I Consigli della Nonna”per il Fai daTe”

Scarico del lavandino…

  • Per prevenire ostruzioni e cattivi odori nello scarico del lavandino ogni tanto versatevi un litro di aceto ben caldo, nel quale avrete sciolto una manciata di sale grosso, lasciandolo agire per un’ora prima di far scorrere l’acqua.

Sgorgare le tubature…

  • Provate a sgorgare le tubature dei lavandini versandovi un bicchiere di sale, uno di bicarbonato e subito dopo una pentola d’acqua bollente.

Tappo del lavandino…

  • Se il tappo di gomma del lavandino si è indurito e non chiude più bene, prima di cambiarlo, proviamo a recuperarlo in questo modo: prendiamo del solvente per unghie e lasciamocelo immerso per tre o quattro minuti. Una volta tolto, cospargiamolo di borotalco e mettiamolo ad asciugare all’aria e all’ombra. Sciacquato con molta cura, il nostro tappo sarà di nuovo morbido e pronto all’uso.

Per togliere il calcare dai rubinetti…

  • scaldare dell’aceto e versarlo sopra le macchie,strofinare un po’ e il gioco è fatto!

Rimuovere la vernice

  • Se vi siete sporcati con della vernice rimuovetela dalle mani con dell’olio d’oliva al posto dell’acquaragia.

Prima di verniciare…

  • Prima di verniciare porte o finestre, proteggete i cardini e le maniglie con dell’olio di vaselina

Verniciatura a prova di schizzi…

  • Prima di iniziare a ridipingere gli infissi di porte e finestre passate sui vetri un po’ di aceto: in questo modo gli schizzi di pittura non faranno presa.

Pittura alla vaniglia…

  • Per far diminuire l’odore della pittura, aggiungete dell’estratto di vaniglia, due cucchiaini per ogni litro di vernice.

Lavare i pennelli…

  • Dopo averli usati, lavate i pennelli semplicemente con acqua e sapone fino a che tutta la tempera se ne è andata. Resteranno belli morbidi e bianchi, purchè poi si facciano asciugare con cura.

Rimuovere gli adesivi…

  • Per rimuovere gli adesivi, provate ad usare dell’aceto caldo, oppure del limone o dell’olio d’oliva.

Svitare le viti senza sforzi…

  • Arroventate la punta del vostro cacciavite per svitare viti senza dover ricorrere a sforzi eccessivi.

Viti che si allentano…

  • Per evitare che le viti si allentino, passatevi sopra dello smalto da unghie trasparente.

Verniciare infissi…

  • Per non sporcare i vetri, nel verniciare gli infissi delle finestre, inumidite delle strisce di giornale e applicatele sui vetri.

Piantare un chiodo senza farsi male…

  • Se dovete piantare un chiodo troppo piccolo per essere tenuto con le dita, puntatelo in un pezzo di cartone per tenerlo in posizione: eviterete di farvi male.

Incastrare un chiodo…

  • Per incastrare un chiodo in maniera efficace, bagnatelo con qualche goccia di ammoniaca. Col tempo la leggera ruggine ne farà aumentare la presa.

Vogliamo appendere un quadro…

  • l’intonaco è nuovo e non sappiamo come reagirà. Vorremmo evitare quelle antiestetiche scrostature che fanno capolino dal gancio dei quadri. Un piccolo trucco ed eviteremo ogni danno: facciamo una pallina con un pezzetto di mollica, schiacciamola e appoggiamola sul muro dopo averci infilato il chiodo. Così potremo battere finché vorremo: il quadro sarà ben appeso e il muro integro.

Chiodi, salviamo le pareti di casa…

  • Sembrerebbe un lavoro facilissimo:chiodo,martello,scegliere il punto giusto e battere. Invece non è sempre cosi. Nel piantare i chiodi capita spesso che si stacchino piccoli (oppure grandi!) pezzi di intonaco. Per ovviare all’inconveniente vi suggeriamo un piccolo accorgimento:mettete due rettangoli di nastro adesivo disposti a croce sul punto nel quale volete piantare il chiodo

Legno graffiato…

  • Avete graffiato un legno? Provate a mescolare un pò di cera per legno con qualche goccia di tintura di iodio fino ad ottenere il colore desiderato, poi ritoccate i graffi.

La punta degli aghi…

  • Per rifare la punta agli aghi della macchina da cucire, provate a cucire un foglio di carta vetrata.

Forbici affilate…

  • Usate e riusate, le forbici cominciano a non tagliare più. Allora prendiamo un foglio di carta vetrata e tagliamola più volte. Le lame recupereranno tutta la loro efficienza. Se invece è la ruggine che comincia a fare la sua comparsa con delle piccole macchioline rossastre, tagliamo una cipolla a metà, cospargiamola di zucchero e passiamola sulle lame che torneranno pulite. Questo vale anche per i coltelli.

Infilare le perle senza ago…

  • Se dovete infilare delle perle e non trovate un ago abbastanza sottile per passare nel foro, risolvete il problema intingendo l’estremità del filo nello smalto per le unghie e lasciandolo asciugare perfettamente.

Come togliere quelle fastidiose etichette senza lasciare traccia…

  • Poche gocce di kerosene sono sufficienti per togliere le etichette dai lavandini, dai vassoi, dai bicchieri ecc.

Bottiglie di plastica portatutto…

  • Le bottiglie di plastica dell’acqua minerale, tagliate a diverse altezze, si trasformano in pratici contenitori per viti e chiodi. Se poi si praticano due fori laterali e ci si infila una corda, diventano utili secchielli da appendere in garage o in cantina come portatutto.

Colla atossica…

  • Preparate una colla atossica per fare giocare i bambini facendo bollire per 5 minuti una tazza di farina con una quantità d’acqua che renda il composto cremoso.

Se avete finito la colla…

  • potete prepararla da voi in casa: Mescolate bene aceto e farina bianca fino a ottenere una consistenza semifluida e senza grumi.

Attrezzi senza ruggine…

  • Mettete nel contenitore per gli attrezzi qualche gessetto di lavagna bianco: assorbe l’umidità evitando la ruggine.

Se avete qualche attrezzo ossidato…

  • mettetelo in un recipiente di plastica e versate sopra un po’ di cola fino a coprire l’attrezzo. Lasciatelo in ammollo fino a quando i resti del ossido saranno spariti.

Bolle di sapone più resistenti…

  • Per far aumentare la resistenza delle bolle di sapone basta aggiungere alla solita miscela di acqua e sapone un cucchiaio di zucchero e qualche goccia di glicerina.

Conchiglie…

  • Se volete conservare le conchiglie che avete raccolto sulla spiaggia questa estate, lavatele molto bene ed immergetele in una soluzione di acqua e candeggina (mezzo bicchiere circa in un paio di litri d’acqua) per 24 ore. Sciacquatele accuratamente e lasciatele asciugare all’aperto e all’ombra.

Imbiancare il soffitto…

  • Quando imbiancate il soffitto, per evitare che vi cadano le gocce di vernice in testa, bucate un piatto di plastica, infilatevi il manico del pennello e fissatelo con dello scotch.

Latta arrugginita…

  • Gli oggetti in latta tendono ad arrugginirsi con facilità. Al primo segnale, sfregateli con del succo di pomodoro.

Freni della bicicletta…

  • Per migliorare la frenata della vostra bicicletta, provate a pulire il cerchione con mezzo limone.

Frullatore…

  • Se il frullatore comincia a perdere i colpi, forse le lame non sono più affilate. Prima di cambiarle, proviamo con un frullato di… ghiaccio. Affettando i cubetti torneranno come nuove. Per togliere invece l’odore di chiuso ad un frullatore inattivo da qualche tempo, riempiamolo per metà con acqua tiepida, un cucchiaino di aceto e uno di bicarbonato. Azioniamolo per pochi secondi e poi sciacquiamolo.

Graffi sulla carrozzeria…

  • Lo smalto trasparente per unghie può essere usato su un graffio della carrozzeria della vostra auto per prevenire la ruggine.

Gesso più duraturo…

  • ogni volta che usiamo il gesso per rimettere a posto piccole crepe o buchi sul muro, si asciuga con una rapidità tale da impedirci di lavorare come vorremmo. Un piccolo trucco? Aggiungiamo all’impasto un po’ di aceto. Vinceremo la nostra lotta contro il tempo.

La paglia di Vienna …

  • delle sedie tornerà bella tesa se la bagnerete con una spugna intrisa d’acqua. Una volta asciutta sarà perfetta.

Per rimettere a nuovo le sedie impagliate…

  • non aspettate che siano completamente sfondate! Quando cominciano a cedere, e solitamente questo capita nel punto centrale della seduta, dovete bagnare abbondantemente tutto il sedile con acqua bollente e farlo asciugare possibilmente al sole.

Quando l’orologio che portate…

  • sul polso si appanna con il vapore acqueo, introducetelo in una cassetta, che si possa coprire, insieme a una manciata di riso. Chiudete la cassa e non apritela per 3 o 4 giorni, e il problema sarà stato risolto completamente.

Candele perfette…

  • Se avete acquistato delle candele di diametro troppo grande rispetto a quello del candeliere, non sforzatele per farle entrare perché si romperanno. Immergete piuttosto l’estremità in acqua calda appena prima di inserirle nel candeliere: entreranno senza problemi.

Se il parabrezza…

  • della vostra auto è gelato e non avete un antigelo, passatelo con mezza cipolla.

Non gettate gli spazzolini da denti…

  • vi serviranno per pulire oggetti in metallo o in oro, argenteria, soprammobili, orologi, vetri smerigliati. Potete anche utilizzarli per “spruzzare” il colore, per un effetto simile a quello che si ottiene con il professionale aerografo.

Per i piccioni che sporcano…

  • le ringhiere e i davanzali,sistemare in un angolo un recipiente con naftalina:è un ottimo repellente

Se nella dispensa della cucina…

  • si trova qualche farfallina che vola,per eliminarla si preparano dei sacchetti di tulle e si riempiono con foglie d’alloro,chiodi di garofano,grani di pepe.

Se la bomboletta spray smette di funzionare…

  • pur essendo ancora carica, soffiate nel forellino e poi immergete per qualche minuto la bomboletta in acqua fredda.

Cassetti scorrevoli…

  • Il sapone di Marsiglia, strofinato asciutto sul legno dei cassetti, fa si che questi scorrano meglio.

Se la carta da parati…

  • Se la carta da parati della vostra cucina è macchiata di grasso, applicate sulle macchie una carta assorbente e poi passatevi sopra un ferro caldo.

Per togliere i residui di cera…

  • Per togliere i residui di cera sui pavimenti di marmo passate sulla superficie un panno inumidito di ammoniaca pura.

Il vostro mobile preferito ha qualche piccolo graffio…

  • Non disperate, riuscirete a rimetterlo a nuovo. Basterà po’ di cera per legno alla quale aggiungerete qualche goccia di tintura di iodio. Ottenuto il colore desiderato, con un pennellino passate la cera sui graffi. Si faranno asciugare i ritocchi e infine si lucideranno. Se il graffio è piuttosto esteso, strofinatelo con della gommalacca.

Quando riponete nell’armadio …

  • Quando riponete nell’armadio la biancheria di spugna, intervallatela con sacchetti di cotone pieni di scaglie di sapone di Marsiglia bianco. In questa maniera prenderà un buon profumo di pulito.

Olio di lino per rinnovare i muri…

  • Con il passare degli anni la vernice laccata sulle pareti tende a perdere la sua originaria brillantezza: provate a passare uno straccio di flanella imbevuto di olio di lino. Le vostre pareti non torneranno certamente come nuove, ma avranno di sicuro un aspetto più fresco e pulito.

Per tenere lontano le tarme …

  • dai cassetti degli armadi e profumarli, è sufficiente mettere all’interno un sacchettino con alcuni chiodi di garofano.

Quando pulite gli infissi di legno…

  • passate, dopo averli lavati, uno straccio con qualche goccia di cera per il parquet. Li manterrà giovani e lì proteggerà dall’umidità.

Pulite l’interno di un vaso …

  • a collo lungo, sia questo di vetro, cristallo o metallo, riempiendolo con dell’acqua alla quale avrete aggiunto un paio di cucchiai di candeggina. Lasciate agire la miscela per circa dieci minuti, quindi sciacquate più volte con acqua abbondante e il vaso tornerà come nuovo.

Odore di ammorbidente…

  • Mettete nel cestino della carta straccia del bagno uno straccetto imbevuto di ammorbidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *