Pesto

Il pesto è una delle salse fredde più conosciute e diffuse nel mondo, dal caratteristico colore verde. Facile da fare, gli ingredienti sono pochi e facili da reperire: basilico fresco a foglia piccola, aglio, pecorino, parmigiano, pinoli, olio extravergine d’oliva e sale. I formati di pasta che possono essere conditi con il pesto sono veramente tanti fra cui bavette, lasagne, linguine, penne, spaghetti, tagliatelle, tagliolini, trenette, trofie, ecc. Il pesto viene anche utilizzato per condire gnocchi di patate, pizze e tante altre bontà.

Pesto
Pesto

Pesto

Pesto
Pesto

Ingredienti

50 gr di foglie di basilico (2 mazzetti circa), 1 piccolo spicchio d’aglio, meglio se fresco, 1 pizzico di sale grosso, 1 cucchiaio colmo di pinoli, 15 gr di Pecorino tipo Fiore Sardo, 15 gr di Parmigiano Reggiano, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Preparazione

Lavate le foglie di basilico in acqua fredda e ponetele ad asciugare su uno strofinaccio. Pulite le foglie di basilico rimuovendo il gambo e la nervatura centrale.

Spellate l’aglio e grattugiate il Pecorino ed il Parmigiano.

Preparazione con il mortaio

Mettete nel mortaio le foglie di basilico, l’aglio, il sale grosso ed i pinoli. Cominciate a pestare ruotando il pestello in modo da stracciare le foglioline rompendole contro i bordi del mortaio.

Quando il basilico si sarà frantumato in piccole scaglie, aggiungete i formaggi e ricominciate a pestare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto aggiungete l’olio di oliva a filo e lavorate ancora il composto fino ad ottenere una crema densa.

Preparazione con il frullatore

Mettete nel mixer tutti gli ingredienti insieme e, frullate lentamente, in modo da non surriscaldare la preparazione.

Note

Al momento di condire la pasta, diluite il pesto con qualche cucchiaio di acqua di cottura della medesima e servite accompagnando con altro grana grattugiato.

Il pesto si conserva in frigorifero per diversi giorni, se messo in un barattolo e coperto completamente con l’olio.

Il pesto va congelato appena fatto, cosi conservera colore e fraganza.

E’consigliabile congelare il pesto in porzioni, così al momento dell’uso si tireranno fuori dal congelatore solo le dosi che serviranno, mettendole in una terrina e scioglierndole con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *