Bugie dolcetti di Carnevale

Le bugie dolcetti di Carnevale, un dolce facile da fare e molto goloso da mangiare. Si tratta di sfoglie croccanti e friabili, fritte e cosparse di zucchero a velo, ottimi per festeggiare con allegria e gusto il carnevale.

Bugie dolcetti di Carnevale
Bugie dolcetti di Carnevale

Bugie dolcetti di Carnevale

Bugie dolcetti di Carnevale

Ingredienti

500gr di farina 00, 2 cucchiai di zucchero semolato, ½ bicchiere di olio extravergine d’oliva, 2 cucchiai di sambuca (o altro liquore aromatico), zucchero al velo olio di semi per friggere, sale.

Preparazione

Impastate la farina con 2 cucchiai di zucchero, il liquore, l’olio d’oliva e una presa di sale.

Incorporate l’acqua necessaria, fino ad ottenere una pasta consistente.

Copritela e lasciatela riposare per circa 30 minuti. Stendete poi la pasta in una sfoglia sottile e ritagliate delle strisce con un tagliapasta.

Friggete le bugie in olio di semi caldo; sgocciolatele perfettamente e servitele calde, spolverizzate di zucchero al velo.

Note:

L’olio extravergine d’oliva, condimento base della nostra dieta mediterranea, è un alimento indispensabile per il benessere dell’organismo.

L’olio di oliva è il migliore alimento nella dieta mediterranea. Oltre a nutrirci fin da piccoli contiene le vitamine determinanti a combattere molte malattie cardiovascolari.

L’olio extra vergine d’oliva è indubbiamente il miglior grasso da condimento di cui disponiamo.

I grandi benefici che può apportare alla nostra salute sono dovuti innanzitutto al tipo di acidi grassi che lo compongono.

Come nella grande maggioranza dei grassi di origine vegetale, questi sono essenzialmente di tipo insaturo, ovvero acidi grassi che tendono a diminuire i livelli di colesterolo e, in parte, aumentare l’Hdl, il cosiddetto colesterolo buono.

Questo in contrapposizione ai grassi di origine animale che sono invece formati da un’elevata percentuale di acidi grassi di tipo saturo che, al contrario, tendono a far aumentare il colesterolo e, in particolare, l’Ldl, ovvero il colesterolo cattivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *