Carciofi in pastella

I carciofi in pastella, in siciliano cacuocciuli ‘a pastetta”, a Palermo  sono da sempre cibo da strada preparato nelle friggitorie insieme a cardi, broccoletti,  panelle, cazzilli,rascature (polpette di farina di ceci), pesce fritto, melanzane a quaglia e a tante altre golosità. Un piatto un piatto facilissimo e goloso perfetto da portare a tavola, come stuzzichini , finger food o un gustosissimo contorno, da mangiare caldo.

Carciofi in pastella
Carciofi in pastella

Carciofi in pastella

Carciofi in pastella
Carciofi in pastella

Ingredienti per 4 persone

8 carciofi, 2 limoni, mezzo panetto di lievito di birra, 200gr di farina 00, olio extravergine d’oliva, sale.

Preparazione

Spuntate i carciofi e lasciate qualche centimetro del loro gambo attaccato; tagliateli a metà, privateli dell’eventuale fieno e riduceteli a spicchi, tuffandoli man mano in acqua e succo di limone.

Sbollentate  i carciofi in acqua salata per 5 minuti; poi, sgocciolateli e lasciateli raffreddare.

Preparate la pastella

Setacciate la farina in una ciotola, aggiungete 2 bicchieri d’acqua tiepida e il lievito sbriciolato.

Mescolate il composto con la frusta manuale e lavorate bene affinché l’impasto fili a nastro, infine unite un pizzico di sale.

Coprite con uno strofinaccio la ciotola e, lasciate riposare la pastella per un’ora.

Passato il tempo di riposo, prendete la ciotola con la pastella e intingetevi i carciofi preparati e friggeteli in abbondante olio caldo.

Appena i carciofi saranno dorati estraeteli dal tegame con un mestolo forato, poneteli su un foglio di carta assorbente da cucina, e fate perdere l’unto in eccesso.

Ponete i carciofi in pastella su un piatto da portata, salate e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *