Posts Tagged ‘piatti vegetariani’

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

luglio 5th, 2016 by admin

La zucchina lunga in zuppa è una ricetta molto saporita tipica dell’estate palermitana. Ortaggio molto utilizzato sia in primavera che in estate, ottimo per il suo potere rinfrescante. Un piatto preparato con grande semplicità con i prodotti freschi della campagna.

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

Zucchina lunga in zuppa (cucuzza longa)

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 zucchina lunga siciliana,8-10 pomodorini, 2-3 spicchi d’aglio, sale, pepe, olio extravergine di oliva, 1 mazzetto di prezzemolo, 100g di caciocavallo a dadini.

Preparazione:

  • Pelate la zucchina con l’aiuto di un pelapatate, lavatela e tagliatela a tocchetti di 6-7 centimetri circa.
  • Ponetela in un largo tegame, aggiungete i pomodorini lavati e tagliati a pezzetti, l’aglio sbucciato e lasciato intero, una manciata di foglie di basilico fresco, 2-3-cucchiai di olio d’oliva, una presa di sale e una spolverata di pepe.
  • Mescolate per bene , poi unite tanta acqua fredda quanta ne occorre per coprire a filo la zucchina.
  • Lasciate cuocere a tegame coperto, fino a che il sughetto si sarà ristretto e la zucchina risulterà ammorbidita.
  • Per completare il piatto, aggiungete il caciocavallo a dadini, cuocete ancora per 1-2 minuti ; poi spegnete e lasciate insaporire la zucchina per 5 minuti prima di servirla.
  • Portate in tavola la zucchina calda, accompagnatela con dei crostini di pane abbrustolito, un filo d’olio extravergine d’oliva e foglie di basilico fresco che daranno un deciso aroma al piatto.

  • La cucuzza longa (lunga )è una varietà di zucchina tipicamente siciliana nota anche come zucca siciliana o zucchina serpente di Sicilia, la stessa le cui foglie e germogli si utilizzano per la pasta con i tenerumi.
  • La pianta nella stagione estiva (da Giugno a settembre) produce dei frutti (le zucchine) di forma particolare, giacché sono larghe solo qualche centimetro di diametro, ma si sviluppano in lunghezza, tanto che di frequente superano il metro.
  • Per questa sua forma caratteristica la Zucchina lunga è anche conosciuta come “serpente di Sicilia”.

Funghi cremosi

febbraio 24th, 2016 by admin

Piatto facile e veloce da preparare, ottimo contorno per accompagnare un secondo piatto, sfizioso per preparare degli ottimi crostini di pane da servire come stuzzicante antipasto caldo.

Funghi cremosi

Funghi cremosi

Funghi cremosi

Funghi cremosi

Funghi cremosi

Funghi cremosi

 

Ingredienti per 4 persone:
•    800g di funghi champignon, 1 cipolla,1 mazzetto di prezzemolo, 250ml di latte, 3 cucchiai di farina, olio extravergine di oliva, mezzo bicchiere di vino bianco, sale, pepe.
 Preparazione:

  • Pulite i funghi , spellate le cappelle ed eliminate la parte terrosa del gambo con le radichette e sciacquateli rapidamente sotto acqua fresca corrente per eliminare ogni residuo di terra, poi, affettateli.
  • Tritate finemente la cipolla e il prezzemolo (tenetene 3-4-fili da parte per metterlo a fine cottura), metteteli a soffriggere in una padella con 2 cucchiai di olio di oliva, lasciate appassire e insaporire per un paio di minuti.
  • Aggiungete al soffritto i funghi, lasciate insaporire mescolando per un 5 minuti, poi, unite il vino e lasciate cuocere ancora per una decina di minuti.
  •   Versate il latte in una terrina e con l’aiuto di una frusta incorporate per bene la farina facendo attenzione a non fare formare grumi, versate il latte nella padella con i funghi, mescolate per bene, unite una presa di sale e una spolverata di pepe, fate amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  • Lasciate cuocere a fiamma bassa per alcuni minuti, cospargete la preparazione con 2 fili di prezzemolo tritato finemente, aggiustate di sale e di pepe, spegnete e servite il contorno ben caldo.
  • Note:
  • Il prataiolo detto champignon (che in francese significa genericamente fungo) o, più propriamente, champignon de Paris (fungo di Parigi). Presenta gambo cilindrico non bombato e cappello a cupola. Di piccole dimensioni, ha colore biancastro o nocciola (cremino) ed è il più diffuso.
  • I funghi si puliscono con un panno inumidito, eliminando con un coltellino eventuali residui terrosi. Se necessario, si passano velocemente in poca acqua tiepida e si asciugano immediatamente.
  • Acquisto: i funghi all’atto dell’acquisto devono essere sodi, integri, esenti da forellini e al tatto risultare morbidi, ma non molli. Inoltre devono essere intensamente profumati. I funghi coltivati sono in genere commercializzati in confezioni con riportata la data entro cui consumarli. Di fatto possono rimanere in frigorifero anche quattro giorni, cominciando però un processo di disidratazione.
  • Nota nutrizionale: danno un trascurabile apporto calorico e sono ricchi di Sali minerali quali potassio, fosforo e selenio.

Crema di zucca rossa

ottobre 17th, 2015 by admin

La crema di zucca rossa è un saporito e nutriente primo piatto caldo, semplice e veloce da realizzare, una delle ricette autunnali più indicate per preparare questo ortaggio quando la zucca si trova sul mercato, ideale da preparare durante la stagione fredda. Ottima se condita con un filo d’olio extravergine d’oliva, abbondante parmigiano grattugiato e servita con fette o crostini di pane tostato.

 

Crema di zucca rossa 1

Crema di zucca rossa

Crema di zucca rossa 2

Crema di zucca rossa

Crema di zucca rossa 3

Crema di zucca rossa

Ingredienti per 4 persone:

  • 1,5kg di zucca, 1 cipolla rossa, 7-8-pomodorini, olio extravergine di oliva, sale, pepe, crostini di pane abbrustolito.

Preparazione:

  • Mondate la zucca, eliminando i semi , i filamenti interni e la buccia, poi, tagliate la polpa prima a fette e poi a dadini. Mettete la zucca in un tegame , unite la cipolla tagliata grossolanamente, i pomodorini tagliati a metà, 2 cucchiai di olio di oliva, una presa di sale.
  • A questo punto aggiungete tanta acqua fino a coprire i ¾ del contenuto del tegame, coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco basso, fino a quando la zucca non si sarà non si sarà sfaldata (ci vorranno circa 20-25 minuti).
  • Se la zucca dovesse asciugare troppo, aggiungete altra acqua calda, un mestolo alla volta.
  • Quando la zucca sarà cotta, regolate di sale e di pepe, poi, toglietela dal fuoco e, con l’aiuto di un mixer o di un frullatore, riducetela ad una crema liscia.
  • Servite la crema di zucca ancora calda con un filo d’olio, guarnita con fette o  crostini di pane tostato e, se lo gradite, una grattugiata di parmigiano.

Insalata di rinforzo

settembre 1st, 2015 by admin

Piatto  della tradizionale cucina Siciliana. Facile da preparare, che può essere presentato sia come antipasto o contorno.Piace sempre a tutti e si può preparare in anticipo.

Insalata di rinforzo 1

Insalata di rinforzo

Insalata di rinforzo 2

Insalata di rinforzo

Insalata di rinforzo3

Insalata di rinforzo

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 1kg di patate, 2 cipolle rosse, 200g di pomodorini, 2uova sode, 2 scatolette di tonno sott’olio, 100g di olive , 200g di fagiolini, 2 cucchiai di capperi, aceto, olio extravergine d’oliva, origano, sale, pepe.

Preparazione:

  • Mettete i capperi a bagno in abbondante acqua fredda. Nel frattempo lavate le patate e lessatele, con la buccia, in acqua salata per circa 40 minuti; appena cotte sgocciolatele e lasciatele raffreddare; poi sbucciatele e tagliatele a fette.
  • Spuntate i fagiolini, lavateli e lessateli in acqua salata per 20 minuti circa; poi scolateli e fateli raffreddare.
  • Trasferite il tutto in un piatto da portata e aggiungete i pomodorini lavati e tagliati a metà, la cipolla pelata e tagliata ad anelli, le uova a spicchi, le olive, i capperi ben strizzati e il tonno sbriciolato.
  • Condite l’insalata con un’emulsione di olio, aceto, sale e pepe; cospargete con una presa abbondante di origano e fate insaporire per una decina di minuti prima di servire.

Peperoni “ ammuddicati “(con la mollica)

agosto 16th, 2015 by admin

Piatto che fa parte della tradizionale cucina Siciliana. Un piatto davvero stuzzicante se come me amate i peperoni. Molto gustoso e facile da preparare, che può essere presentato sia come antipasto o contorno.Piace sempre a tutti e si può preparare in anticipo.

 

Peperoni “ ammuddicati  “(con la mollica)

Peperoni “ ammuddicati “(con la mollica)

Peperoni “ ammuddicati  “(con la mollica)

Peperoni “ ammuddicati “(con la mollica)

Peperoni “ ammuddicati  “(con la mollica)

Peperoni “ ammuddicati “(con la mollica)

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di peperoni, 100g di mollica di pane raffermo, 2 spicchi d’aglio, 1 ciuffo di basilico, olio extravergine d’oliva, un cucchiaio di mandorle tritate grossolanamente, sale, pepe.

Preparazione:

  • Lavate i peperoni; eliminate il picciolo e i filamenti interni e tagliateli a listarelle. Scaldate 3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva in una padella e aggiungete i peperoni e un mestolo d’acqua; salate , pepate e cuocete su fuoco moderato.
  • Grattugiate la mollica di pane e aromatizzatela con un trito d’aglio e le foglie di basilico spezzettate. Appena le verdure saranno appassite, cospargetele con il composto preparato; rimestate con cura e spegnete la fiamma.
  • Disponete i peperoni su un piatto da portata e cospargeteli con una manciata di mandorle tritate (facoltativo).
  • Servite la preparazione tiepida o fredda.

Cipolle infornate alla palermitana

agosto 9th, 2015 by admin

A Palermo in questo periodo, si trovano facilmente già pronte in quasi tutte le gastronomie, o nei banchetti dei fruttivendoli che inondano le strade del mercato del particolare odore delle cipolle infornate, irresistibili e sfiziose sia comprarle già cotte che cucinate in casa.

 

Cipolle infornate alla palermitana 1

Cipolle infornate alla palermitana

Cipolle infornate alla palermitana 2

Cipolle infornate alla palermitana

Cipolle infornate alla palermitana 3

Cipolle infornate alla palermitana

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 cipolle grosse Bianche o rosate, olio extravergine di oliva, basilico fresco , origano, aceto di vino bianco, sale, pepe.

Preparazione:

  • Levate il primo strato di pellicina alle cipolle, pareggiate con un coltellino ben affilato la base (in modo che stiano ben ferme sulla base), lavatele velocemente sotto l’acqua corrente.
  • Asciugatele e mettetele su una teglia ricoperta da carta da forno, irroratele con dell’olio d’oliva, spolverizzatele con una presa di sale fino.
  • Mettetele in forno già caldo a 200°C per circa un ora e mezza (dipende dalla grossezza delle cipolle e dal vostro forno), rigiratele di tanto in tanto. Lasciarle raffreddare nel forno.
  • Controllare la cottura, capirete che le cipolle sono cotte quando la buccia apparirà leggermente bruciacchiata e, toccandole con una forchetta le sentirete morbide.
  • Sfornatele e lasciatele raffreddare, poi sbucciatele, tagliatele a spicchi, mettetele in una ciotola aggiungete 3-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio di aceto bianco, sale ,pepe, origano e foglie di basilico sminuzzate.
  • Mescolate per bene e lasciatele insaporire almeno per 1 ora prima di servire.

Le cipolle infornate sono un ottimo contorno per secondi piatti a base di carne.

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno

luglio 25th, 2015 by admin

Ottimo piatto vegetariano ricco di sapore, semplice e veloce da preparare. Molto saporito, può essere presentato sia come antipasto o contorno sfizioso per accompagnare un secondo piatto di carne alla griglia.

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno 1

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno 4

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno 3

Cipolle (di partanna) ammuddicati al forno

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di cipolle bianche grosse, sale, pepe, olio extravergine d’oliva, 100g di pan grattato,50g di caciocavallo (o pecorino) grattugiato, origano.

Preparazione:

  • Pelate le cipolle; lavatele e lessatele per 10 minuti in abbondante acqua salata. Scolatele e trasferiteli in una teglia rivestita con carta da forno.
  • Mettete il pangrattato in una ciotola, aggiungete una spolverata di origano, il caciocavallo, una presa di sale e una spolverata di pepe.
  • Mescolate per bene il composto, poi, con l’aiuto di un cucchiaio ricoprite l’intera superficie delle cipolle; irrorate generosamente la preparazione con olio oliva.
  • Infornate a 180°C per 25-30 minuti, o fino a quando non si formerà in superficie una crosticina croccante e dorata.
  • Note:
  • La cipolla rossa di Partanna è originaria dalla città omonima in provincia di Trapani, e più precisamente nella valle del Belice.
  • La prima caratteristica che contraddistingue questa cipolla sono le sue dimensioni, in condizioni ottimali si riescono ad estrarre esemplari che arrivano ad un chilo. Caratteristico, oltre al colore rossastro, è il suo aroma.
  • Ha un sapore dolce che la distingue dalle altre cipolle. Anche all’olfatto risulta gradevole e durante il suo utilizzo è assente la lacrimazione.
  • La Cipudda Partannisa (come viene chiamata in Sicilia) ha aroma intenso e delicato, mentre al gusto risulta dolce e di una carnosità assolutamente unica da risultare “croccante”.
  • Il miglior modo per assaporarne le qualità è consumarla cruda e fresca come condimento alle insalate, senza dover convivere poi con il forte retrogusto tipico di questa verdura.
    E’ ottima se abbinata alle varie conserve come la tipica Caponata alla Siciliana con melanzane, capperi e sedani.
  • Tradizionalmente la si taglia a pezzi grossi e la si aggiunge a queste preparazioni. E’ inoltre insostituibile nei soffritti poiché il suo aroma si fa sentire gradevolmente senza coprire gli altri odori.
  • Squisita anche gratinata al forno , o semplicemente infornata e poi condita all’insalata, ottimo piatto vegetariano ricco di sapore, semplice e veloce da preparare, molto saporito, può essere presentato sia come antipasto o contorno sfizioso per accompagnare un secondo piatto di carne alla griglia.

Melanzane gratinate

giugno 4th, 2015 by admin

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 melanzane, 50g di pangrattato, 1 cucchiaio di caciocavallo grattugiato, 2 spicchi d’aglio, 1 ciuffo di menta, 1 ciuffo di basilico, 1 tazza di salsa di pomodoro, olio extravergine d’oliva, sale.

Preparazione:

  • Lavate le melanzane; eliminate il picciolo e tagliatele a dadini. Cospargetele di sale e ponetele in un colapasta per 1 ora.
  • Trascorso il tempo indicato, sciacquatele, asciugatele e friggetele in abbondante olio caldo.
  • Tritate finemente l’aglio e il basilico e mescolateli con il pangrattato e il caciocavallo.
  • Scaldate la salsa con 2 cucchiai d’olio; aggiungete le foglie di menta e le melanzane e cuocete per una decina di minuti.
  • Versate l’intingolo in una teglia; cospargete con il trito aromatico e fate gratinare i forno a 200çC per 10 minuti.
  • Note:
  • Il frutto della melanzana è una bacca carnosa che, secondo la varietà di appartenenza, può avere dimensioni e colori variabili. È riconducibile, da un punto di vista gastronomico, a due tipologie: la clava o allungata e l’ovalata o tonda. L’allungata è quella che ha sapore deciso, talvolta piccante, e pertanto può richiedere di essere messa sotto sale per estrarre parte dell’acqua di vegetazione amarognola. La tonda non richiede alcun trattamento prima della cottura.
  • Acquisto: La buccia deve essere liscia, tesa e lucida. Il frutto non deve presentare ammaccature.
  • Impiego: La mondatura della melanzana consiste nell’eliminare il picciolo insieme con la parte verde. Se non richiesto esplicitamente dalla ricetta, non si sbucciano. Le melanzane allungate si impiegano per ottenere piatti dal sapore deciso, come per  esempio la caponata, preparazione agrodolce con olive e pinoli. Quelle tonde sono ottime grigliate oppure fritte, in quanto questa cottura disidratano in modo marcato i cibi, concentrandone i succhi e, quindi, accentuandone i sapori. Sono da preferire tonde se vanno cucinate in casseruola insieme con pesci delicati. Tra i piatti con le melanzane vanno ricordati la pasta alla Norma, la parmigiana, la caponata. Pregevoli anche impanate e fritte.
  • Nota nutrizionale: Contengono vitamine B e C e Sali minerali quali il potassio, fosforo, calcio e sodio. Svolgono una funzione diuretica e abbassano il colesterolo “cattivo”.

 

 

Anelli di cipolla in pastella

giugno 3rd, 2015 by admin

Anelli di cipolla in pastella 7

Anelli di cipolla in pastella

Anelli di cipolla in pastella 8

Anelli di cipolla in pastella

Anelli di cipolla in pastella 9

Anelli di cipolla in pastella

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 grosse cipolle, 2 uova, 2 cucchiai di olio d’oliva, 200g di farina 00,1 tazzina di acqua frizzante,1 cucchiaino li lievito in polvere, sale, pepe, rosmarino in polvere, origano, olio per friggere.

Preparazione:

  • Sbucciate e tagliate le cipolle a fette circolari, mettetele a bagno in una ciotola con acqua fresca.
  • Preparate la pastella, sbattete le uova in una ciotola con l’aiuto di una frusta, unite la farina,l’olio, l’acqua frizzante, il lievito, una presa di sale, una spolverata di pepe, un pizzico di rosmarino e uno di origano.
  • Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi.
  • Coprite la ciotola con un foglio di pellicola per alimenti,e ponetela a riposare in frigo 30 minuti.
  • Scaldate abbondante olio di semi di mais in una padella, quindi immergete gli anelli di cipolla scolati e asciugati nella pastella, uno per volta, immergeteli man mano nell’olio caldo, lasciateli friggere rigirandoli, fino a quando avranno assunto un bel colore dorato.
  • Ponete gli anelli di cipolla su carta assorbente da cucina a perdere l’unto in eccesso, poi, metteteli su un piatto di portata, spolverizzateli con un pizzico di sale e serviteli caldi, accompagnati con salse tipo ketchup, maionese o senape.

Zucca rossa a cotolette

giugno 19th, 2014 by admin

Zucca rossa a cotolette

Zucca rossa a cotolette

Zucca rossa a cotolette 8

Zucca rossa a cotolette

Zucca rossa a cotolette

Zucca rossa a cotolette

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di zucca rossa, 2 uova, 2 cucchiai di caciocavallo ( o parmigiano ) grattugiato, farina, pangrattato, olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Preparazione:

  • Lavate e sbucciate la zucca; tagliatela a fette dello spessore di 2 centimetri di spessore.
  • Infarinate le fette di zucca, passatele nelle uova sbattute con una presa di sale e una spolverata di pepe e, poi, nel pangrattato insaporito con il formaggio grattugiato.
  • Friggetele, infine, in abbondante olio caldo e adagiatele su carta da cucina, affinché perdano l’unto in eccesso.