Voli di gusto (Berlino e dintorni)

Berlino
Berlino

  • Prenotando uno dei voli low cost per Berlino, potrete visitare numerose località vicine. Grunewald è una ridente cittadina a pochi chilometri da Berlino ed è facilmente raggiungibile grazie alla S-Bahn.
  • Al centro di Grunewald si trova una torre alta più di cinquanta metri che permette di ammirare un ampio paesaggio oltre il Wannsee e addirittura fino a Potsdam. Ma Grunewald è nota soprattutto per la sua magnifica foresta, ideale per rilassanti escursioni e gite. Sulla riva di un piccolo lago c’è un bel padiglione di caccia con all’interno due piccoli musei sulla caccia e sulla foresta e quadri di Cranach, Rubens e Pesne.
  • Wannsee è una stupenda località appena fuori la città di Berlino, ricca di laghi, di isole e di boschi. Immerse nel verde, lussuose ville e tipici ristoranti. La fortezza di Spandau è un’antico e importante centro di difesa del XII secolo. Il suo sistema di sicurezza è davvero notevole poichè nel 1874 la torre Julius fu utilizzata per custodire i 120 milioni di marchi in oro che la Francia aveva dovuto pagare come indennità di guerra.
  • Oggi nella fortezza si trova una mostra di cannoni, una scuola d’arte, dei laboratori artistici e vi si svolgono manifestazioni culturali, concerti ed esposizioni.
  • Vicino la fortezza si trova l’antica cittadella di Spandau: la sua atmosfera è magica, soprattutto nel mese di dicembre, durante i mercatini di Natale, uno dei più grandi e caratteristici di Berlino.
  • In queste località è possibile assaggiare la cucina tipica tedesca, formata prevalentemente da brodi e zuppe a base di verdure. Le Maultaschen sonp dei ravioli grandi, ripieni di trito di carne e spinaci, mollica di pane e cipolla e ricche di spezie, possono essere tagliati a fette e fritti con uova e cipolla, in brodo vegetale o con burro e cipolle, sempre accompagnate da un’insalata di patate.
  • Il weisswurst è la salsiccia bianca, tipico salume tedesco. L’insaccato, di un colore molto chiaro, quasi bianco, è costituito di carne di vitello e pancetta di maiale.
  • Si tratterebbe di un piatto di origine locale. Stando alla tradizione tedesca la salsiccia sarebbe stata creata per sbaglio da un certo Sepp Moser, oste di una locanda, Zum Ewigen Licht, di Monaco.
  • Durante un famoso lunedì delle rose, festività religiosa del periodo quaresimale, l’oste non aveva abbastanza budella di pecora per preparare i tanto richiesti bratwurst di vitello per i clienti che affollavano la sala. Per non lasciare insoddisfatti i suoi clienti, l’oste usò le budella di maiale, più grandi di quelle delle pecore, per preparare gli insaccati, ricordandosi di bollirli invece di arrostirli, consapevole del fatto che le salsicce arrostite sarebbero potute scoppiare. Da quel momento il weisswurst divenne uno dei piatti prelibati della cucina tedesca.
  • Il Kasseler rippenspeer è un secondo servito in agrodolce: costine di maiale sotto sale, affumicate, arrostite e glassate.
  • Una prelibatezza tradizionale è lo Schlesisches himnemelreich, preparato con il filetto di maiale cotto al forno con frutta essiccata (pere, albicocche, prugne e mele).
  • Un altro piatto tipico è l’Eisben preparato con lo stinco di maiale (in salamoia o bollito) accompagnato da un contorno di purè, piselli e crauti.
  • Tra i dolci della tradizione si è da segnalare il famoso Erbeswalder Spritzkuchen, che tradotto significa tortellini rigati; un dolce tipico allo strutto di carnevale.

Mappa-Germania
Mappa-Germania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *