Specialità culinarie da Barcellona e le Isole Baleari

Parc Guell
Parc Guell

  • La Spagna rappresenta ormai da molti anni il punto di riferimento per la maggior parte dei turisti italiani e non solo. La qualità delle attrezzature turistiche, la bellezza di molti luoghi, i monumenti, i voli economici, le spiagge e prezzi per tutte le tasche, fanno della penisola iberica una delle località più complete dal punto di vista turistico.
  • Sotto l’aspetto culinario la Spagna si difende bene e località come Barcellona e le Isole Baleari, presentano un gran numero di piatti tipici capaci di garantire gusto e tradizione tipica.
  • Per quanto Barcellona sia notissima per le sue tapas e in generale per pasti molto piccoli e sbrigativi, non mancano alcune specialità anche parecchio elaborate come ad esempio la calçotada (cipolle carbonizzate fuori ma tenere dentro, con salsa romanesco), il conill amb cargols (coniglio cotto in una salsa molto profumata con un contorno di chiocciole), la farsuela (pesce e crostacei cotti con olio di oliva in una salsa tipica dei pescatori), il fideua (una versione della paella con scampi, granchio e pollo, peperoni dolci e pomodori), i churros e i bunyols.
  • La cucina delle Baleari si presenta variegata e molto saporita, ricca di ingredienti semplici e genuini, ricavati dagli orti, dalle campagne e dal mare, autentica fonte di ricchezza gastronomica delle isole dell’arcipelago, visto che il pesce viene cucinato sapientemente dai migliori ristoratori delle isole, in tutte le salse e in tutte le maniere possibili.
  • Tra i piatti più importanti e saporiti di questa regione della Spagna troviamo: l’agnello arrostito sulla legna, la coques (torta guarnita con legumi di stagione, funghi o pesci), il gató de almendras (torta a base di mandorle), la greixonera de brossat (torta di formaggio fresco), il cuscussó (dolce di natale di origine araba), il flaó (dolce di formaggio ed erba alla menta), le cocarrois (impanate di carne, pesce o verdura), le orelletes (paste di zucchero e frutta secca) e l’insalata di pesce di Formentera.
  • Le Baleari presentano anche alcuni vini Doc meritevoli di una prova e comunque indispensabili per accompagnare al meglio le specialità locali. Nella zona di Binissalem si producono un rosso e un rosato assolutamente da provare, mentre in quella di Pla de Llevant, si realizzano vini caratterizzati da sapori suavi.
  • Tra i liquori da provare (e perché no, da portarsi a casa) ci sono la Ginebra di Minorca, il “Palo” un aperitivo ottenuto dalla caramelizzazione dello zucchero e dall’infusione di piante aromatiche ed erbe di Maiorca e Ibiza e la “frigola” di Ibiza e Formentera.

Bandiera Spagna
Bandiera Spagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *