Pollanche (Pannocchie)

Le “pollanche”sono un cibo da strada Siciliano, tipicamente estivo. A Palermo, ogni pomeriggio caldo e afoso è scandito dall’”abbanniata”pollanche cavuri e puliti, dai venditori ambulanti di pollanche (pannocchie). I venditori ambulanti, trasportano sopra le loro moto ape i pentoloni fumanti, dove galleggiano tante pannocchie, dai chicchi gialli e splendenti come il nostro sole. Le pannocchie vengono pescate con lunghi forchettoni, sgocciolati e offerte agli acquirenti su carta impermeabile, pronti ad addentare questa semplice bontà.

Pollanche ( Pannocchie)
Pollanche (Pannocchie)

Pollanche (Pannocchie)

"<yoastmark

Ingredienti per 4 persone

8 pannocchie, sale.

Preparazione

Pulite le pannocchie eliminate le foglie esterne e tutta la barbina interna, (tenete da parte una decina di foglie tenere, quelle che si trovano all’interno).

Lavate le pannocchie sotto l’acqua corrente. Foderate il fondo di una profonda pentola con metà delle foglie che avete tenuto da parte (questo accorgimento serve a fare cuocere meglio le pannocchie e renderle più profumate).

Sistemate in bell’ordine le pannocchie nella pentola. Coprite le pannocchie con le restanti foglie. Riempite la pentola con abbondante acqua fredda e leggermente salata, fino a coprire abbondantemente tutte le pannocchie.

Mettete a lessare le pannocchie per 20-25 minuti, dall’inizio del bollore, (potete usare anche la pentola a pressione).

I tempi di cottura dipendono dalla qualità delle pannocchie, se necessario prolungare la cottura.

Appena saranno cotte, lasciatele in ammollo nell’acqua di cottura fino a che non avranno raggiunto la giusta temperatura per poterle servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *