Voli di gusto (New York e dintorni) Philadelphia e Boston

Philadelphia
Philadelphia

  • Se prenotate uno dei Voli low cost per New York  potrete spostarvi in treno e visitare due città molto interessanti : Philadelphia e Boston.
  • La prima dista da New York 1 ora e mezza di viaggio in treno, mentre Boston dista 3 ore e mezza in treno.
  • Philadelphia è una città a misura d’uomo; infatti, il centro città è di ridotte dimensioni e facilmente visitabile a piedi. Da non perdere è l’Indipendence Hall, uno degli edifici più interessanti di tutta la storia degli Stati Uniti, luogo nel quale sono stati firmati due importanti trattati, la Dichiarazione d’Indipendenza e la Costituzione Americana.
  • Molto conosciuto è il Miglio, una zona della città che si estende per 4 isolati ed è delimitato dal fiume Delaware a ovest. Il Liberty Bell Hall è un centro multimediale che si trova nel mezzo del Miglio e che vuole conservare la campana della libertà mantenendone la storia ed esaltandone il simbolismo.
  • La Congress Hall si erge nel Miglio .Quando venne edificata venne chiamata Philadelphia County Courthouse ed era la sede in cui si ritrovava il congresso durante il periodo in cui Filadefia fu la capitale degli Stati Uniti prima che Washington ne prendesse il posto. Qua furono scritte le fondamenta governatrici degli Stati Uniti d’America.
  • Philadelphia ha un numero limitato di ristoranti disponibili che offrono soprattutto cucina regionale.
  • Particolarmente popolare per mangiare e bere é la zona intorno a Independence Hall.
  • Boston è lontana dalle classiche metropoli americane dove abbondano vetro e cemento, e si presenta molto simile ad una città europea, con architetture antiche.
  • Il Museum of Fine Arts è untempio dell’arte che raccoglie preziose opere provenienti dai quattro angoli del mondo. Fra le opere più importanti ricordiamo “La Madonna dell’Umiltà” di Donatello, i “Fantini a Longchamp” e “Carrozza alle corse” di Edgar Degas, “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” di Paul Gauguin, “Il postino Joseph Roulin” di Vincent Van Gogh e la “Presentazione della Vergine al tempio” di Fra Carnevale.
  • Freedom Trail, è un percorso gratuito lungo 6 km che attraversa tutta Boston e conduce alla scoperta di 16 siti che hanno visto e partecipato alla storia della città. Tutto il percorso da seguire, è segnalato con una sequela di mattoncini rossi che conducono il visitatore lungo un tour speciale ed autonomo, ripercorrendo le battaglie per l’affermazione dell’indipendenza e della libertà di Boston.
  • George’s Island è una delle isole che costituiscono il Boston Harbor e si trova a circa 11 km dal downtown della città. Per raggiungerla occorre prendere un traghetto sul quale si potrà conoscere la storia dell’isoletta grazie alla narrazione del capitano in filodiffusione.Old North Church è conosciuta come la Chiesa di Cristo, si tratta della chiesa più antica di Boston (1723), progettata da William Prince che volle emulare l’architettura di una delle chiese londinesi realizzate da Sir Christopher Wren. L’edificio si trova al 193 di Salem Street, una delle vie più belle del North End di Boston, dove laRivoluzione Americana ha mosso i primi passi. La notte del 18 aprile del 1775, il sagrestano della chiesa Robert Newman, per avvertire Paul Revere che le truppe britanniche erano ormai avanzate oltre le sponde del Charles River in direzione di Lexington, si arrampicò fin sulla cima del campanile per accendere due lanterne come segnale d’avvertimento. Questo fatidico evento segnò l’inizio della Rivoluzione Americana.
  • Boston vanta un numero incredibile di ristoranti che offrono cucine internazionali, da quella francese a quella turca, da quella italiana a quella cinese.
  • I piatti tipici di questa zona sono principalmente crostacei (aragoste in primis) che vengono pescati nelle coste del New England e del Maine. Meritano di essere assaggiate le zuppe di molluschi e i piatti di merluzzo, oltre alla sopracitata aragosta.
  • Se amate questo tipo di cucina non perdetevi la sagra gastronomica che si tiene il 4 luglio, nel giorno dell’Indipendenza, ovvero la Boston Chowder Fest: in questa data i ristoranti della città servono circa 7 litri di zuppa di vongole del New England.

mappa-new-york
mappa-new-york

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *