Lo Sfoglio Polizzano

Lo sfoglio è un dolce tipico di Polizzi Generosa, uno dei paesi più antichi delle Madonie. Si tratta di una torta con ripieno di formaggio fresco (tuma) grattugiato e mescolato con zucchero, cioccolata, zuccata e cannella e avvolto da pasta frolla. Il dolce fu inventato nel Seicento dalle monache benedettine del Monastero di Santa Margherita, ma la fama della sua bonta’ conquistò ben presto tutta l’isola.

‘U sfogghiu i Polizzi (Lo Sfoglio Polizzano)

‘U sfogghiu i Polizzi (Lo Sfoglio Polizzano)

‘U sfogghiu i Polizzi (Lo Sfoglio Polizzano)

Ingredienti per la pasta frolla

400g di farina 00, 200g di burro, 200g di zucchero semolato, 4 tuorli, 3 cucchiai di marsala, scorza grattugiata di 1 limone,un pizzico di sale.

Ingredienti per il ripieno

400g di tuma grattugiata ( laTuma è il “primo” formaggio che si ottiene dalla lavorazione del latte), 200g di zucchero semolato, 25g di cannella in polvere, 200g di cioccolato fondente a scaglie, 100g di zuccata tagliata a dadini, 2 albumi montati a neve ferma, zucchero a velo per guarnire il dolce.

Preparazione

Mettete 4 tuorli d’uovo in una ciotola, aggiungete lo zucchero, il burro ammorbidito, il marsala, la scorza di limone grattugiata, mezzo cucchiaino di lievito vanigliato, mescolate.

Aggiungete la farina un pò alla volta sempre mescolando.

Quando l’impasto comincia a prendere consistenza, trasferitelo sul piano da lavoro e lavoratelo fino ad ottenere un panetto di frolla liscio ed omogeneo, e la pasta non si attaccherà più alle dita.

Continuiate ad impastare con le mani fino ad avere una consistenza omogenea e che non si attacca più alle dita.

Avvolgete il panetto di pasta frolla in un foglio di pellicola per alimenti.

Ponete il panetto di pasta frolla in frigo e, fate riposare per almeno 3/4 ore, ma se non avete tutto questo tempo basteranno anche 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno.

Grattugiate la tuma in una grattugia a fori larghi e ponetela in una ciotola, aggiungete 4 albumi con lo zucchero montati a neve, la cannella in polvere, il cioccolato a scaglie e la zuccata a dadini.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e tenete da parte.

Iniziate a comporre la crostata: prendete un foglio di carta forno, infarinatelo.

Stendete sul foglio di carta da forno, poco più della metà della pasta frolla e, lavoratela col mattarello.

Prendete una teglia da 28 centimetri di diametro, oliatela e infarinatela.

Rovesciate il disco di pasta frolla sulla teglia, aiutandovi con la carta forno. Sistemate i bordi e pareggiateli con un coltello.

Bucherellate la base della pasta frolla con i rebbi di una forchetta, poi, versate sopra il composto di tuma, distribuetelo bene con il dorso di un cucchiaio.

Prendete la parte restante della frolla, lavoratela leggermente, stendetela col mattarello sopra un foglio di carta forno infarinatoe, formate un disco.

Rovesciate il disco sopra la teglia con la base e il ripieno ed eliminate col coltello la frolla in eccesso nei bordi.

Siggillate bene la crostata, premete con le dita lungo tutto il bordo.

Bucherellate la superficie della crostata con i rebbi di una forchetta. Infine spennellate la superficie con un poco di latte.

Mettete in forno già caldo a 190°C e, cuocete per circa 50 minuti, (la crostata sarà pronta quando la superficie risulterà bella dorata).

A fine cottura, sfornate il dolce e lasciatelo intiepidire; trasferitelo su un piatto da portata e decoratelo con una spolverata di zucchero a velo.

Questo è un dolce che va mangiato freddo, fatelo riposare almeno 1 giorno prima di servirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *