I consigli della nonna “per le macchie”

Acciaio inossidabile…

  • Per farlo splendere pulite con il giornale appallottolato

Alluminio…

  • Affinché l’alluminio torni a brillare occorre lavarlo con acqua e scaglie di sapone di Marsiglia usando la paglietta.

Casseruole e marmellata…

  • Per pulire una casseruola in cui si è bruciata della marmellata, mettete del grasso non salato e fatelo riscaldare.

Gomma da masticare…

  • Sul cotone: mettete in freezer fino a che la gomma congeli, poi cercate di staccarla con un oggetto affilato, se rimangono dei residui usate il benzolo. Per gli altri tessuti portate in lavanderia.

Lame dei coltelli…

  • Sfregate delle patate crude.

Lavello in acciaio…

  • Provate a pulire il vostro lavello con la spugnetta intinta nella farina gialla, quindi asciugate immediatamente: rispenderà di luce propria!

Macchie di aceto…

  • Immergi il capo in acqua fredda alla quale avrai aggiunto poche gocce di ammoniaca

Macchie di birra…

  • Sul cotone: imbevete uno straccio di alcool puro, tamponate e lavate il capo normalmente. Sulla lana: acqua tiepida e sale da cucina. Sulla seta: acqua e alcool in parti uguali. Bagnate una spugna con l’acqua e il sale o l’alcool, sfregate delicatamente e ripetete se la macchia non è ancora andata via.

Macchie di burro…

  • Sul cotone: ricoprite la macchia (avanti e retro) di talco, lasciate agire il talco che assorbirà il grasso, spazzolate. Se la macchia persiste mettete due fogli di carta assorbente (avanti e retro) e passate il ferro caldo.

Macchie di caffé…

  • Sulla lana e sulla seta: glicerina. Lavate poi in acqua tiepida e qualche goccia di spirito (acqua tiepida e sapone se il caffè conteneva latte o cioccolato.

Macchie di calcare…

  • Per eliminare le macchie di calcare nelle pentole fate bollire dell’acqua con bucce di limone.

Macchie di cioccolata…

  • Sul cotone: strofinate con uno strofinaccio imbevuto di acqua tiepida e un cucchiaino di borace. Sulla seta: mettete in un bicchiere l’acqua e un cucchiaio di ammoniaca, quindi tamponate. Sui sintetici: usate acqua ossigenata.

Macchie di Coca Cola…

  • Tamponate con glicerina, oppure se la macchia è già asciutta bagnatela con una miscela composta di un cucchiaio di detersivo e un cucchiaio di aceto.

Macchie di frutta…

  • Sfregate la macchia con latte intero, quindi lasciate asciugare. Risciacquate con acqua fredda. Capi bianchi: acqua fredda e quindi calda con candeggina.

Macchie di frutta rossa…

  • Sulle stoffe bianche: lavare in acqua e sapone. Sulle stoffe colorate: versate in un bicchiere d’acqua alcune gocce di acido solforico. Fate scendere qualche goccia sulla macchia e lavate con cura.

Macchie di liquirizia…

  • Su cotone e lana: smacchia con acqua e poche gocce di ammoniaca.

Macchie di liquore…

  • Occorre eliminare lo zucchero contenuto nel liquore tamponando la macchia con acqua tiepida. Lavate poi il capo in acqua tiepida con qualche goccia di ammoniaca.

 Macchie di maionese…

  • Prima si deve eliminare il grasso. Imbevete uno straccio con la benzina e tamponate leggermente. Lavate con acqua e sapone se è cotone, con acqua tiepida e detersivo delicato se è lana.

Macchie di mirtilli…

  • Sulle stoffe: lavate subito la stoffa appena macchiata con acqua fresca e sapone, la macchia diventerà più chiara. Lasciate asciugare per un po’ di tempo, accendete un fiammifero e lasciate che la macchia riceva il fumo dello zolfo.

Macchie di nicotina…

  • Sulla biancheria: la nicotina si toglie con una miscela di ammoniaca e glicerina (in parti uguali). Fate asciugare e passate sopra ancora un po’ di spirito.

Macchie di olio…

  • Una macchia di olio può scomparire coprendola di talco lasciandolo per alcune ore ad assorbire l’olio e quindi spazzolate. Attenzione quando il tessuto è scuro, c’è il rischio che rimanga l’alone bianco del talco.

Macchie di passata di pomodoro…

  • Usate acqua e ammoniaca.

Macchie di pomodoro…

  • Lavate con acqua fredda e poi ricoprite di talco. Spazzolate dopo aver atteso qualche minuto. Ammorbidite la macchia con acqua saponata tiepida, quindi risciacquate con acqua fresca.

Macchie di tè…

  • Ricoprite la macchia di acido borico, versandoci poi sopra dell’acqua calda.

Macchie di uovo…

  • Sul cotone: con un coltello raschiate la macchia, poi poneteci sopra del sale misto a qualche goccia di acqua. Lasciate agire e quindi spazzolate. Sui delicati: acqua tiepida con uno o due cucchiai per litro di ammoniaca.

Macchie di vino…

  • Alla fine della cena cospargete la macchie di sale e sfregate con succo di limone e sapone. Risciacquate e ripetete l’operazione se necessario. Sulla lana bianca e sulla seta: 1 cucchiaino di acqua e sei cucchiani di acqua ossigenata.

Posate, pesce e cipolle…

  • Per togliere l’odore del pesce e della cipolla dopo averli lavati in acqua fredda passateli sopra una fiamma.

Rame…

  • In acqua tiepida sciogliete del sapone di Marsiglia e un cucchiaio di ammoniaca. Su un panno di gomma rovesciate un po’ della miscela e pulite gli oggetti. Indossate i guanti di gomma.

Recipienti unti di olio…

  • Servono i fondi di caffé caldi: lasciateli nella pentola ad assorbire l’olio.

Aloni di sudore…

  • Per eliminare aloni di sudore dagli indumenti, passate più volte un gessetto bianco sulla macchia, poi lavate in modo abituale.

Caffè sulla tovaglia…

  • Per pulire una macchia di caffè dalla tovaglia utilizzate del cotone imbevuto di alcool e aceto.

Canottiere e sudore…

  • Le canottiere di lana sono macchiate dal sudore? Se sono bianche tamponatele con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua ossigenata. Poi lavate in acqua e ammoniaca, infine sciacquate con molta cura.

Cera sulla tovaglia…

  • Se la cera delle candele di Natale ha macchiato la vostra tovaglia, posate della carta assorbente sulla macchia e dal rovescio passate il ferro caldo, quindi mettetela a lavare come sempre.

Frutta fresca…

  • Il limone è un ottimo sbiancante, applicatelo sulle macchie di frutta fresca.

Grasso sul legno…

  • Le macchie di grasso sul legno si possono togliere con l’aceto puro.

Inchiostro sul marmo…

  • Se dovesse cadere dell’inchiostro su una superficie di marmo, versateci sopra immediatamente dell’acqua gassata, aspettate un pò e strofinate con energia.

Inchiostro sulle dita

• Macchie d’inchiostro sulle dita? Strofinatevi le mani con un pò di limone e spariranno.

Macchie di biro…

  • Le classiche macchie di biro vengono via facilmente con l’alcool o con latte unito ad aceto.

Macchie di calcare…

  • Togliete le macchie di calcare dai lavandini in acciaio utilizzando qualche goccia d’aceto.

Macchie di cioccolato…

  • Quando la macchia di cioccolato è diventata secca, spalmatela di glicerina, insaponatela con sapone di Marsiglia, quindi lavate il capo come di consueto.

Macchie di erba…

  • Prima di mettere in lavatrice i pantaloni sporchi d’erba bagnate ogni macchia con alcool puro.

Macchie di fondotinta…

  1. Eliminate le tracce di fondotinta e fard dai colletti passandoli con della mollica di pane.

Macchie di more…

  • La macchia di more si può eliminare con acqua fredda e bicarbonato.

Macchie di pennarello…

  • Per togliere le macchie di pennarello sulla felpa appena acquistata bagnatele con un pò di cotone imbevuto nel latte e poi cospargetele con il sale fino. Strofinate leggermente e vedrete che le macchie se ne andranno facilmente.

Macchie di pesca…

  • Ammorbidite con della glicerina le macchie di pesca prima del lavaggio in lavatrice.

Macchie di unto…

  • Aggiungete un bicchiere d’ammoniaca per rimuovere le macchie d’unto dalla biancheria.

Macchie di vino…

  • Per le macchie di vino sul vestito cospargete subito le macchie con abbondante bicarbonato. Lasciate asciugare e spazzolate energicamente.

Macchie insistenti…

  • Contro le macchie insistenti, provate ad intervenire con la schiuma da barba.

Macchie ostinate…

  • Per eliminare anche le macchie più ostinate e per avere un bucato più bianco, basterà aggiungere qualche cucchiaio di sale grosso da cucina al normale detersivo per lavatrice.

Macchie sui coltelli…

  • Eliminate quelle antiestetiche macchie comparse sulla lama del coltello, tagliando a metà una cipolla, cospargendola di zucchero e sfregando la parte incriminata.

Rossetto sul cotone…

  • Eliminate le macchie di rossetto dai tessuti di cotone con il latte detergente, lasciatelo agire per circa mezz’ora, quindi risciacquate. Evitate però di farlo con l’acqua calda perchè fissereste la macchia per sempre.

Sporco di fuliggine…

  • Per i vostri vestiti sporchi di fuliggine tamponate il tessuto con del sale fino.

Tessuti delicati…

  • L’alcool puro a 96° che si usa per i liquori è l’ideale per smacchiare i tessuti delicati.

Vino e cacao…

  • Le macchie di vino e di cacao spariranno in un attimo se le strofinerete con un panno di cotone bagnato con l’acqua di cottura delle patate sbucciate.

2 commenti


  1. Grazie molte per il consiglio sulle macchie di liquirizia. Su un tessuto tipo Chanel blu e bianco ho passato prima acqua fredda e ammoniaca come da consiglio. Ho poi tolto completamente passando del sapone da bucato e strofinando delicatamente tessuto onoro tessuto. Risciacquato la parte interessata e asciugato all’ombra. Macchia sparita!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *