Pasta con broccoli arriminati al forno

La pasta con broccoli arriminati è un piatto povero ma molto gustoso della cucina siciliana. Una delle ricette palermitane più conosciute e apprezzate che viene preparato per tutto il periodo dei cavolfiori. Questa saporitissima pasta viene preparata con il cavolfiore, (a Palermo, quando si parla di broccoli, si intendono i cavolfiori), insaporito con soffritto di cipolla, filetti di acciuga, passoline e pinoli, estratto di pomodoro e zafferano per dare un po’ di colore, ma c’è chi la preferisce verde (cioè senza l’aggiunta né di estratto né di zafferano). Il condimento poi viene “arriminato”(cioè mescolato) atto che serve a rendere cremoso questo condimento. Come tipo di pasta, solitamente nella pasta con i broccoli arriminati in tegame si usano i bucatini, ma per un discorso di praticità, quando si fa al forno il formato migliore (secondo i miei gusti) sono i rigatoni, in quanto più facili da prendere e impiattare.

"<yoastmark

"<yoastmark

"<yoastmark

Ingredienti per 4 persone

400 gr di rigatoni (o altra pasta a vostro piacere), 1 broccolo, 3 filetti d’acciuga sott’olio, 1 cipolla, 1 cucchiaino di estratto di pomodoro, 1 cucchiaio di passoline (uva passa), 1 cucchiaio di pinoli, 1 bustina di zafferano, 100gr di pangrattato, 100 gr di caciocavallo grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Preparazione

Pulite il cavolfiore, dividetelo in cimette lavatelo con cura e, lessatelo per una decina di minuti in acqua bollente salata.

Quando il cavolfiore sarà cotto, scolatelo e, non dimenticate di conservate l’acqua di cottura.

In un tegame fate soffriggere a fiamma bassa, la cipolla tritata finemente con 2-3 cucchiai d’olio di oliva, aggiungete i filetti d’acciuga sott’olio e, scioglietele nel condimento a fuoco basso.

Unite i pinoli e l’uva passa, l’estratto di pomodoro, lo zafferano sciolto in un bicchiere d’acqua di cottura (dei broccoli) e, lasciate insaporire per un paio di minuti.

Aggiungete i broccoli (cavolfiore) tagliati a pezzetti, schiacciati leggermente con una forchetta e fateli insaporire a fiamma vivace per 3-4 minuti.

In fine unite 2-3 mestoli di acqua di cottura dei broccoli, regolate di sale, pepate, coprite con un coperchio e lasciate stufare a fiamma moderata per circa 15-20 minuti.

A questo punto vi consiglio di togliere una parte di condimento e di tenerlo da parte.

In un padellino antiaderente tostate il pangrattato con un filo d’olio d’oliva, tenete la fiamma bassa e, mescolate continuamente fino a che diventerà di un bel colore dorato.

Lessate la pasta nell’acqua di cottura del broccolo con un pizzico di zafferano ed aggiungete eventualmente sale.

Scolate la pasta al dente e arriminatela (mescolatela) con gran parte del condimento, (ricordatevi di togliere una parte di condimento e di tenerlo da parte), e una generosa spolverata di caciocavallo grattugiato.

Versate la pasta in una teglia oleata e cosparsa di pangrattato, livellate la superficie e distribuire il restante condimento.

Coprire il tutto con il pangrattato tostato e un filo di olio.

Mettete in forno già caldo a 200°C per circa 20-25 minuti. Sfornate fate riposare per circa 5 minuti quindi servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *