Zuccotto cuore di panna

Lo zuccotto cuore di panna, è un dessert perfetto per il pranzo della domenica o nelle occasioni di festa. Facile da fare, può essere preparato con anticipo e va gustato freddo dopo il riposo in frigo. Un dolce che conquisterà i palati più sopraffini e quelli più golosi.

Zuccotto cuore di panna 11
Zuccotto cuore di panna

Zuccotto cuore di panna 12
Zuccotto cuore di panna

Zuccotto cuore di panna 13
Zuccotto cuore di panna

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 250g di frutta candita mista tagliata a dadini, Grand Marnier ( o altro liquore a piacere), 400g di cioccolato fondente, 750ml di panna, 100g di zucchero semolato, 1 pan di Spagna da 500g, 30 amaretti.

Preparazione:

  • Come prima operazione mettete la frutta candita (esistono apposite confezioni di frutta candita mista tagliata a dadini; si trovano al supermercato o i drogheria) in una ciotola e bagnatela con un bicchiere ( da vino ) di Gran Marnier, in modo che si ammorbidisca e si insaporisca di liquore; lasciatela così macerare per 1 ora.
  • Intanto dividete in 2 parti il cioccolato fondente ( è chiamato anche da copertura è formato da quadretti; questi sono di circa 100g l’uno ).
  • Grattugiate 2 quadrotti e raccogliete il ricavato in una ciotola. Tagliate l’altra parte di cioccolato a pezzettini o a dadini o a scagliette, come preferite.
  • Ora montate, in una terrina la panna ( fate in modo che sia ben fredda, altrimenti non monterà a dovere ), sbattendo con la frusta elettrica .Dividete la panna montata in 3 porzioni di uguale peso, mettendola in 3 ciotole ( una ciotola mettetela da parte in frigo, vi servirà per decorare lo zuccotto).
  • Sgocciolate bene la frutta candita dal liquore e unitela a una delle due dosi di panna, aggiungendo anche il cioccolato grattugiato. Alla panna montata rimasta incorporate il cioccolato a pezzettini. Mettete temporaneamente anche queste due ciotole in frigorifero.
  • Disponete lo zucchero semolato in una casseruolina , unitevi 250g di acqua e preparate uno sciroppo abbastanza fluido, facendo sciogliere lo zucchero a fiamma bassa e mescolando continuamente. Togliete lo sciroppo dal fuoco e fatelo raffreddare, poi incorporatevi un bicchierino di Gran Marnier ( se volete, potete anche usare quello in cui avete fatto macerare la frutta candita).
  • Mettete il pan di Spagna sul piano di lavoro e, con un coltello affilatissimo, dividetelo in due dischi. Prendete uno stampo a cupola, foderatelo di carta d’alluminio.
  • Dividete il disco di base del pan di Spagna in spicchi regolari e con questi ultimi rivestite internamente lo stampo preparato.Poi intingete un pennello nello sciroppo al Gran Marnier e spennellate ripetutamente il pan di Spagna, fino a che risulterà abbastanza imbevuto.
  • Prendete ora dal frigorifero le due ciotole di panna montata già condita: stendete sulle fette di pan di Spagna la panna con la frutta candita e il cioccolato grattugiato, spalmandola in modo che al centro resti un lieve avvallamento. In questo rovesciate la panna con il cioccolato a pezzettini, livellando bene la superficie.
  • Spennellate l’altro disco di pan di spagna, che avete lasciato intero, con lo sciroppo al Gran Marnier e appoggiatelo sullo zuccotto, come se fosse un coperchio, premendolo leggermente.
  • Tenete il dolce in frigorifero almeno 6 ore . Trascorso il tempo di riposo, sformate lo zuccotto: copritelo con il piatto da dolci e capovolgete il tutto, estraendo lo stampo ed eliminando la carta d’alluminio.
  • Spalmate la terza ciotola di panna montata( meno un piccolo quantitativo che vi servirà per fare delle decorazioni) sulla cupola del dolce, livellandola bene con una spatola.
  • Con la panna avanzata fate dei piccoli ciuffetti a corona, usando una siringa per dolci con la bocchetta a stella. Ora prendete 20 amaretti , metteteli in un sacchetto di carta e, con il batticarne riduceteli quasi in polvere, con la granella ottenuta spolverizzate lo zuccotto , ora prendete gli amaretti rimasti e finite di decorare il dolce.
  • Tenete lo zuccotto in frigo fino al momento di servirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *