Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno

Ottimo piatto vegetariano ricco di sapore, semplice e veloce da preparare. Molto saporito, può essere presentato sia come antipasto o contorno sfizioso per accompagnare un secondo piatto di carne alla griglia.

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno 1
Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno 4

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno 3
Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di cipolle bianche grosse, sale, pepe, olio extravergine d’oliva, 100g di pan grattato,50g di caciocavallo (o pecorino) grattugiato, origano.

Preparazione:

  • Pelate le cipolle; lavatele e lessatele per 10 minuti in abbondante acqua salata. Scolatele e trasferiteli in una teglia rivestita con carta da forno.
  • Mettete il pangrattato in una ciotola, aggiungete una spolverata di origano, il caciocavallo, una presa di sale e una spolverata di pepe.
  • Mescolate per bene il composto, poi, con l’aiuto di un cucchiaio ricoprite l’intera superficie delle cipolle; irrorate generosamente la preparazione con olio oliva.
  • Infornate a 180°C per 25-30 minuti, o fino a quando non si formerà in superficie una crosticina croccante e dorata.
  • Note:
  • La cipolla rossa di Partanna è originaria dalla città omonima in provincia di Trapani, e più precisamente nella valle del Belice.
  • La prima caratteristica che contraddistingue questa cipolla sono le sue dimensioni, in condizioni ottimali si riescono ad estrarre esemplari che arrivano ad un chilo. Caratteristico, oltre al colore rossastro, è il suo aroma.
  • Ha un sapore dolce che la distingue dalle altre cipolle. Anche all’olfatto risulta gradevole e durante il suo utilizzo è assente la lacrimazione.
  • La Cipudda Partannisa (come viene chiamata in Sicilia) ha aroma intenso e delicato, mentre al gusto risulta dolce e di una carnosità assolutamente unica da risultare “croccante”.
  • Il miglior modo per assaporarne le qualità è consumarla cruda e fresca come condimento alle insalate, senza dover convivere poi con il forte retrogusto tipico di questa verdura.
    E’ ottima se abbinata alle varie conserve come la tipica Caponata alla Siciliana con melanzane, capperi e sedani.
  • Tradizionalmente la si taglia a pezzi grossi e la si aggiunge a queste preparazioni. E’ inoltre insostituibile nei soffritti poiché il suo aroma si fa sentire gradevolmente senza coprire gli altri odori.
  • Squisita anche gratinata al forno , o semplicemente infornata e poi condita all’insalata, ottimo piatto vegetariano ricco di sapore, semplice e veloce da preparare, molto saporito, può essere presentato sia come antipasto o contorno sfizioso per accompagnare un secondo piatto di carne alla griglia.

1 commento


  1. Io sono un’estimatrice della cipolla di Partanna…la sua consistenza carnosa e il suo contenuti di acqua fa sì che non è necessario lessarla prima di infornarla. Inoltre io taglio a fette le cipolle le bagno in olio extravergine e poi le impano con il pangrattato insaporito…e poi in forno a 180/200 gradi

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *