Surgelare alimenti cotti

Le pietanze già cucinate sono particolarmente utili per chi ha poco tempo a disposizione. Gli ospiti a sorpresa saranno, comunque, bene accolti e non sarete mai impreparati. È importante, però, tenere presente quanto segue.

  • Scegliete prodotti di assoluta freschezza, preparateli con cura e il più rapidamente possibile. È possibile utilizzare ingredienti surgelati in quanto, una volta cucinati, potranno essere surgelati di nuovo.

 

  • La congelazione protratta per troppo tempo potrebbe alterare il sapore degli aromi utilizzati, correggete quindi i sapori una volta che avrete scongelato i piatti.

 

  • Non utilizzate troppi grassi nelle preparazioni: non solo infatti una cucina povera di grassi è più salutare, ma soprattutto l’eccesso di grassi potrebbe influire negativamente sula durata di conservazione dei prodotti surgelati.

 

  • Possibilmente fermate la cottura delle vivande pochi minuti prima che sia completata: riscaldandole al momento del consumo, completerete infatti la cottura senza rischiare di scuocerle.

 

  • Surgelate i piatti di carne nel loro sugo, che andrete a” legare” solo al momento del consumo dopo la scongelazione. Per legare la salsa utilizzate l’amido di mais al posto della farina: risulterà più omogenea.

 

  • Nel caso di piatti a base di salsa, surgelate anche quest’ultima così da poterla sbattere al momento di riscaldarla per ridonarle l’omogeneità eventualmente perduta con la congelazione.

 

  • I piatti cotti hanno una durata di conservazione inferiore rispetto a quelli crudi. Dovete tenere presente questo particolare al momento della pianificazione del menù familiare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *