Archivio per ‘Confetture’ Categoria

Menù Confetture

febbraio 2nd, 2013 by admin

La confettura è un procedimento per la conservazione della frutta, la quale viene fatta bollire intera per i frutti piccoli e a pezzi per i frutti grossi con lo zucchero ed eventualmente acqua, fino a quando la frutta avrà raggiunto una concentrazione zuccherina tale da assicurarne la conservazione. La confettura si differenzia dalla marmellata proprio perché, i frutti non devono sciogliersi e devono vedersi anche dopo la cottura, mentre nella marmellata i frutti vengono passati al setaccio dopo la cottura per avere una purea liscia.

  1. Confettura di albicocche
  2. Confettura di albicocche e mandorle
  3. Confettura di arance sanguinella
  4. Confettura di castagne
  5. Confettura di ciliegie
  6. Confettura di fichi
  7. Confettura di fichi e arance
  8. Confettura di fragole
  9. Confettura di fragoline di bosco
  10. Confettura di lamponi
  11. Confettura di mandarini
  12. Confettura di mele
  13. Confettura di mirtilli
  14. Confettura di more
  15. mela pasticciona1 Confettura di pere
  16. Confettura di pesche
  17. Confettura di prugne
  18. Confettura di susine

L’estate  è la stagione migliore per cimentarsi nella preparazione di conserve casalinghe che con gli strumenti messi a disposizione dalla moderna tecnologia sono facili da realizzare e di grande soddisfazione per le papille gustative.

Confettura di more

dicembre 17th, 2009 by admin

More

More

Confettura di more

Confettura di more

Ingredienti:

  • 1 kg. di more, un limone, gr.500 di zucchero semolato.

Preparazione:

  • Lavate le more e mettetele in una casseruola, aggiungete il succo del limone e mescolate il tutto, cospargete ancora con lo zucchero e lasciate riposare il tutto per 24 ore.
  • Trascorso questo tempo, mettete il composto sul fuoco e fatelo cuocere a fuoco lento fino a raggiungere una certa consistenza.
  • Fate la prova del piattino, se sarà positiva versate nei vasetti caldi, chiudete ermeticamente, sterilizzate, lasciate raffreddare e conservateli.
  • Per vedere se la confettura è pronta, fate la prova del piattino che consiste nel far cadere da un cucchiaino su un piatto asciutto un poco del composto che state preparando; se la confettura si attacca al piattino e non scorre su di esso ciò vuol dire che è già pronta.

Confettura di albicocche

dicembre 17th, 2009 by admin

Confettura di albicocche

Confettura di albicocche

Confettura di albicocche

Confettura di albicocche

Confettura di albicocche

Confettura di albicocche

 

 Ingredienti:

  • 1 kg. di albicocche, gr.3oo di zucchero semolato,gr. 300 di acqua.

Preparazione:

  • Lavate le albicocche, asciugatele bene all’aria e tagliatele a metà togliendo il nocciolo. In una casseruola mettete lo zucchero con tre bicchieri di acqua, cuocete fino a quando lo zucchero sarà ben sciolto.
  • Unite a questo punto le albicocche e fate cuocere fino a quando saranno diventate morbide.
  • Togliete la confettura dal fuoco e versatela nei vasetti caldi, chiudete ermeticamente e sterilizzate, lasciate raffreddare e conservate.

Confettura di mirtilli

novembre 11th, 2009 by admin

Confettura di mirtilli

Confettura di mirtilli

Ingredienti:

  • 1 kg. di mirtilli, gr. 400di zucchero semolato, 1 limone.

Preparazione:

  • Lavate i mirtilli e poneteli in una casseruola con il succo del limone e una parte della buccia del limone stesso ben lavata, aggiungete anche lo zucchero.
  • Lasciate macerare il tutto per circa tre ore. Trascorso questo tempo, mettete il composto sul fuoco e fatelo cuocere a fuoco moderato per circa un’ora.
  • Versate subito la confettura nei vasi caldi, chiudete ermeticamente, sterilizzate e lasciate raffreddare.
  • Note: Mirtillo rosso
  • Il mirtillo è una pianta arbustiva che può raggiungere i 60 centimetri di altezza, ma in genere è più bassa. La pianta porta a maturazione piccole bacche rosse, sferiche , dal sapore dolce con una piacevole nota asprigna.
  • Acquisto: i frutti devono essere maturi, sodi, senza perdite di succo.
  • Impiego: si consumano al naturale oppure si utilizzano per preparare confetture, gelatine o anche composte da associare a carni saporite.
  • Nota nutrizionale: il mirtillo rosso è ricco di ferro e vitamina A e C. agisce da disinfettante delle vie urinarie.

Confettura di susine

novembre 10th, 2009 by admin

Confettura di prugne

Confettura di prugne

Confettura di susine

Confettura di susine

Ingredienti:

  • 1, 5 kg. di susine ben mature, gr. 400 di zucchero semolato, mezzo limone.

Preparazione:

  • Lavate le susine, snocciolatele e tagliatele a pezzi, metteteli in una casseruola con lo zucchero e il succo di limone.
  • Mettete la casseruola sul fuoco, mescolate e fate bollire a fuoco lento, schiumando se necessario e fate cuocere fino a quando la prova del piattino sarà positiva.
  • Versate nei vasetti caldi, chiudeteli ermeticamente, sterilizzateli e fateli raffreddare.
  • Note: Per vedere se la confettura è pronta, fate la prova del piattino che consiste nel far cadere da un cucchiaino su un piatto asciutto un poco del composto che state preparando; se la confettura si attacca al piattino e non scorre su di esso ciò vuol dire che è già pronta.

Confettura di fragoline di bosco

ottobre 25th, 2009 by admin

Fragoline di bosco

Fragoline di bosco

Confettura di fragoline di bosco

Confettura di fragoline di bosco

Ingredienti:

  • 1 kg. di fragoline di bosco, 400g di zucchero semolato,brandy.

Preparazione:

  • Pulite le fragoline (evitate di lavarle; se fosse proprio necessario, fatele asciugare bene su carta da cucina). Raccoglietele in un recipiente, cospargetele con lo zucchero semolato e tenetele al fresco per una notte. Il giorno dopo scolate in una brocca lo sciroppo che si sarà formato e tenete da parte le fragoline.
  • Versate lo sciroppo in una casseruola, mettete sul fuoco e lasciate bollire per una decina di minuti. Unite le fragoline e continuate la cottura, mescolando, finché la confettura sarà abbastanza densa da non scorrere più su un piattino inclinato; versatela nei vasetti.
  • Quando la gelatina sarà fredda, copritela con dischetti di carta oleata immersi prima nel brandy.Chiudete i vasetti e riponeteli in dispensa.
  • Note: Gustate la gelatina dopo 1 mese.

Confettura di albicocche e mandorle

ottobre 24th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 1 kg di albicocche mature e sane, 250g di zucchero semolato, 1 limone.

Preparazione:

  •  Lavate le albicocche, asciugatele, tagliatele a metà, tenendo da parte 15 noccioli; sgusciateli, scottate le loro mandorle amare per un minuto in acqua bollente, scolatele e pelatele.
  • Tostatele in un padellino antiaderente finché diventano leggermente dorate. Cuocete le albicocche in una casseruola di acciaio con lo zucchero, il succo di limone e un bicchiere di acqua per circa 25 minuti, eliminando la schiuma di tanto in tanto.
  • Quando la confettura è pronta unite le mandorle amare tostate, versatela nei vasetti caldissimi, chiudeteli con i loro coperchi sterili, capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare.
  • Note: La confettura si conserva per 6-8 mesi.

Confettura di prugne

ottobre 24th, 2009 by admin

Confettura di prugne

Confettura di prugne

Confettura di prugne

Confettura di prugne

Ingredienti:

  • 2 kg prugne fresche snocciolate, 600g zucchero semolato.


Preparazione:

  • Lavate e snocciolate le prugne, quindi mettetele in una pentola d’acciaio e aggiungete un bicchiere d’acqua per ogni 2 chili di prugne.
  • Portate ad ebollizione e continuate la cottura a fuoco dolce per 10 minuti, poi spegnete e aggiungete lo zucchero amalgamandolo bene con un cucchiaio di legno.
  • Riprendete la cottura per altri 10-15 minuti continuando a mescolare. Togliete dal fuoco, fate intiepidire e passate il composto col passaverdure.
  • Rimettetelo nella pentola e fate cuocere a fuoco dolce per un’ora circa. Sistematela nei vasetti sterilizzati e sigillate.
  • Note: Per vedere se la confettura è pronta, fate la prova del piattino che consiste nel far cadere da un cucchiaino su un piatto asciutto un poco del composto che state preparando; se la confettura si attacca al piattino e non scorre su di esso

Confettura di mandarini

ottobre 24th, 2009 by admin

Mandarini Siciliani

Mandarini Siciliani

Confettura di mandarini

Confettura di mandarini

Ingredienti:

  • 1 kg. di mandarini, 2 dl. d’acqua, 300 gr. di zucchero semolato.

Preparazione:

  • Scegliete dei mandarini con la buccia grossa. Lavateli, asciugateli e sbucciateli. Mettete le scorze di mandarini in acqua bollente, fate bollire e lasciate cuocere per 5 minuti.
  • Scolatele e tagliatele a striscioline.Private i frutti della pellicina bianca e divideteli a spicchi. Togliete i semi, chiudeteli in un sacchettino di lino e dopo avere pesato i mandarini, metteteli in una casseruola d’acciaio con una quantità di zucchero pari al loro peso.
  • Fate sciogliere lo zucchero a fuoco dolce, mescolando con un cucchiaio di legno. Quando lo sciroppo raggiungerà l’ebollizione, unitevi le scorze, gli spicchi ed i semi.
  • Continuate la cottura fino a quando la polpa dei frutti diventerà quasi trasparente e la confettura avrà raggiunto la giusta consistenza; spegnete la fiamma, mescolatela e mettetela nei vasi, dopo aver eliminato i semi.
  • Quando è fredda, mettete il dischetto di carta oleata o paraffina in superficie e chiudete ermeticamente.
  • Note: consumate la confettura dopo 10 giorni.

Confettura di fichi

ottobre 24th, 2009 by admin

Confettura di fichi 1

Confettura di fichi

Confettura di fichi 2

Confettura di fichi

Confettura di fichi 3

Confettura di fichi

Ingredienti:

  •  1kg di fichi non troppo maturi, 250g di zucchero semolato, 1 limone.

Preparazione:

  • Pulite i fichi e pelateli; divideteli in quattro spicchi e metteteli in un tegame. Ponete , quindi, su fiamma molto bassa e cuocete per 5 minuti.
  • A questo punto, aggiungete il succo del limone e lo zucchero e fate cuocere, mescolando con un cucchiaio di legno per circa 20 minuti. Appena la confettura avrà raggiunto la giusta consistenza, distribuitela nei vasi sterilizzati.
  • Tappate e capovolgete per qualche minuto; poi, rigirate i contenitori e fateli raffreddare completamente, prima di riporli in luogo buio e asciutto.
  • Note:
  • Il frutto vero e proprio della pianta del fico sono gli acheni, quei granelli di cui è ricca la polpa, inglobati in un involucro carnoso di colore verde o viola scuro tendente al bruno. Possono avere forma tondeggiante oppure a pera. Alcune varietà di piante possono produrre due tipi di frutti: i primi, generalmente di grossa pezzatura, si raccolgono a maggio-giugno e sono chiamati “fioroni” mentre i secondi, più piccoli, maturano ad agosto-settembre e sono detti “forniti” o fichi veri. Le piante che producono frutti due volte l’anno sono chiamate bifere, mentre quelle che hanno un’unica produzione sono definite unifere.
  • Acquisto: al momento dell’acquisto i fichi devono essere morbidi e compatti. Il picciolo deve presentarsi sodo.
  • Impiego: si consumano freschi, essiccati o in conserva. Si servono per accompagnare salumi quali prosciutto, il culatello o la coppa. Si sposano anche a formaggi ben caratterizzati come Castelmagno (se erborinato) o Roquefort. Si utilizzano per preparare confetture, composte, salse, ma anche chutney per accompagnare preferibilmente carni saporite e gran bolliti misti. Si utilizzano in pasticceria per preparare crostate, tartellette, budini e buccellati siciliani.
  • Nota nutrizionale: sono frutti ricchi di vitamina A, B1, B2, B3 e C. contengono inoltre Sali minerali quali calcio, potassio, magnesio, ferro e fosforo, e pertanto fortificano ossa e denti, oltre a proteggere la pelle.