Busiati integrali al pesto di basilico

Le busiati integrali al pesto di basilico sono una specialità di pasta tutta siciliana.  Piatto tipicamente estivo, semplice da realizzare, una sinfonia di odori e sapori che vi regalerà tutto il profumo della buona cucina siciliana!

Busiati integrali al pesto di basilico 1
Busiati integrali al pesto di basilico

Busiati integrali al pesto di basilico 2
Busiati integrali al pesto di basilico

Busiati integrali al pesto di basilico 3
Busiati integrali al pesto di basilico

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 500g di farina integrale più quella per infarinare, 3 uova, un pizzico di sale, acqua q.b.

Ingredienti per condire la pasta:

Preparazione:

  • Mettete la farina a fontana sulla spianatoia, spolverizzatela con il sale e rompetevi nel mezzo le uova, unite l’acqua q.b. ( circa 2 tazzine da caffè ); con la punta delle dita cominciate a buttare la farina che si trova nell’interno della fontana sopra le uova, lavorando poi insieme i due ingredienti con delicatezza, fino a che li avrete completamente amalgamati.
  • A questo punto infarinate la spianatoia e cominciate a lavorare il panetto di pasta con energia, fino ad averlo trasformato in una palla soda ed elastica.
  • La lavorazione consiste nel tenere con la mano sinistra la parte di pasta che sta verso voi e, con la mano destra, stendere ed allungare l’altro lembo, per poi arrotolare di nuovo la pasta ridandole la forma di una palla.
  • Quando sulla superficie cominceranno a formarsi delle piccole bollicine d’aria la pasta sarà pronta; a questo punto lasciatela riposare per 30 minuti, coperta con un panno.
  • Trascorso il tempo di riposo, infarinate la spianatoia, adagiatevi il panetto di pasta, dividetelo a metà o in tre parti e cominciate a stendere, con il matterello, una prima sfoglia, tirandola sull’asse, poi sollevandola con il matterello, appoggiandola ancora sulla spianatoia e dandole contemporaneamente un piccolo giro.
  • Mentre sollevate la sfoglia , approfittatene per infarinare leggermente la spianatoia. Quando avrete steso sottilmente la sfoglia, tagliatela a strisce formando delle tagliatelle di 2 centimetri di larghezza e 10 di lunghezza.
  • Arrotolate ogni pezzo di pasta attorno alla canna (o ferro da calze) spianatela con i palmi delle mani, premendo leggermente, formate un maccherone poi sfilatelo delicatamente e ponetelo in un vassoio infarinato, continuate fino ad esaurimento della sfoglia. Fate asciugare la pasta qualche ora prima di cuocerla.

  • Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela con una ramina a maglie fini direttamente dentro una zuppiera,conditela con il pesto e una manciata di formaggio grattugiato, rigiratela per bene nel condimento; poi impiattate e servite la pasta ben calda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *