Voli di gusto ( Catania e dintorni)

Acireale
Acireale

  • Se prenotate uno dei tanti voli low cost, tra le numerose offerte, ne troverete diverse che hanno come destinazione la Sicilia, e raggiungere Acireale è una cittadina attraente e panoramica che sorge a metà della costa Ionica siciliana a 15 km da Catania .
  • Una ridente cittadina, ricca di storia e di meravigliosi monumenti barocchi, da non perdere di visitare è la Chiesa di San Sebastiano, patrono della città, presenta una facciata tardo-barocca, ornata da 10 statue che raffigurano i personaggi del vecchio testamento. L’interno è decorato da affreschi opera di Paolo Vasta.
  • La Chiesa di San Biagio ospita la tomba di Gabriele Allegra, missionario in Cina, che tradusse la Bibbia in cinese nella metà del secolo scorso.
  • Interessante anche il palazzo Pennisi di Fioristella ,dove ammirare una raccolta di monete antiche greco-sicula, l’Accademia dei Dafnici e degli Zelanti. La Pinacoteca dell’Accademia Zelantea ha una biblioteca secentesca ricca di libri antichi, dove sono conservate opere, tra gli altri, di Guercino, Novelli e Guido Reni. La sezione archeologica custodisce reperti degli scavi della città greca e romana, tra cui terrecotte e marmi.
  • Acireale è un notevole centro balneare e idrotermale, la città è costruita su un altopiano a terrazzo di origine lavica, chiamato la Timpa ,a strapiombo sul mar Ionio, scenografia perfetta tra agrumi , palme e mare blu. La costa è tutta bellissima. Nei dintorni di Acireale ci sono diversi luoghi da visitare, tra questi a 3km c’è Santa Maria della Scala, suggestivo centro di pescatori al quale si accede a piedi attraverso una stradella con un bellissimo panorama.
  • A 6 km da Acireale si trova Acitrezza, un suggestivo e tranquillo borgo marino.
  • A 8 km a sud si trova Aci Castello ,altro  pittoresco borgo marinaro, con il castello normanno costruito nella seconda metà del XI secolo.
  • Acireale è uno dei Tanti Paradisi della Sicilia, piena di luce, vitalità e specialità culinarie tutte da gustare.
  • La cucina catanese è una delle più ricche e squisite della Sicilia.
  • Gli antipasti più noti sono la parmigiana (sformato di melanzane fritte), la caponata con melanzane e pomodori, l’insalata di finocchi, l’insalata d’arance (affettate e condite con olio, sale e pepe), la popolare insalata di mare con polpi, gamberi e occhi di bue (molluschi tipici di questo mare) bolliti; gli arancini (arancine), croccanti palle di riso farcite di vario ripieno, la siciliana (sottile sfoglia di pasta fritta ripiena di tuma e acciughe), le crispelle salate (frittelle di soffice pasta, ripiene di ricotta fresca o acciughe), le scacciate (confezionate con pasta di pane farcita con abbondante tuma e acciughe, o verdure, o u bastardu e cotte al forno).
  • Come primi piatti,da non perdere di assaggiare la popolarissima pasta alla Norma ,con salsa di pomodoro, melenzane fritte, basilico e abbondante ricotta salata grattugiata , la pasta con il nero delle seppie, condita con una salsa preparata con l’estratto di pomodoro, seppie e il nero di questi gustosi molluschi; la pasta con i masculini (alici fresche in un soffritto di cipolla, piselli e finocchietto rizzu); la pasta ‘ncaciata, condita con cavolfiori cucinati in un soffritto di cipolla e insaporiti con acciughe salate, olive e, come vuole la tradizione, passata in un tegame a fuoco vivace con abbondante caciocavallo grattuggiato; la pasta con le uova di ricci.
  • Come secondi è molto diffusa è la frittura di pesce (pesci tipici della costa come triglie, aguglie, pettini). Il pesce arrostito sulla carbonella (orate, saraghi, dentici, luvari, àiole ),le sarde a beccafico. Le salsicce di maiale arrostite sulla carbonella ,servite con contorni di verdura tipica come caliceddi, amareddi e cicoria, il falsomagro (rotolo di carne ripiena).
  • Tra i dolci primeggiano i cannoli di ricotta, confezionati con una speciale pasta friabile farcita con una crema a base di ricotta e decorati con gocce di cioccolato fondente o frutta candita a pezzetti o pistacchio finemente tritato (esistono anche altre varianti: cannoli alla crema di cioccolato o alla crema gialla); la cassata siciliana (dolce tipico di tutta la Sicilia); la frutta martorana o pasta reale (morbida pasta a base di mandorle dalle molteplici forme di frutta colorata); le cripelle di riso (preparate con riso cucinato nel latte, fritte e condite con miele di zagara); i biscotti della monaca (con strutto, latte ed aromi); le paste di mandorla; i torroni e i torroncini (con mandorle e nocciole); le olivette di Sant’Agata. Rinomatissimi i gelati e le granite (conditi a richiesta con panna lavorata a mano). Tra queste ultime i sapori più diffusi sono alla mandorla, al limone, al caffè, al cioccolato, ai gelsi, alla pesca.
  • Da bere sono molto apprezzati i vini rossi doc dell’Etna. I rosoli tipici, prodotti con procedimenti tradizionali. I più noti sono il limoncello e il mandarinetto. Le bibite sono a base di sciroppi di frutta , al mandarino, limone, tamarindo con limone, è il latte di mandorla e lo zammù (acqua con anice).

 

Mappa Sicilia Orientale
Mappa Sicilia Orientale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *