Posts Tagged ‘Carciofi’

Pizza bianca alla villanella

settembre 10th, 2015 by admin

Una pizza soffice e leggera, una farcitura deliziosa con carciofi, speck e mozzarella, una vera bontà.

Pizza bianca alla villanella

Pizza bianca alla villanella

Pizza bianca alla villanella

Pizza bianca alla villanella

Pizza bianca alla villanella

Pizza bianca alla villanella

Ingredienti per la pasta (per 4 persone):

  • 500 gr. di farina 00, 25 gr. di lievito di birra, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 50ml di olio extravergine d’oliva,1 cucchiaino di sale, 250ml di acqua .

Ingredienti per il condimento:

  • 4 carciofi, 2 spicchi d’aglio, 2 fili di prezzemolo, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, il succo di 1 limone, 100g di speck, 200g di mozzarella, origano.

Preparazione:

  • Mettete la farina sulla spianatoia, impastatela con il lievito sciolto nell’acqua tiepida, aggiungete l’olio, lo zucchero e il sale.Lavorate bene la pasta per almeno un quarto d’ora, poi raccoglietela a palla, la pasta deve risultare elastica e morbida, ricopritela con un tovagliolo e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 3 ore.
  • Spuntate i carciofi; tagliateli a metà ed eliminate l’eventuale fieno.Riduceteli, quindi, a spicchi sottili e tuffateli man mano in acqua e succo di limone.
  • Tritate l’aglio con il prezzemolo e fate imbiondire tutto in un tegame con 2 cucchiai d’olio; aggiungete i carciofi scolati ma ancora abbastanza umidi e fate insaporire per 5 minuti, mescolando.Salate, pepate, coprite con mezza tazza d’acqua e lasciate cuocere a tegame coperto per una decina di minuti, se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete ancora un po’ d’acqua.
  • Passato il tempo della prima lievitazione, stendete, in una larga teglia unta d’olio la pasta dello spessore di circa 1 cm, pigiatela con le dite unte d’olio, e lasciatela lievitare ancora per 1 ora e mezza.
  • Trascorso il tempo della seconda lievitazione, condite la pizza con i carciofi, un filo d’olio d’oliva e una spolverata di origano.Mettete in forno già caldo a 250°C per circa 15 minuti, poi tirate fuori la pizza e finite di condirla, aggiungete lo speck a pezzetti e la mozzarella tagliata a dadini, una generosa spolverata di origano e un filo d’olio.
  • Rimettete la pizza in forno, per 5 minuti fino a che la mozzarella si sarà sciolta e la pizza sarà ben dorata e croccante.
  • Lasciate riposare la pizza per 3-4- minuti nel forno già spento , poi tagliatela a quadretti, mettetela su un piatto da portata e servite.
  • Controllate la cottura perché dipende dallo spessore della pasta e dal tipo di forno.

Carciofi alla brace

maggio 16th, 2012 by admin

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

Carciofi alla brace

 

Ingredienti per 4 persone: 8 carciofi, 8-10 spicchi d’aglio, 1 ciuffo di menta ( facoltativo), 1 ciuffo di prezzemolo, olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Preparazione:

  • Lavate i carciofi e tagliate i gambi e le punte delle foglie in modo da togliere le spine ; capovolgeteli e batteteli leggermente su un piano, in modo che le foglie si allarghino.
  • Preparate un trito molto fine di aglio, menta e prezzemolo; amalgamatelo con l’olio e conditelo con una spolverata di pepe.
  • Salate i carciofi e distribuite al loro interno un po’ del condimento preparato; poi, poneteli sulla brace non troppo forte ad arrostire per 15-20 minuti.
  • Appena saranno bruciacchiati, privateli dalle foglie esterne e serviteli caldi.

 

Lasagne ai carciofi e scamorza affumicata

marzo 4th, 2012 by admin

Le lasagne ai carciofi e scamorza affumicata sono un primo ricco di sapori, gustoso e appetitoso. Ottima alternativa alle tradizionali lasagne sono quindi gradite anche dai vegetariani. Un primo piatto squisito per un pranzo domenicale e nei giorni di festa in famiglia.

Lasagne ai carciofi e scamorza affumicata 4

Lasagne ai carciofi e scamorza affumicata

Lasagne ai carciofi e scamorza affumicata 8

Lasagne ai carciofi e scamorza affumicata

Lasagne-ai-carciofi-e-scamorza-affumicata-5

Lasagne ai carciofi e scamorza affumicata

Ingredienti per 4 persone:

  • 12 carciofi, 250 g di lasagne, caciocavallo ( o parmigiano) grattugiato, 300g di scamorza affumicata, 1 ciuffo di prezzemolo, 3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cipolla, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 limone, sale, pepe, besciamella.

Ingredienti per la besciamella:

  • 1 litro di latte, 100g di burro, 100g di farina 00, una spolverata di noce moscata, sale e un pizzico di pepe.

Preparazione:

  • Pulite i carciofi, eliminate le punte e le foglie esterne, sbucciate i gambi tagliateli a dadini e immergeteli in acqua assieme al succo del limone.
  • Aprite i carciofi a metà, togliete il fieno, tagliateli a fettine e metteteli nella ciotola con l’acqua acidulata. Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere in un tegame con 4 cucchiai di olio extravergine, poi aggiungete i carciofi sgocciolati e tagliati a fettine.
  • Fateli soffriggere a fuoco basso per 5 minuti , poi sfumate con il vino , aggiungete 1 bicchiere d’acqua calda , una manciata di prezzemolo tritato, regolate di sale e pepe e terminate la cottura, se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete ancora qualche cucchiaio d’acqua.
  • Preparate la besciamella, mettete in un tegame, preferibilmente antiaderente, il burro e fatelo sciogliere lentamente, incorporate la farina poco a poco, mescolando accuratamente con la frusta affinché non si formino grumi.
  • Aggiungete, poco per volta il latte tiepido, stemperatelo bene.Mescolate continuamente, affinchè non si attacchi al fondo, per circa 8-10 minuti, fino all’ebollizione, quindi, aggiungete una grattugiata di noce moscata, un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
  • Proseguite la cottura, sempre mescolando continuamente, fintanto che il composto non raggiunga la consistenza desiderata.
  • Foderate una teglia con carta da forno, e mettete un mestolo di besciamella sul fondo della teglia, stendere quindi il primo strato di lasagne, ricoprite con uno strato di carciofi, abbondante formaggio grattugiato, fettine sottili di scamorza affumicata, proseguite coprendo con uno strato di besciamella.
  • Continuate in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti. Chiudete l’ultimo strato con besciamella carciofi e caciocavallo grattugiato ( o parmigiano).
  • Mettete in forno già caldo a 180-200°C per circa 30 minuti o fino a che la superficie delle lasagne non sarà diventata dorata.

Reginette con carciofi e salsiccia

gennaio 26th, 2012 by admin

La pasta carciofi e salsiccia è un primo piatto saporito e semplice da preparare. Un piatto gustoso ricco e appetitoso che conquista con il suo profumo ancor prima di gustarlo. Un  tripudio di bontà e profumi, ottimo a pranzo o per cena con ospiti all’improvviso.

Reginette con carciofi e salsiccia

Reginette con carciofi e salsiccia

Reginette con carciofi e salsiccia 8

Reginette con carciofi e salsiccia

Reginette con carciofi e salsiccia

Reginette con carciofi e salsiccia

Ingredienti per 4 persone:

  • 380g di reginette ( o altro tipo di pasta lunga) , 4 carciofi, 4 nodi di salsiccia, 1 cipolla, 300ml di salsa di pomodoro, 1 limone, sale, pepe, olio extravergine d’oliva,mezzo bicchiere di vino bianco, caciocavallo grattugiato (facoltativo).

Preparazione:

  • Spuntate i carciofi; eliminate le foglie esterne e tagliateli a metà. Privateli del fieno e riducete i cuori a spicchi sottili; poi, immergeteli in acqua e succo di limone.
  • Affettate finemente la cipolla e fatela appassire in una padella con l’olio; aggiungete la salsiccia sgranata.
  • Mescolate ripetutamente, schiacciando bene il tritato di salsiccia, fatela rosolare per bene,poi sfumatela con il vino, fate evaporare e  poi aggiungete i carciofi ben sgocciolati e lasciateli insaporire per qualche minuto.
  • Aggiungete la salsa di pomodoro e 1 mestolo di acqua calda, regolate di sale e pepe , e fate cuocere per 15 minuti a fiamma bassa , mescolando spesso la salsa e aggiungendo altra acqua se si dovesse asciugare troppo.
  • Lessate la pasta in acqua bollente salata; scolatele al dente e conditele con la salsa di carciofi e una spolverata di caciocavallo grattugiato.

Torta salata con carciofi

gennaio 12th, 2012 by admin

Torta salata con carciofi 2

Torta salata con carciofi

Torta salata con carciofi 8

Torta salata con carciofi

Torta salata con carciofi 5

Torta salata con carciofi

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia, 5 1 limone, 250ml di brodo vegetale, 1 cipolla, 100g di scamorza affumicata, 200ml di latte 2 uova, 50g di caciocavallo ( o parmigiano) grattugiato, sale, pepe, olio extravergine d’oliva, 2-3 fili di prezzemolo.

Preparazione:

  • Lavate i carciofi, togliete le foglie dure più esterne fino ad ottenere i cuori formati solo da foglie chiare e tenere. Tagliateli a metà, eliminate il fieno,tagliateli a spicchi e metteteli in acqua acidulata con il limone. Scaldate il brodo.
  • Pulite la cipolla e tritatela finemente, fatela imbiondire in un tegame con 2 cucchiai d’olio,quindi aggiungete un pizzico di sale, un cucchiaio di brodo vegetale e cuocere per un paio di minuti.
  • Unite i carciofi ben scolati e cuocete mescolando spesso per per un paio di minuti a fiamma vivace. Abbassate il fuoco, aggiungete 1-2 mestoli di brodo, un cucchiaino di prezzemolo tritato, un pizzico di sale e proseguite la cottura per 10 minuti a fiamma media con il tegame coperto.
  • Rivestite una teglia rettangolare ( o rotonda )con carta da forno e adagiatevi la pasta sfoglia. Tagliate la scamorza a fettine sottili e ricoprite il fondo della teglia, poi sistematevi sopra i carciofi. In una ciotola sbattete le uova con il latte, aggiungete un pizzico di pepe e il caciocavallo grattugiato, versate il composto preparato a filo e in modo uniforme sui carciofi.
  • Ripiegate i bordi, spennellateli con albume d’uovo e infornate a 190° C per 20 minuti, proseguendo di poco la cottura se la superficie non dovesse essere ben dorata.
  • Questa torta salata, è buonissima anche come antipasto, servita a fettine oppure a quadratini.

 

Carbonara di carciofi

maggio 14th, 2011 by admin

La carbonara di carciofi, è un gustoso primo piatto, facilissimo da realizzare, ottimo da preparare per una cena con amici. Anche i vegetariani potranno godere di questo gustoso piatto semplicemente eliminando il prosciutto. Una valida alternativa alla classica carbonara, un gusto unico da leccarsi i baffi.

Carbonara di carciofi 9

Carbonara di carciofi

Carbonara di carciofi 10

Carbonara di carciofi

Carbonara di carciofi 11

Carbonara di carciofi

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g di spaghetti, 4-5 carciofi, 1 cipolla, 1 limone, 2 fili di prezzemolo ( facoltativo),100g di prosciutto cotto tagliato a listarelle, 100g di caciocavallo grattugiato,2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 noce di burro, 3 uova, sale, pepe.

Preparazione:

  • Spuntate i carciofi; eliminate le foglie esterne e tagliateli a metà. Privateli del fieno e riducete i cuori a spicchi sottili; poi, immergeteli in acqua e succo di limone.
  • Affettate finemente la cipolla e fatela appassire in una padella con l’olio e il burro; unite i carciofi ben sgocciolati e lasciateli insaporire per qualche minuto.
  • Cospargete, quindi, di prezzemolo tritato, sale e pepe; bagnate con mezzo bicchiere d’acqua e cuocete per 15 minuti, su fiamma moderata, se si dovessero asciugare troppo aggiungete qualche cucchiaio d’acqua, 2 minuti prima di spegnere la fiamma aggiungete il prosciutto, rigirate per bene e levate dal fuoco.
  • In una ciotola sbattete le uova , aggiungete metà del caciocavallo, una generosa spolverata di pepe, amalgamate bene il composto e tenete da parte.
  • Lessate gli spaghetti i acqua bollente salata; scolateli al dente e rigirateli nella padella leggermente spostata dalla fiamma, con i carciofi e il prosciutto, aggiungete il composto di uova e caciocavallo, rigirateli velocemente e servite gli spaghetti ben caldi con una spolverata di caciocavallo.

Bruschette con crema di carciofi

aprile 10th, 2011 by admin

Le bruschette con crema di carciofi sono perfette per un antipasto sfizioso, fresco e leggero. La crema di carciofi inoltre è ideale sia come condimento per la pasta che come ingrediente nei secondi piatti sfiziosi; oppure come salsa dentro ad un panino farcito. Potete prepararla in abbondanza e conservarla in frigorifero dentro un vasetto di vetro, avendo cura di coprirla con dell’olio extravergine d’oliva.

Bruschette con crema di carciofi

Bruschette con crema di carciofi

Bruschette con crema di carciofi 8

Bruschette con crema di carciofi

Bruschette con crema di carciofi

Bruschette con crema di carciofi

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 fette di pane casereccio raffermo, 3 carciofi, 4 filetti di acciuga sott’olio, 2 spicchi d’aglio, 1 limone, ½ bicchiere di vino bianco, 1 ciuffo di prezzemolo, foglioline di menta, sale, pepe, olio extravergine d’oliva.

Preparazione:

  • Pulite i carciofi, eliminate le punte e le foglie esterne, sbucciate i gambi tagliateli a dadini e immergeteli in acqua assieme al succo del limone.
  • Aprite i carciofi a metà, togliete il fieno e metteteli nella ciotola con l’acqua acidulata.
  • Sgocciolate i carciofi, tagliateli a fettine, lessateli insieme ai gambi per 15 minuti, scolateli e trasferiteli in un tegame con 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, l’aglio e il prezzemolo tritati e i filetti di acciuga spezzettati.
  • Rosolateli per 5 minuti, sfumateli con il mezzo bicchiere di vino e fateli cuocere a fuoco medio per 10 minuti.
  • Frullateli e rimetteteli sul fuoco per 2 minuti, conditeli con un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
  • Fate abbrustolire le fette di pane sotto il grill del forno caldo o su una griglia di ghisa, spalmatele con la crema di carciofi.
  • Ponete le bruschette su un piatto da portata, guarniteli con foglioline di menta ( facoltativo) e servite.

 

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana

gennaio 23rd, 2011 by admin

I carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana, piatto povero della cucina siciliana, ricchissimo di sapori e di odori. Facili da preparare, il condimento è davvero semplice: aglio e prezzemolo tritati, olio extravergine d’oliva, filetti di acciughe sott’olio, sale e pepe. Saporitissimo secondo vegetariano, i carciofi alla Siciliana sono ottimi anche  da servire sia come antipasto che come contorno.

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana 7

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana 8

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana 9

Carciofi cunzati ( conditi) alla Siciliana

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 carciofi, 1 mazzetto di prezzemolo, 8 spicchi d’aglio, 3-4 filetti di acciughe sott’olio, olio extravergine d’oliva, il succo di 1 limone, sale, pepe.


Preparazione:

  • Pulite i carciofi, eliminando la parte dura del gambo, le foglie dure e le spine, tagliateli a metà, eliminate il fieno (o la barbetta) e immergeteli man mano in acqua acidulata con il succo di limone.
  • Lessate i carciofi in acqua bollente salata per circa 10 minuti, scolateli al dente e poneteli a sgocciolare in un colapasta.
  • Preparate intanto il condimento, sbucciate l’aglio e tagliatelo a fettine.
  • Lavate il prezzemolo, selezionate le foglie, e tritatele  finemente.
  • Mettete 3 cucchiai d’olio d’oliva in un piccolo tegame, fatelo scaldare leggermente e con l’aiuto di una forchetta scioglietevi i filetti di acciughe, poi, unite l’aglio , il prezzemolo tritato.
  • Fate rosolare per 1 minuto (L’aglio deve restare bianco), poi aggiungete mezzo bicchiere d’acqua , aggiungete un pizzico di sale e una spolverata di pepe e lasciate cuocere per 3-4 minuti , se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete ancora un po’ d’acqua.
  • Sistemate i carciofi su un piatto da portata, con la parte tagliata verso l’alto e con l’aiuto di un cucchiaio condite i carciofi con il soffritto preparato.
  • Lasciate raffreddare e servite. I carciofi alla Siciliana sono ottimi sia come antipasto che come contorno.
  • Note:
  • Il carciofo è una grossa pianta erbacea perenne, con foglie lunghe, che viene coltivata in campi (detti carciofaie) lungo le riviere mediterranee. È un ortaggio molto diffuso nel nostro Paese, in due particolari varietà; quella con le spine e quella senza spine, detta “mammola”.
  • Appaino sul mercato, in genere, verso l’autunno. Esiste anche una particolare varietà, molto piccola, adatta per essere conservata sott’olio. Se sono “novelli” e teneri, i carciofi si possono mangiare anche crudi, in insalata.
  • La loro freschezza si riconosce dal fiore ben chiuso e dalle foglie rigide e lucenti che, che piegate verso l’esterno, debbono spezzarsi. Il cuore del carciofo, quando comincia ad invecchiare, contiene una peluria chiamata “fieno” ,che va eliminata prima della cottura: se il carciofo si cucina a pezzi, la si toglie delicatamente con la punta di un coltellino, altrimenti si introduce un cucchiaino nel cuore, dopo aver allargato leggermente le foglie, e si cerca di estrarla senza ovviamente rompere il carciofo. Inoltre, prima della cottura, bisogna eliminare le punte spinose e le prime foglie esterne, che sono troppo dure per essere mangiate.
  • Una volta pulito, strofinate subito il carciofo con un limone, oppure immergetelo in acqua acidulata con succo di limone: in tal modo il suo bel colore verde cupo non si altererà. Sempre per evitare che i carciofi anneriscano, non cuoceteli mai in recipienti di alluminio.
  • Nota nutrizionale: il carciofo è ricco di potassio, ferro e altri minerali. Disintossicante naturale, è anche antiossidante, abbassa i livelli di colesterolo e svolge, se consumato crudo, un’azione epatoprotettiva oltre favorire la secrezione biliare.

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto

dicembre 5th, 2010 by admin

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto  5

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto 8

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto

 

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto  6

Torta di pasta sfoglia con carciofi ricotta e prosciutto

Ingredienti per 4 persone:

  • 500g di pasta sfoglia ( vedi in  ricette di base), oppure 2 rotoli di pasta sfoglia surgelata da 230g ciascuno( se avete poco tempo), 5 carciofi, 250g di ricotta, 1 spicchio d’aglio in camicia, 100g di prosciutto cotto, 1 uovo e un tuorlo, 1 albume per lucidare la torta, 6 cucchiai di caciocavallo grattugiato, sale, pepe, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, 1 noce di burro, 1 cucchiaio di sesamo.

Preparazione:

  • Mondate i carciofi, eliminate i gambi, le spine e le foglie esterne e tagliateli a fettine e metteteli a bagno in acqua e succo di limone, affinché non anneriscano.
  • Fate rosolare lo spicchio d’aglio in una padella con 1 cucchiaio d’olio e una noce di burro, aggiungete i carciofi sgocciolati e fateli rosolare per un paio di minuti.
  • Regolate di sale,aggiungete 2 mestoli d’acqua calda e terminate la cottura su fuoco basso (se necessario aggiungete poca acqua calda). Fate raffreddare.
  • Mettete la ricotta in una ciotola, schiacciatela con una forchetta, aggiungete i carciofi , sgocciolati , il caciocavallo grattugiato, l’uovo e il tuorlo sbattuti, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Foderate una teglia circolare da 25-30 centimetri di diametro con carta da forno ( bagnata e poi strizzata) in modo che sia più malleabile.
  • Mettete il primo disco di pasta sfoglia sulla teglia, foderatela completamente comprendendo anche i bordi, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Cospargete il composto preparato in modo uniforme, livellatelo con l’aiuto di una spatola, poi aggiungete le fette di prosciutto.
  • Coprite con l’altro disco di pasta sfoglia, sigillate bene i bordi , ripiegandoli. Punzecchiate la superficie, e se vi avanza pasta potete fare delle decorazioni a piacere, infine, spennellatela con l’albume sbattuto, spolverate la superficie con 1 cucchiaio di sesamo (facoltativo).
  • Mettete in forno già caldo a 200°C per circa 25-30 minuti, fino a che la pasta sia uniformemente dorata.
  • Fate intiepidire nel forno spento per una decina di minuti, poi sfornate la torta , tagliatela a spicchi e servitela.

 

Coniglio con carciofi al forno

maggio 13th, 2010 by admin

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 coniglio pulito e tagliato a pezzi, 8 carciofi, 150g di olive nere, 1 cipolla, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 limone, brodo vegetale (o di dado), 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Preparazione:

  • Pulite i carciofi, eliminando il gambo, le foglie esterne più dure e le spine, poi tagliateli a metà, privateli del fieno e tagliateli a spicchietti, immergendoli man mano in acqua acidulata con succo di limone per non farli annerire.
  • Tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in un largo tegame con l’olio.Unite i pezzi di coniglio e i carciofi ben sgocciolati e proseguite la rosolatura per 4-5 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.
  • Bagnate con il vino, che farete evaporare a fuoco vivace, aggiungete le olive, salate, pepate e continuate la cottura in forno caldo a 200°C per 45-50 minuti, bagnando ogni tanto con poco brodo caldo se il fondo di cottura tendesse ad asciugarsi.
  • Negli ultimi minuti accendete anche il grill per dare una leggera doratura. Servite subito.
  • Note:
  • Il carciofo è una grossa pianta erbacea perenne, con foglie lunghe, che viene coltivata in campi (detti carciofaie) lungo le riviere mediterranee. È un ortaggio molto diffuso nel nostro Paese, in due particolari varietà; quella con le spine e quella senza spine, detta “mammola”. Appaino sul mercato, in genere, verso l’autunno.
  • Esiste anche una particolare varietà, molto piccola, adatta per essere conservata sott’olio. Se sono “novelli” e teneri, i carciofi si possono mangiare anche crudi, in insalata. La loro freschezza si riconosce dal fiore ben chiuso e dalle foglie rigide e lucenti che, che piegate verso l’esterno, debbono spezzarsi.
  • Il cuore del carciofo, quando comincia ad invecchiare, contiene una peluria chiamata “fieno” ,che va eliminata prima della cottura: se il carciofo si cucina a pezzi, la si toglie delicatamente con la punta di un coltellino, altrimenti si introduce un cucchiaino nel cuore, dopo aver allargato leggermente le foglie, e si cerca di estrarla senza ovviamente rompere il carciofo. Inoltre, prima della cottura, bisogna eliminare le punte spinose e le prime foglie esterne, che sono troppo dure per essere mangiate.
  • Una volta pulito, strofinate subito il carciofo con un limone, oppure immergetelo in acqua acidulata con succo di limone: in tal modo il suo bel colore verde cupo non si altererà. Sempre per evitare che i carciofi anneriscano, non cuoceteli mai in recipienti di alluminio.
  • Nota nutrizionale: il carciofo è ricco di potassio, ferro e altri minerali. Disintossicante naturale, è anche antiossidante, abbassa i livelli di colesterolo e svolge, se consumato crudo, un’azione epatoprotettiva oltre favorire la secrezione biliare.