Caserecce tonno e carciofi 

Le caserecce tonno e carciofi è un gustoso primo piatto semplice ma saporito, che di solito accontenta proprio tutti. Un piatto fresco e veloce da realizzare, perfetto per un pranzo o una cena dell’ultimo minuto, quando il tempo scarseggia e bisogna pensare a cosa preparare per il pranzo o la cena. Vi consiglio di scegliere per questo piatto un formato di pasta corta, come le caserecce, rigatoni o penne rigate, che dovrà completare la sua cottura mantecando nel condimento. Potete profumare la pasta tonno e carciofi con una grattugiata di scorza di limone freschissimo, una spolverata di pepe e una manciata di prezzemolo tritato finemente.

Caserecce tonno e carciofi
Caserecce tonno e carciofi
Caserecce tonno e carciofi
Caserecce tonno e carciofi

Caserecce tonno e carciofi

Ingredienti per 4 persone

320gr di pasta, 4 carciofi, 200gr di tonno sott’olio (sgocciolato), 1 limone, 2 spicchi d’aglio, 1 ciuffo di prezzemolo tritato, 1 cucchiaio di capperi sotto sale, olio extravergine d’oliva, sale, pepe, buccia di limone grattugiata q.b. (facoltativo).

Preparazione

Pulite i carciofi, eliminate le punte e le foglie esterne.Tagliate i carciofi a metà, privateli dell’eventuale fieno e riduceteli a fettine sottili.

Ponete i carciofi affettati in una ciotola con acqua e succo di limone.

Mettete in una padella 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, unite due spicchi d’aglio interi e fateli soffriggere a fiamma moderata per un minuto.

Unite metà dei capperi dissalati e lasciate insaporire ancora per un minuto.

Togliete l’aglio e aggiungete i carciofi sgocciolati e lasciate insaporire per 2 minuti.

Aggiungete una presa di sale, una spolverata di pepe e mezzo bicchiere di acqua calda.

Mescolate, incoperchiate e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 5-6 minuti.

Unite ai carciofi, quando mancano 2-3 minuti alla fine della cottura, il prezzemolo tritato finemente, l’altra metà di capperi, il tonno sgocciolato e, lasciate insaporire a fiamma bassissima.

Lessate la pasta in acqua bollente salata; scolatela al dente.

Trasferite la pasta nella padella e, completate la sua cottura in padella, mescolando spesso e aggiungendo un po’ di acqua di cottura.

A cottura ultimata aggiungete la scorza di limone grattugiata, mescolate con cura e impiattate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *