Archivio per ‘Mostarde’ Categoria

Menù mostarde

febbraio 2nd, 2013 by admin

Chutney di mango 2

novembre 26th, 2009 by admin

Ingrediente:

6 manghi verdi, 2 cucchiaini di sale, 2 cucchiaini di peperoncino in polvere, 30 cl di aceto di vino bianco, 400 gr di zucchero, 100 gr di mandorle e uvetta sultanina tritate grossolanamente.

Preparazione:

  • Sbucciate i manghi, grattate in una ciotola la loro polpa, spolverizzate con i 2 cucchiaini di sale e fate riposare per 30 minuti.
  • Mescolate il peperoncino in polvere con un po’ di aceto in modo da ottenere una pasta e tenete da parte.
  • In una pentola, a fuoco dolce, dissolvete lo zucchero nell’aceto rimasto e aggiungete la polpa di mango a cui avrete tolto tutto il succo, schiacciando con il dietro di un cucchiaio.
  • Fate cuocere per 5 minuti circa, aggiungete la pasta al peperoncino e dopo aver bene mescolato, continuate la cottura per circa 12 minuti.
  • Aggiustate il sale, aggiungete le mandorle e l’uvetta sultanina e dopo aver dato un ultima mescolata, fate raffreddare.
  • Il chutney di mango si conserva in frigo in barattoli di vetro per alcune settimane.

 

  • Note: Tradizionalmente le mostarde vengono usate come accompagnamento al bollito, mentre in tempi più moderni si è diffuso l’abbinamento con i formaggi, in genere stagionati.

Sapore o savor

novembre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 3 l di mosto fresco, 2,5 kg di frutta di stagione: mele, pere, mele cotogne, zucca, qualche gheriglio di noce, 1 limone.

Preparazione:

  • Lavate e pulite la frutta, la zucca, poi tagliatela a dadi piccoli.Versate il mosto in una casseruola, aggiungetevi la frutta, la zucca, la scorza del limone e i gherigli di noce pestati.
  • Coprite la casseruola e fate cuocere a fuoco moderato per 4-5 ore.Versate il composto nei vasi caldi, chiudete ermeticamente, sterilizzate per 30 minuti, lasciate raffreddare e riponete in dispensa.
  • Note: Tradizionalmente le mostarde vengono usate come accompagnamento al bollito, mentre in tempi più moderni si è diffuso l’abbinamento con i formaggi, in genere stagionati.

Mostarda veneta

novembre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 500 gr di mele cotogne, 500 gr di pere mature, 2 cucchiai di kren, 1/ tazza di vino bianco, 250 gr di zucchero semolato, 40 gr di senape in polvere, frutta candita e cannella q.b.


Preparazione:

  • Sbucciate e grattuggiate finemente la frutta e cuocetela nel vino con il kren, lo zucchero e la senape fino a quando il composto si sarà addensato.
  • Poco prima di toglierlo dal fuoco aggiungete la frutta candita.Versate il composto nei vasi caldi, spolverizzate con un pizzico di cannella in polvere, chiudete ermeticamente, sterilizzate per30 minutti, lasciate raffreddare e mettete in dispensa.
  • Note: Tradizionalmente le mostarde vengono usate come accompagnamento al bollito, mentre in tempi più moderni si è diffuso l’abbinamento con i formaggi, in genere stagionati.

divisore

Sapa

novembre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 10 l di mosto di vino bianco.

Preparazione:

  • Versate il mosto in un capace recipiente e fatelo bollire per 12 ore fino a quando si ridurrà a un 1/3.

 

  • Note: Otterrete un sugo dolce, semiliquido e vischioso che può servire per dolci o crostate, oppure come bevanda dissetante.

Mostarda toscana

novembre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 1,3 kg di uva bianca, 700 gr di uva nera, 1 kg di mele, 2 pere grosse, 120 gr di cedro candito, 240 gr di vino, 40 gr di senape bianca in polvere, 1 limone, cannella in polvere q.b.

Preparazione:

  • Spremete l’uva e filtrate il succo.Sbucciate le mele, le pere, pulitele dal torsolo e tagliatele a fettine.
  • Mettetele in una casseruola con il vino e fate cuocere a fiamma bassa; quando sarà assorbito versate il succo d’uva.
  • Mescolate spesso e cuocete fino a quando avrete u composto denso.
  • Togliete dal fuoco e aggiungete la senape che avrete sciolto in un ò di vino caldo, il cedro tagliato a pezzetti, la scorza del limone grattugiata.
  • Versate subito la mostarda nei vasi caldi, spolverizzate con un pizzico di cannella in polvere, chiudete ermeticamente, sterilizzate per30 minutti, lasciate raffreddare e mettete in dispensa.
  • Note: Tradizionalmente le mostarde vengono usate come accompagnamento al bollito, mentre in tempi più moderni si è diffuso l’abbinamento con i formaggi, in genere stagionati.

divisore

Mostarda cremonese

novembre 26th, 2009 by admin

 

Ingredienti:

  • 1 kg tra mele, pere, zucca, pesche secche, fichi acerbi, cedro candito, 1 l di vino bianco, 600 gr di miele, 75 gr di senape in polvere, 2 albumi.

Preparazione:

  • Sbucciate la frutta tranne i fichi. Cuocete la frutta fresca (non le pesche, né il cedro) nell’acqua in ebollizione, scolatela e mettetela al sole per farla asciugare e appassire.
  • Mettete la frutta nel vaso, unite le pesche secche e il cedro candito a pezzettini. In una casseruola versate il vino e il miele, fate addensare, unite gli albumi montati a neve, la senape sciolta in poco vino bianco.
  • Mescolate bene, poi versate i composto sulla frutta ricoprendola abbondantemente.
  • Versate subito la mostarda nei vasi caldi, chiudeteli ermeticamente, sterilizzate per 20 minuti, lasciate raffreddare e riponete in dispensa.
  • Note: Tradizionalmente le mostarde vengono usate come accompagnamento al bollito, mentre in tempi più moderni si è diffuso l’abbinamento con i formaggi, in genere stagionati.

Mostarda

novembre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 1 kg di mele cotogne, gocce di essenza di senape, 50 gr di zucchero semolato.


Preparazione:

  • Sbucciate le mele cotogne, pulitele dal torsolo e tagliatele a fettine.Mettetele in un recipiente con lo zucchero e lasciatele in infusione per 12 ore.
  • Trascorso questo tempo scolate il succo e fatelo addensare per circa 1 ora a fuoco moderato e di nuovo unitelo ale mele.Dopo altre 12 ore, ripetete l’operazione una seconda volta.
  • Trascorse altre 12 ore fate bollire il sugo e le mele per 10 minuti.Lasciate raffreddare, aggiungete l’essenza di senape, mescolate.
  • Versate subito la mostarda nei vasetti caldi, chiudete ermeticamente e sterilizzate per 30 minuti, lasciate raffreddare e poi riponete in dispensa.

 

  • Note: Tradizionalmente le mostarde vengono usate come accompagnamento al bollito, mentre in tempi più moderni si è diffuso l’abbinamento con i formaggi, in genere stagionati.

Chutney di mele

novembre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

  • 1 kg di mele, 750 gr di zucchero semolato, 250 gr di uvetta sultanina senza semi,2 cucchiai di polvere di senape, 75 gr di peperoncini piccanti o un cucchiaio di pepe di Caienna,100 gr di mandorle sbucciate, 1 cucchiaio di zenzero in polvere, 1 cucchiaio di sale, 2 tazze da thè d’ aceto di vino bianco, 2 o 3 spicchi d’aglio.

Preparazione:

  • Fate lessare le mele, sbucciate ed affettate, con poca acqua e mezzo chilo di zucchero.
  • Quando bolliranno, aggiungete l’uvetta “rinvenuta” nell’acqua tiepida, le mandorle tritate, i peperoncini cui avrete tolti i semi, gli spicchi di aglio schiacciati, lo zenzero e il sale, fate cuocere finchè il composto non avrà raggiunto la consistenza di una marmellata, cioè ancora per 20 minuti circa.
  • Intanto, fate sciogliere i restanti 250 gr di zucchero nell’aceto e portatelo all’ebollizione in un tegame in modo da averne uno sciroppo.
  • Aggiungete questo sciroppo acidulo al purè di mele, mescolate bene e versate subito il prelibato “chutney”ottenuto in barattoli di vetro.
  • Una volta raffreddato, coprite la superficie con un dischetto di carta pergamena imbevuta di alcool da liquori o grappa e lasciate riposare in dispensa per due o tre settimane: soltanto allora sarà maturo.
  • Note: Per il “cutney”dobbiamo essere grati agli inglesi, che l’hanno importato dall’india, la sua patria: là è indispensabile come uno dei mille contorni del pollo al curry.
  • Ha una leggera parentela con la nostra mostarda, ed è ottimo come contorno di tutto: lessi, arrosti, lingua salmistrata fredda, prosciutto, polli o anitra al forno.

divisore

Chutney di pomodori verdi

ottobre 26th, 2009 by admin

Ingredienti:

1 kg di pomodori verdi, 300 gr di zucchero scuro di canna, 250 gr di aceto di vino bianco, 200 gr di uvetta sultanina, 2 spicchi d’aglio, 40 gr di radice di zenzero fresca, 1 peperoncino piccante,1 cucchiaio di senape in polvere, 1 cucchiaino di sale.
Preparazione:

  • Lavate i pomodori, divideteli in due, privateli dei semi e tagliuzzateli lasciandoli cadere in una casseruola di acciaio a fondo pesante.
  • Unitevi lo zucchero, l’aceto, l’uvetta lavata e asciugata, l’aglio tritato, la radice di zenzero, pelata e grattugiata, il peperoncino, la senape e il sale.
  • Mettete la casseruola sul fuoco, fate alzare l’ebollizione, quindi abbassate un po’ la fiamma e proseguite la cottura, senza coperchio, per un paio d’ore, fino a quando il composto sarà diventato denso e consistente come una marmellata.
  • Versate il chutney, ancora bollente, in vasetti di vetro [sterilizzati in acqua in ebollizione e ben scaldati in forno] chiudeteli subito e conservateli in ambiente fresco.
  • Note: Questa salsa, di origine indiana, appartiene ormai alla cucina tradizionale anglosassone dove viene usata come classico accompagnamento ad arrosti di carni grasse: oca, anatra e maiale.
  • Può essere servita anche con carni fredde come il pollo lesso, il prosciutto cotto, ecc.