Voli di gusto Milano e dintorni ( Bergamo e Portofino)

Portofino
Portofino

  • Prenotando uno dei voli low cost per Milano  , potrete visitare numerose località vicine.
  • Bergamo si trova a 50 km da Milano, conta quasi 120.000 abitanti, e l’agglomerato urbano vero e proprio si presenta suddiviso in due porzioni dalle profonde differenze: la Città Alta (Sìta Olta), ovvero il nucleo storico, e la Città Bassa (Sìta Bàsa), la parte moderna e commerciale. La parte più interessante dal punto di vista turistico è ovviamente Bergamo alta, dove si concentra la maggior parte delle attrattive di carattere storico e artistico.
  • Il borgo medievale della città è ben conservato, tanto che si possono ancora ammirare gli imponenti bastioni eretti nel XVI secolo durante gli anni di dominazione veneziana.
  • Piazza Vecchia, è la piazza più importante dove si affacciano palazzi di grande valore come il Palazzo della Ragione, il Palazzo Nuovo, che ospita la Biblioteca Angelo Mai, e la Torre Civica, conosciuta anche come il Campanone, che ancora oggi alle 22.00 in punto di ogni giorno scocca 100 colpi, ricordando l’antico segnale di chiusura notturna di tutte le porte del borgo.
  • Al centro della piazza si trova la fontana del Contarini. Invece, visitando Bergamo bassa, la prima cosa che subito si nota è la differente datazione storica dei quartieri.
  • Tra i luoghi più belli della Città Bassa vi è la Chiesa dei Santi Bartolomeo e Stefano, all’interno della quale campeggia la pala di Lorenzo Lotto raffigurante la Madonna col Bambino, oltre ad alcuni bellissimi affreschi settecenteschi.
  • Di particolare interesse sono anche l’Accademia Carrara, fondata da Giacomo Carrara alla fine del Settecento e sede di svariate esposizioni artistiche, ed il monumento innalzato alla memoria del partigiano Giacomo Manzù.
  • Portofino dista 186 km da Milano, ed è un affascinante borgo marinaro fondato dall’Impero romano col nome di Portus Delphini forse, per il gran numero di delfini che popolavano le acque circostanti il golfo.Il simbolo di Portofino è la piazza principale con le sue case colorate ed il porticciolo.
  • In centro si trova la Chiesa di San Martino, dedicata al santo Martino di Tours e domina il borgo. All’interno troviamo diverse opere pittoriche e scultoree tra cui la tela della Madonna del Rosario, e un gruppo ligneo raffigurante la Deposizione di Cristo dello scultore Anton Maria Maragliano.
  • La Chiesa di San Giorgio invece al suo interno conserva le reliquie di san Giorgio, santo patrono di Portofino, portate dai marinai portofinesi reduci dalle Crociate.
  • Il Castello Brown è un’antica fortificazione sovrastante il borgo, dalla cui Torre si puo’godere un ampio panorama di tutto il golfo. All’interno, troviamo numerosi bassorilievi e arredi architettonici in marmo o in ardesia sulle pareti.
  • Dal punto di vista culinario ogni paese lombardo ha sviluppato piatti tradizionali, legati soprattutto alla vita contadina e al frutto dei campi.
  • Dunque la cucina lombarda accomuna gastronomie di province diverse, con una serie di prodotti gastronomici tipici della produzione agricola della regione. Un denominatore comune lo si riconosce nei piatti derivati dai prodotti agricoli disponibili, in funzione delle risorse naturali: le acque di laghi e fiumi, i pascoli, quindi pesce d’acqua dolce, latte e derivati, carne bovina e suina, riso e mais.
  • Sui metodi di elaborazione e di cottura di questi alimenti hanno avuto influenza le dominazioni che nel corso dei secoli vi si sono succedute: ad esempio le polpette di carne cotta che i milanesi chiamano mondeghili, prendono il nome dalle consorelle catalane, che in quella lingua si dicono appunto mandonguilles.
  • La cucina lombarda è caratterizzata da lunghe cotture, da bolliti e dagli stufati, dagli intingoli adatti ad accompagnarsi alla polenta più che al pane, dal riso e dalle paste ripiene.
  • Alcune tra le specialità tipiche della Lombardia sono: la büsèca, ovvero la trippa cucinata in un modo particolare (in asciutto o in brodo), la luganega, ovvero la salsiccia di origine lucana, lapulénta üncia, ovvero la polenta ai formaggi e al burro cucinata in un modo particolare e il tocch, altra varietà molto particolare di polenta al burro.

Mappa Portofino
Mappa Portofino

6 commenti


  1. Ottimo, articolo davvero interessante, era proprio quello che cercavo! Grazie per lo spunto!

    Rispondi

  2. Ho trovato questo blog su google, sto leggendo con gusto tutti i post che riesco… il blog e’ semplicemente fantastico, complimenti.

    Rispondi

  3. Articolo interessante e colgo l’occasione per complimentarmi per questo sito! veramente ben fatto e con tanti articoli utili!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *