Strudel di carne macinata, patate e scamorza

Lo strudel di carne macinata, patate e scamorza,  un piatto molto gustoso,sostanzioso ed economico. Un secondo piatto sontuoso e scenografico, perfetto sia per una cena in famiglia che per la tavola delle feste, semplice da realizzare, si può preparare in anticipo, tenerlo in frigo e cucinarlo poco prima di portarlo in tavola. Questo secondo piatto è realizzato con un impasto di carne, simile a quello delle polpette, aromatizzato con profumatissimi semi di anice, uova e caciocavallo grattugiato, poi ricoperto da uno strato di patate farcite con della scamorza affumicata e “ingabbiato” da una crosta croccante e dorata di sfoglia. Impossibile resistere! Un’idea sfiziosa, saporita e scenografica che vi permetterà di servire un piatto di grande gradimento sia della cuoca che dei commensali!

Strudel di carne macinata, patate e scamorza
Strudel di carne macinata, patate e scamorza
Strudel di carne macinata, patate e scamorza
Strudel di carne macinata, patate e scamorza

Ingredienti per 4 persone: 400 di carne tritata di vitello, 4 patate bollite, 50g di caciocavallo grattugiato, 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare, 150g di scamorza affumicata, 1 cucchiaio di semi di anice, 1 uovo, 1 tuorlo, sale, pepe, semi di papavero.


Preparazione: Lessate le patate in acqua salata con tutta la buccia. Pelatele schiacciatale ancora calde con una forchetta e amalgamatele con sale, pepe e semi di anice, tenetele momentaneamente da parte.

Mettete la carne macinata in una ciotola, unite il caciocavallo grattugiato, il sale, il pepe, mezzo cucchiai di semi di anice e l’uovo. Amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Srotolate la pasta sfoglia, lasciandola sopra la sua carta forno e distribuite al centro la carne tritata livellatela bene per tutta la lunghezza della sfoglia.

Praticate al centro dello strato di carne un solco dove andrete a posizionare i bastoncini di scamorza per tutta la lunghezza della mattonella di tritato. Ricoprite con uno strato di patate che avete preparato precedentemente.

Ora con un coltellino a lama liscia, tagliate le strisce laterali di sfoglia in modo da avere delle striscette oblique di circa 2 cm di spessore.

Sigillate le basi con i due lembi di pasta, poi partendo dall’alto, piegate le strisce sul ripieno, prima da un lato e poi dall’altro, intrecciandole quindi sul ripieno per rendere la classica forma a treccia.

Una volta chiusa tutta la treccia, spennellate la superficie con il tuorlo d’uovo sbattuto con due gocce di aceto. Cospargete la superficie dello strudel con semi di papavero.

Mettete in forno già caldo a 180°C per circa 35-40 minuti, o fino a quando la superficie della sfoglia sarà ben dorata. Lasciate intiepidire per 7-8-minuti prima di servire lo strudel di tritato a fette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *