Pizza al radicchio speck e mozzarella

Pizza al radicchio speck e mozzarella
Pizza al radicchio speck e mozzarella

Pizza al radicchio speck e mozzarella
Pizza al radicchio speck e mozzarella

Pizza al radicchio speck e mozzarella
Pizza al radicchio speck e mozzarella

Ingredienti per la pasta (per 4 persone):

  • 500 gr. di farina 00, 25 gr. di lievito di birra, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 50ml di olio extravergine d’oliva,1 cucchiaino di sale, 250ml di acqua .

Ingredienti per il condimento:

  • 1 cespo di radicchio,200g di speck a fette sottili, 300g di mozzarella, 1 mestolo di passata di pomodoro, origano, sale, pepe, olio extravergine d’oliva,

Preparazione:

  • Mettete la farina sulla spianatoia, impastatela con il lievito sciolto nell’acqua tiepida, aggiungete l’olio, lo zucchero e il sale.Lavorate bene la pasta per almeno un quarto d’ora, poi raccoglietela a palla, la pasta deve risultare elastica e morbida, ricopritela con un tovagliolo e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 3 ore.
  • Intanto lavate il radicchio, asciugatelo con carta da cucina e tagliatelo a listarelle sottili, e tenete da parte.Passato il tempo della prima lievitazione, stendete, in una larga teglia unta d’olio la pasta dello spessore di circa 1 cm, pigiatela con le dite unte d’olio, e lasciatela lievitare ancora per 1 ora e mezza.
  • Trascorso il tempo della seconda lievitazione, condite la pizza con la passata di pomodoro, unite il radicchio, spolverate di sale pepe e origano, infine mettete un filo d’olio extravergine d’oliva.
  • Mettete in forno già caldo a 250°C per circa 15 minuti, poi tirate fuori la pizza e finite di condirla, aggiungete la mozzarella tagliata a fettine sottili, lo speck , una generosa spolverata di origano e un filo d’olio.
  • Rimettete la pizza in forno, per 5 minuti fino a che la mozzarella si sarà sciolta e la pizza sarà ben dorata e croccante.Lasciate riposare la pizza per 3-4- minuti nel forno già spento , poi tagliatela a quadretti, mettetela su un piatto da portata e servite

  • Controllate la cottura perché dipende dallo spessore della pasta e dal tipo di forno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *