Archivio per ‘Calzoni’ Categoria

Menù calzoni

febbraio 2nd, 2013 by admin

Il calzone è una specialità gastronomica italiana nella quale una farcitura di vario genere viene racchiusa in un involucro di pasta lievitata, e successivamente cotta nel forno oppure fritta. In questo secondo caso assume una diversa denominazione, potendosi definirlo, pizza fritta, nella tradizione napoletana e panzerotto in quella pugliese.Si tratta di un prodotto, tipico della cucina napoletana. e barese. Tuttavia le due ricette si distinguono per la natura degli ingredienti che un tempo ne caratterizzavano la farcitura. La larga diffusione di questo genere di prodotti, in particolare nella versione da forno, conseguente al proliferare delle pizzerie avutosi nel corso del XX secolo, ha determinato la comparsa di un gran numero di possibili varianti delle ricette, introducendo ingredienti propri del territorio nel quale vengono prodotti.

 

 

 

  1.  Bocconcini rustici  
  2. Calzoncelli alla pasticciona  
  3. Calzoncelli alla rucola  
  4. Calzoncelli campagnoli
  5. Calzoncelli di sardine
  6. Calzoni al prosciutto  
  7. Calzoni alla napoletana  
  8. Calzoni alle cipolle e acciughe  
  9. Calzoni con ricotta e verdure  
  10. Calzoni con salsiccia, scamorza e ricotta  
  11. Calzoni del contadino
  12. Calzoni della nonna  
  13. Calzoni ripieni di sgombro  
  14. Calzoni ripieni con ricotta e olive  
  15.  Cipolline Catanesi  
  16.  Fagottini rustici  
  17. Ravazzate  
  18. Rollò Siciliani della Pasticciona  
  19.  Rotoli farciti  

Cipolline Catanesi

dicembre 21st, 2012 by admin

Le cipolline sono una  goloseria della rosticceria Catanese . Si tratta di una sottile pasta farcita con un composto di salsa di pomodoro, mozzarella e soprattutto da molta cipolla (da cui prende il nome). La sorprendete genuinità  degli ingredienti e il gusto eccellente, fanno delle cipolline uno dei pezzi forti delle colazioni Catanesi e, perché no, un eccellente piatto unico da consumare in famiglia.

Cipolline Catanesi

Cipolline Catanesi

Cipolline Catanesi 12

Cipolline Catanesi

Cipolline Catanesi

Cipolline Catanesi

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 1kg di farina 00, 100g di strutto, 100g di zucchero semolato, 20g di sale, 40g di lievito di birra, 500ml di acqua tiepida, 1 tuorlo d’uovo e 1 cucchiaio di latte per lucidare le cipolline.

Ingredienti:

  • 4-5 cipolle, 400g di polpa di pomodoro ,200g mozzarella, 200g di prosciutto cotto a fette, sale, pepe.

Preparazione delle cipolline:

  • Amalgamate bene tutti gli ingredienti, dopo aver sciolto il lievito nell’acqua e aggiunto il sale. Lavorate l’impasto ottenuto finché non risulterà omogeneo ed elastico. Lasciate riposare per 45-50 minuti.
  • Nel frattempo, preparate il condimento per farcire le cipolline: sbucciate le cipolle e tagliatele in sottili fette, mettetele in un tegame con 1 bicchiere d’acqua fredda , e fatele stufare per 5 minuti, fino a quando l’acqua si sarà asciugata del tutto, poi, aggiungete 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, e fate rosolare a fiamma bassa le cipolle per 5 minuti.
  • Una volta che le cipolle si saranno ammorbidite, aggiungete la polpa di pomodoro, mezzo bicchiere d’acqua fredda, un pizzico di sale e una spolverata di pepe, quindi mescolate con un cucchiaio e coprite con un coperchio.
  • Accendete la fiamma e mettetela al minimo, lasciate cuocere la salsa per una decina di minuti,mescolando spesso, fin quando le cipolle non saranno completamente cotte, il sugo particolarmente ristretto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
  • Tagliate il prosciutto grossolanamente, in modo da ottenere dei pezzi irregolari. Tagliate la mozzarella a cubetti e riponetela in una colino a perdere il liquido in eccesso.
  • Trascorso il tempo della prima lievitazione, riprendete la pasta, e stendetela in una sfoglia sottile,ritagliate dei quadrati 15×15 centimetri.
  • Mettete al centro di ogni quadrato 1-2 cucchiai della salsa preparata, il prosciutto cotto tagliato e qualche cubetto di mozzarella, poi ripiegate gli angoli  congiungendo i vertici del rettangolo verso il centro( come da foto), ponete le cipolline ben distanziate le une con le altre in una teglia rivestita con carta da forno.
  • Lasciate lievitare ancora per mezz’ora. Sbattete in una ciotola il tuorlo con 1 cucchiaio di latte, spennellate le cipolline.
  • Accendete il forno, portatelo ad una temperatura di 200°C e infornate le cipolline per 10 minuti, appena saranno dorate sfornate e servitele.

Fagottini rustici

settembre 12th, 2012 by admin

Fagottini rustici

Fagottini rustici

Fagottini rustici

Fagottini rustici

Fagottini rustici

Fagottini rustici

Ingredienti per la pasta (per 4 persone):

  • 500 gr. di farina 00, 25 gr. di lievito di birra, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 50ml di olio extravergine d’oliva,1 cucchiaino di sale, 250ml di acqua.

Ingredienti per il condimento:

  • 2 peperoni, 2 melanzane, 10 pomodorini pachino, 1 ciuffo di basilico, sale, pepe, olio extravergine d’oliva, 200g di provola affumicata.

Preparazione:

  • Mettete la farina sulla spianatoia, impastatela con il lievito sciolto nell’acqua tiepida, aggiungete l’olio, lo zucchero e il sale.Lavorate bene la pasta per almeno un quarto d’ora, poi raccoglietela a palla, la pasta deve risultare elastica e morbida, ricopritela con un tovagliolo e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 3 ore.
  • Lavate le verdure, spuntate le melanzane e tagliatele a dadini. Tagliate i peperoni a metà , privateli dai semi e dai filamenti bianchi, poi, tagliateli a falde.
  • Mettete a scaldare in un tegame 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, aggiungete le verdure preparate precedentemente, fatele cuocere per 10 minuti a tegame coperto, mescolate spesso, prima di spegnere il fuoco aggiungete una presa di sale, una spolverata di pepe e 4-5 foglie di basilico tritate finemente, e tenete momentaneamente da parte.
  • Dividete la pasta in , da ogni pezzo ricavate un quadrato sottile (da 12-15 centimetri per lato), adagiate ogni quadrato su delle teglie foderate con carta da forno , e lasciate lievitare ancora per 30-35 minuti.
  • Trascorso il tempo della seconda lievitazione, spennellate con olio la pasta, poi, condite ogni quadrato con le verdure preparate, aggiungete i pomodorini tagliati a spicchi aggiungete alcune foglioline di basilico, e infine la provola tagliata a cubetti.
  • Chiudete a fazzoletto, ogni quadrato congiungendo i 4 angoli in diagonale.Spennellate con dell’olio d’oliva ogni fagottino, poi, mettete in forno già caldo a 250°C per circa 15 minuti.Controllate la cottura perché dipende dallo spessore della pasta e dal tipo di forno.
  • Lasciate riposare i fagottini per 5 minuti nel forno già spento , poi metteteli su un piatto da portata , guarnite con foglie di basilico e servite.

Bocconcini rustici

gennaio 27th, 2012 by admin

I bocconcini rustici stuzzicanti, profumati, morbidi e golosi. Ottimi  per un aperitivo, un buffet,  o per una festa di compleanno. Questi bocconcini si preparano con lo stesso impasto  della pizza, poi,  farciti con formaggio, prosciutto crudo e cipolla,

Bocconcini rustici

Bocconcini rustici

Bocconcini rustici 8

Bocconcini rustici

Bocconcini rustici

Bocconcini rustici

Ingredienti per la pasta (per 4-6 persone):

  • 250 gr di farina 00, 15 gr di lievito di birra, 2 cucchiaini di zucchero semolato, 40ml di olio extravergine d’oliva,mezzo cucchiaino di sale, 125ml di acqua .

Ingredienti per il condimento:

  • 100g di primosale tagliato a fettine sottili, 100g di prosciutto crudo,1 piccola cipolla tagliata a filetti, 30g di caciocavallo ( o parmigiano) grattugiato, olio extravergine d’oliva, origano.

Preparazione:

  • Mettete la farina sulla spianatoia, impastatela con il lievito sciolto nell’acqua tiepida, aggiungete l’olio, lo zucchero e il sale.Lavorate bene la pasta per almeno un quarto d’ora, poi raccoglietela a palla, la pasta deve risultare elastica e morbida, ricopritela con un tovagliolo e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 3 ore.
  • Passato il tempo della prima lievitazione, stendete la pasta su un piano infarinato in modo da ottenere un rettangolo, spennellatela di olio, pepatela e ricoprite l’intera superficie di fette di prosciutto crudo, fettine di primo sale e infine aggiungete la cipolla tagliata a filetti sottilissimi , una spolverata di caciocavallo grattugiato e una spolverata di origano.
  • Arrotolate la pasta dal lato più lungo formando un grosso salsicciotto, poi tagliate il cilindro ottenuto in fette spesse circa 4-5 centimetri.
  • Foderate uno stampo da plum-cake con carta da forno, e allineate tutte le fette ottenute distanziandole un po’, le une dalle altre.Coprire lo stampo con della pellicola, poi poggiate sopra una coperta e lasciate lievitare per circa 1 ora.
  • Dopo la lievitazione ogni pezzo di pasta rigonfiandosi si accosterà all’altra formando tanti bocconcini attaccati.Spennellate con olio d’oliva e spolverizzate con un pizzico di origano.
  • Mettete in forno già caldo a 180°C per circa 15-20 minuti, fino a quando cioè la superficie risulterà dorata.
  • Trasferite infine il rustico su un piatto da portata e servitelo caldo o tiepido a piacere.

 

Rotoli farciti

settembre 14th, 2011 by admin

I rotoli farciti sono uno stuzzicante piatto unico, nel quale potete mettere tutti gli ingredienti che non volete più vedere in frigo. Una ricetta realizzata con lo stesso impasto della pizza, quindi facile da preparare.

Rotoli farciti

Rotoli farciti

Rotoli farciti13

Rotoli farciti

Rotoli farciti

Rotoli farciti

Ingredienti per la pasta (per 4-6 persone):

  • 500 gr. di farina 00, 25 gr. di lievito di birra, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 50ml di olio extravergine d’oliva,1 cucchiaino di sale, 250ml di acqua .

 Ingredienti per il condimento:

  • 16 vurstel, , 400g di mozzarella, 400g di pomodori pelati, olio extravergine d’oliva, pepe, semi di sesamo, 1 tuorlo , 1 cucchiaio di latte.

Preparazione:

  • Mettete la farina sulla spianatoia, impastatela con il lievito sciolto nell’acqua tiepida, aggiungete l’olio, lo zucchero e il sale.Lavorate bene la pasta per almeno un quarto d’ora, poi raccoglietela a palla, la pasta deve risultare elastica e morbida, ricopritela con un tovagliolo e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 3 ore.
  • Intanto preparate la salsa, versate il pomodoro pelato in una ciotola, eliminate metà dell’ acqua contenuta nella scatola, schiacciatelo con una forchetta, conditelo con una presa di sale, una spolverata di pepe, un pizzico di origano e un filo d’olio extravergine d’oliva, mescolate e tenete da parte.
  • Passato il tempo della prima lievitazione, stendete la pasta su un piano infarinato, dividetela in 2 parti in modo da ottenere 2 rettangoli.Spennellate il primo rettangolo di olio, e cospargetelo con metà della salsetta preparata precedentemente , poi adagiate 8 vurstel allineati ed interi, e infine distribuite la metà della mozzarella tagliata a fettine.
  • Spolverate di origano, poi arrotolate la pasta dal lato più lungo , formando un filone e sigillando bene i bordi.Adagiate il primo filone su una teglia rivestita con carta da forno, proseguite allo stesso modo con il secondo rettangolo di pasta e usando l’altra metà degli ingredienti.
  • Sbattete con una forchetta il tuorlo d’uovo con 1 cucchiaio di latte, e pennellate l’intera superficie dei due filoni, poi cospargeteli di semi di sesamo, lasciateli lievitare ancora per 30 minuti a temperatura ambiente.
  • Mettete in forno già caldo a 180°C per circa 15-20 minuti, fino a quando cioè la superficie risulterà dorata.
  • Trasferite  infine i rotoli farciti su un piatto da portata, serviteli a fette caldi o tiepidi a piacere.

 

 

Ravazzata

luglio 11th, 2010 by admin

La ravazzata è una specialità dello ”street food “Palermitano, un piatto unico e sostanzioso. Un pezzo di rosticceria composto da un panetto di pasta brioche, farcito con ragù di carne alla siciliana e poi cotto in forno. Facili da preparare, ottimi per una saporita cena o per un aperitivo sfizioso, che vi conquisterà al primo morso!

Ravazzata

Ravazzata

Ravazzata-21

Ravazzata

Ravazzata

Ravazzata

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 1kg di farina 00, 100g di strutto, 100g di zucchero semolato, 20g di sale, 40g di lievito di birra, 500ml di acqua tiepida, ragù di carne alla Siciliana ,3 cucchiai di caciocavallo grattugiato, semi di sesamo, 1 tuorlo d’uovo e 1 cucchiaio di latte per pennellare le ravazzate.

Ingredienti per il ragù di carne:

  • 6dl di salsa di pomodoro, 250g di polpa di vitello tritata, 100g di piselli sgranati, 1 cipolla, ½ costola di sedano, ½ carota, vino bianco secco, sale, pepe.

Preparazione del ragù di carne:

  • Ponete sul fuoco un tegame con 3 cucchiai d’olio e un trito di cipolla, sedano e carota.Prima che il soffritto prenda colore, unite la polpa di vitello e rosolatela dolcemente per qualche minuto, poi, sfumate con poco vino e lasciate asciugare il fondo di cottura.
  • Aggiungete, quindi, i piselli e fate insaporire, mescolando, per un paio di minuti.
  • A questo punto, versate mezza tazza di salsa di pomodoro; salate, pepate e cuocete su fuoco moderato, per 35-40 minuti, bagnando se necessario con poca acqua calda ( a fine cottura la salsa dovrà essere piuttosto asciutta).
  • Versate il ragù in una ciotola, lasciatelo raffreddare e poi amalgamatevi i 3 cucchiai di caciocavallo.

Preparazione delle ravazzate:

  • amalgamate bene tutti gli ingredienti, dopo aver sciolto il lievito nell’acqua e aggiunto il sale. Lavorate l’impasto ottenuto finché non risulterà omogeneo ed elastico.Lasciate riposare per 45-50 minuti.
  • Trascorso il tempo della prima lievitazione, riprendete la pasta e dividetela in piccole porzioni da 100g, allargatela un po’ con le mani, formando un dischetto di 10cm circa, mettete al centro un cucchiaio abbondante di ragù di carne, richiudete bene i bordi, ponete le ravazzate in una teglia foderata con carta da forno, con la parte che avete sigillato sul fondo e ben distanziate le une con le altre.
  • Lasciate lievitare ancora per mezz’ora.Sbattete in una ciotola il tuorlo con 1 cucchiaio di latte, spennellate le ravazzate con il preparato e poi cospargetele con semi di sesamo.

  Accendete il forno, portatelo ad una temperatura di 200°C e infornate le ravazzate per 10 minuti, appena saranno dorate sfornate e servite.

 

Rollò siciliani della Pasticciona

giugno 27th, 2010 by admin

I rollò con wurstel sono un classico della rosticceria siciliana, si tratta di wurstel avvolti in pasta brioche, ricoperti di semi di sesamo e cotti al forno. Soffici e golosi, Ideali per preparare Buffet per feste di compleanno o per altre ricorrenze, o per completare un menù a base di finger food e stuzzichini.

Rollò siciliani della Pasticciona

Rollò siciliani della Pasticciona

Rollò siciliani della Pasticciona

Rollò siciliani della Pasticciona

Rollò siciliani della Pasticciona

Rollò siciliani della Pasticciona

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 1kg di farina 00, 100g di strutto, 100g di zucchero semolato, 20g di sale, 40g di lievito di birra, 450ml di acqua tiepida.

Ingredienti per il condimento:

  • semi di sesamo q.b., wurstel, 1 tuorlo d’uovo per pennellare i rollò.

Preparazione:

  • Amalgamate bene tutti gli ingredienti, dopo aver sciolto il lievito nell’acqua e aggiunto il sale.
  • Lavorate l’impasto ottenuto finché non risulterà omogeneo ed elastico.
  • Lasciate riposare per 45-50 minuti.Trascorso il tempo della prima lievitazione, riprendete la pasta e dividetela in piccole porzioni da 25-30g, allargatela un po’ con le mani e mettete al centro un mezzo wurstel.
  • Arrotolate il rollò , lasciando aperti i lati in modo che fuoriesca leggermente il wurstel, metteteli a lievitare ancora per 30 minuti circa.
  • Passato il tempo della seconda lievitazione, con un pennello da cucina cospargete la superficie dei rollò con il tuorlo dell’uovo sbattuto, poi cospargeteli con i semi di sesamo.
  • Metteteli su una teglia foderata con carta da forno, distanziandoli bene e lasciateli lievitare ancora per una decina di minuti.
  •  Accendete il forno, portatelo ad una temperatura di 200°C e infornate i rollò per 10-15 minuti, appena saranno dorati sfornate e servite.

 

Calzoni farciti con ricotta e olive

aprile 16th, 2010 by admin
Calzoni farciti con ricotta e olive 2

Calzoni farciti con ricotta e olive

Calzoni farciti con ricotta e olive 3

Calzoni farciti con ricotta e olive

Calzoni farciti con ricotta e olive 1

Calzoni farciti con ricotta e olive

Ingredienti per 4 persone: 800g di pasta per la pizza, 300g di mozzarella, 150g di ricotta, 150g di prosciutto cotto, 50g di olive denocciolate, 150g di passata di pomodoro, 1 tuorlo d’uovo per lucidare i calzoni, semi di sesamo.

Preparazione:

  • Preparate la pasta per la pizza, seguendo la ricetta in ricette di base, tagliate le olive a rondelle e la mozzarella a cubetti.Schiacciate in una ciotola la ricotta con una forchetta in modo da ammorbidirla.
  • Tagliate a striscioline il prosciutto. Dividete la pasta per la pizza in due pezzi dello stesso peso e stendeteli con un matterello in modo da ricavarne altrettanti dischi da 20-35 cm di diametro.
  • Spalmate 1 disco con la passata di pomodoro, stendendola con il dorso di un cucchiaio, poi distribuitevi sopra la ricotta, le olive, il prosciutto cotto e la mozzarella.
  • Ripiegate la pasta, sigillando i bordi. Preparate allo stesso modo un secondo calzone, spennellateli entrambi con il tuorlo d’uovo, spolverizzateli con i semi di sesamo.Metteteli in forno già caldo  a 220°C per 20-25 minuti.

Calzoni ripieni di sgombro

febbraio 27th, 2010 by admin

Calzoni ripieni di sgombro 2

Calzoni ripieni di sgombro

Calzoni ripieni di sgombro 2

Calzoni ripieni di sgombro

Calzoni ripieni di sgombro 1

Calzoni ripieni di sgombro

Ingredienti per 4 persone: 500g di pasta da pane, 1 uovo, 500g di sgombri, 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva, olio per friggere, sale, semi di sesamo.

Preparazione:

  • Pulite gli sgombri, eliminando la testa e la coda, diliscateli e tagliateli a pezzetti.Lavateli, asciugateli e infarinateli, quindi friggeteli in abbondante olio caldo.
  • Lavorate la pasta per qualche minuto, quindi stendetela con un matterello sulla spianatoia leggermente infarinata, ricavandone una sfoglia dello spessore di pochi millimetri.
  • Ritagliate tanti dischi, ungeteli con un poco d’olio e distribuitevi sopra il pesce fritto.In una ciotola sbattete leggermente l’uovo con una forchetta.
  • Spennellatelo sui bordi della pasta e ripiegate i dischi su se stessi, facendo combaciare perfettamente i bordi e schiacciandoli con le dita per farli aderire.Ungete d’olio la superficie dei calzoni e spolverizzateli con semi di sesamo ( facoltativo), quindi adagiateli su una placca da forno anch’essa unta d’olio e cuoceteli nel forno già caldo a 220°C per 20 minuti. Sfornate i calzoni  e serviteli ben caldi.
  • Lo sgombro, come la sardina, è un pesce diffuso ma non sempre sufficientemente apprezzato in quanto è considerato un “pesce povero” come tutti i pesci azzurri (acciuga, sardina, sauro, sgombro ecc.). di taglia medio-piccola, supera spesso i 25 centimetri di lunghezza, ha colore azzurro tigrato da strie blu scuro sul dorso, al contrario di fianchi e ventre che sono bianchi argentati, ed è privo di squame. La testa è appuntita, con bocca munita di piccoli denti. È presente sul mercato numerosi mesi dell’anno, ma è tra l’inverno e la primavera che gli sgombri hanno polpa di particolare pregio.
  • Acquisto: sul banco di vendita deve presentarsi lucido, sodo al tatto, con occhi convessi e chiusura anale ben serrata.
  • Impiego: è un pesce grasso, per cui si presta essere cucinato alla griglia e al forno.ma va provato anche in umido, per esempio con pomodoro e piselli. Da proporre pure bollito, condito con olio extravergine d’oliva e succo di limone emulsionati con qualche cucchiaio dell’acqua di cottura del pesce.
  • Nota nutrizionale: è ricco di Sali minerali e omega 3, grassi protettori del sistema cardiovascolare.

Calzoni alla napoletana

febbraio 25th, 2010 by admin

Calzoni alla napoletana 6

Calzoni alla napoletana

 

Calzoni alla napoletana 2

Calzoni alla napoletana

Calzoni alla napoletana

Calzoni alla napoletana

Ingredienti per 4 persone:

  • 500g di pasta da pane, 200g di ricotta fresca, 1 uovo, 100g di salame tipo Napoli, 160g di mozzarella, 3 cucchiai di caciocavallo grattugiato, 100g di burro, 10g di farina, sale.

Preparazione:

  • Tagliate la mozzarella a dadini; private il salame della pelle e riducetelo a pezzetti. Passate al setaccio la ricotta e amalgamatela in una terrina con l’uovo, il caciocavallo, la mozzarella e il salame, quindi insaporite il tutto con un pizzico di sale.Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata in 4 dischi dello spessore di circa 0,5 cm.
  • Distribuite il composto preparato su metà dei dischi di pasta, poi ripiegateli su se stessi premendo bene i bordi in modo che il ripieno non fuoriesca.
  • Ponete i calzoni su una placca leggermente unta di burro e cuoceteli nel forno già caldo a 220°C per circa 20 minuti. Appena i calzoni appariranno gonfi e ben cotti, sfornateli e serviteli in tavola.
  • Note:
  • La ricotta (dal latino recocta) è un prodotto caseario, più precisamente un latticino. La ricotta, pur essendo un prodotto caseario, non si può definire formaggio ma va classificata semplicemente come latticino: non viene ottenuta infatti attraverso la coagulazione della caseina, ma dalle proteine del siero di latte, cioè della parte liquida che si separa dalla cagliata durante la caseificazione.
  • Esistono ricotte da latte vaccino, ovino, dal gusto più intenso, caprino o di bufala, così come ce ne sono di miste. Da un punto di vista strettamente nutrizionale viene annoverata tra i prodotti magri (130-240 kcal/100 g, eccetto che non venga addizionata con latte o panna).
  • Esiste anche la ricotta salata o ricotta secca che è ricotta addizionata di sale per la conservazione e fatta essiccare.
  • Viene prodotta in tutta Italia e quella ovina in particolare in Sardegna, Sicilia, Basilicata, Abruzzo, Puglia, Campania e Calabria e, se salata o infornata è usata grattugiata sulla pasta asciutta, nelle ricette siciliane come la pasta alla Norma. La ricetta abruzzese tradizionale degli anellini alla pecorara, prevedeva l’utilizzo di ricotta essiccata. Infatti era una ricetta che i pastori preparano durante la transumanza quando cioè non era possibile reperire prodotti freschi.
  • Nelle valli valdesi, in provincia di Torino viene prodotto un particolare tipo di ricotta stagionata nel fieno che si chiama saras del fen. Si produce anche la ricotta affumicata: nell’alto Veneto ed in particolare nella provincia di Belluno, ma anche in altre zone del nord est Italia.
  • La ricotta è anche l’elemento base di molte ricette regionali: tortelli maremmani, schianta pugliese, ‘mbignulata calabrese, pastiera napoletana, ricottelle sarde, cannoli, rollò, cassata siciliana (rigorosamente ricotta di pecora), tortelloni di magro.