Surgelare alimenti parzialmente cotti

Queste vivande una volta scongelate devono non solo essere riscaldate, ma è anche necessario completarne la cottura, in padella, in pentola o al forno. Dolci e prodotti di panetteria in genere si mettono direttamente in forno, senza provvedere alla preventiva scongelazione.

Gnocchi, strangolapreti, canederli

  • Preparateli come al solito, quindi sbollentateli brevemente in acqua salata, passate sotto l’acqua fredda e presurgelate.
  • Confezionate in sacchetti freezer o in recipienti a chiusura ermetica. Al momento del consumo gettateli in acqua bollente ancora surgelati e finite di cuocerli. Consumate entro 3 mesi.

Patate fritte

  • Tagliate le patate, sciacquatele e asciugatele con uno strofinaccio pulito. Quindi friggetele per circa 2 minuti in olio bollente a circa 180°C. fate raffreddare e presurgelate le patatine su un vassoio, tenendole ben separate tra di loro.
  • Confezionate utilizzando sacchetti freezer. Senza bisogno di scongelarle, immergetele in olio bollente in piccole porzioni e finite di cuocerle. Si conservano per circa 3 mesi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *