Dolci da scoprire in una vacanza a Verona

Arena di Verona
Arena di Verona

  • Oltre al patrimonio artistico, storico e culturale, uno dei motivi principali che spingono gli stranieri a prenotare una vacanza in Italia è la nostra tradizione culinaria.
  • Atterrando all’aeroporto di Verona con Skyscanner con uno dei tanti voli Ryanair economici, si può andare alla scoperta dei dolci che la città veneta offre.
  • Per molti una vacanza a Verona è degna di questo nome solo dopo aver assaggiato il mandorlato, delizioso dolce bianco e friabile fatto di mandorle, miele, zucchero e albume d’uovo, dal sapore delicato, originario della cittadina di Cologna Veneta, ricco centro culturale delle campagne veronesi, e orgoglioso delle sue tradizioni. Sebbene il mandorlato si trovi anche in commercio nella grande distribuzione, quello che si acquista nei negozi in tutta Italia non conserva la fragranza di quello che si può assaggiare nei luoghi di origine, dove la cosa più importante sono appunto gli ingredienti genuini e i procedimenti di lavorazione ancora interamente artigianali.
  • Un altro prodotto tipico della tradizione dolciaria veronese sono i rufioi, dolci fritti di pasta sfoglia di forma triangolare arricchiti da un ripieno fatto di biscotti, mandorle, canditi, cioccolato, zucchero e rum.
  • Considerato il progenitore del Pandoro di Verona, uno dei dolci più famosi soprattutto nel periodo natalizio è il Nadalin, specialità antica a forma di stella a cinque punte. Composto da farina, burro, zucchero, uova, miele, sale e limone, il dolce che ne deriva, ricoperto di mandorle e zucchero, è morbidissimo e profumato.
  • I dolci tradizionali che si trovano soprattutto nel periodo di Carnevale sono le fritole, frittelle tipiche che si possono preparare usando diversi ingredienti come il riso, le mele, la polenta, la zucca o le patate.
  • Un’altra leccornia da non lasciarsi sfuggire se si va a Verona sono le sfogliatine di Villafranca, inventate da Marcello Fantoni alla fine dell’800. Realizzate da un impasto di farina, burro, zucchero, sale e uova, le sfogliatine sono dolci soffici e friabili di forma circolare che oggi si trovano facilmente nelle pasticcerie.
  • Essendo a Verona, vale la pena anche assaggiare i sanvigilini, biscotti tipici del Garda preparati con farina, burro, uova, zucchero, uva sultanina e lievito. La tradizione vuole che i sanvigilini, creati per la prima volta a San Vigilio, fossero stati fatti impastare da Winston Churchill imitando i tipici pasticcini inglesi da tè.

Stemma Comune di Verona
Stemma Comune di Verona

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *