Marmellata di mandarini

La marmellata di mandarini è squisita e odorosissima, con aggiunta di scorzette che la rende veramente particolare. Buonissima da spalmare su una fetta di pane, o sulle fette biscottate per una prima e sana colazione o merenda. Ottima per farcire torte e crostate per apprezzare al meglio la sua genuinità. Prepararla in casa è facile anche se richiede un poco di tempo, ma ne vale veramente la pena se volete assaggiare il prezioso sapore dei gustosi mandarini siciliani con la semplicità e la genuinità di una volta.

Marmellata di mandarini
Marmellata di mandarini

Marmellata di mandarini

Marmellata di mandarini
Marmellata di mandarini

Ingredienti

4 kg di mandarini freschissimi e biologici, 1 litro e mezzo di acqua, 500ml di succo di mandarini (occoreranno circa 1,5kg di mandarini (oltre ai 4 kg che serviranno per la marmellata), 1,2kg di zucchero semolato.

Preparazione

Lavate bene i mandarini sotto l’acqua corrente con una spugna ruvida che possa pulire perfettamente la buccia.

Sbucciate i mandarini, eliminate i filamenti bianchi e, tagliateli a metà metteteli in una ciotola e teneteli momentaneamente da parte.

Versate 1 litro e mezzo di acqua in un tegame e portate ad ebbollizione.

Tuffate le scorze dei mandarini nell’acqua in ebollizione e fateli cuocere per 15 minuti.

Scolate le bucce dei mandarini con una sciumarola, metteteli in una ciotola e lasciateli intiepidire.

Lasciate l’acqua di cottura delle bucce dei mandarini nel tegame, servirà per preparare lo sciroppo dove cuocerà la marmellata.

Appena le buccie degli agrumi saranno fredde (o tiepide), metteteli in un tagliere e con un coltello ben affilato riducetelia dadini, mettete in una ciotola e tenetele momentaneamente da parte.

Spremete 1,5 kg mandarini e,filtrate il succo ricavato in un setaccio a maglie strette.

Unite il succo ricavato all’acqua di cottura delle bucce dei mandarini. Aggiungete lo zucchero e mescolate con una frusta manuale. Fate cuocere lo sciroppo per 5 minuti, aggiungete i mandarini e le bucce tagliate a dadini.

Fate cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti, mescolate di tanto in tanto, poi Frullate moderatamente il composto, con un mixer ad immersione.

Lasciate cuocere la marmellata ancora per 20-25 minuti, mescolate spesso con un cucchiaio di legno.

Spegnete il fuoco, versate la marmellata bollente nei vasetti di vetro sterilizzati e a chiusura ermetica, lasciate un centimetro di spazio tra vasetto e tappo.

Chiudete i vasetti, capovolgeteli a testa in giù per almeno 5 minuti così rimarranno sottovuoto.

A questo punto la marmellata è pronta: non rimane che lasciare raffreddare i vasetti e, controllare che si sia formato il sottovuoto: la capsula deve essere perfettamente piatta o curvata verso l’interno.

Attaccate l’etichetta per scrivere il nome e la data della nostra creazione e, quindi controllare la scadenza (di solito, 10-12 mesi). Riponete i vasetti in un luogo asciutto e fresco, lontano da luce e fonti di calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *