
  • Regolate di sale e pepe e fate cuocere per 15 minuti, su fiamma moderata.Sciacquate le melanzane; asciugatele e friggetele in abbondante olio caldo.
  • Appena saranno dorate, trasferitele su carta da cucina a perdere l’unto in eccesso. Velate il fondo di una teglia con qualche cucchiaio di sugo e ricoprite con fette di melanzane.
  • Distribuitevi sopra una parte dell’intingolo di trippa, qualche foglia di basilico e una manciata di formaggio.Proseguite, quindi, con un altro strato di melanzane e ancora uno di trippa e di caciocavallo, fino ad esaurimento degli ingredienti.
  • Ricoprite , infine, la superficie con fettine di melanzane; cospargete con la salsa e il basilico rimasti e un’abbondante spolverata di formaggio e infornate a 180°C per 30minuti.
  • La trippa alla parmigiana viene fatta anche senza le melanzane, cospargendo semplicemente la trippa al sugo con abbondante caciocavallo grattugiato, al momento di servire o prima di una breve gratinata in forno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *