Polpette ri nunnata (novellame di pesce) senza uova

Le polpette ri nunnata è un piatto molto gustoso della cucina tipica siciliana. La  nunnata o neonata è ovviamente il novellame di pesce azzurro in particolare di sardine e acciughe. Un delizioso quanto raro alimento che si può trovare nei primi due o tre mesi dell’anno (poi parte il fermo biologico e non è più possibile, per legge, pescarne). Queste polpettine (o frittelle) sono una vera prelibatezza, più che un pasto uno capriccio, perché in loro è custodito tutto il sapore del mare, intenso e delicato. Quella che vi descriverò, è una ricetta molto semplice, alla nunnata aggiungo un solo ingrediente, la farina.In questo modo il gusto del pesce non viene contaminato da altri sapori e si apprezzerà al meglio quell’odore caratteristico che ha “u sapuri ru mari”. Ideali per aprire un pranzo o una cena a base di pesce.

Polpette ri nunnata (novellame di pesce)
Polpette ri nunnata (novellame di pesce)
Nunnata (novellame di pesce)
Nunnata (novellame di pesce)
Polpette ri nunnata (novellame di pesce)
Polpette ri nunnata (novellame di pesce)

Ingredienti per 4 persone

800 gr di nunnata (novellame di pesce), farina q.b., olio di semi di girasole per friggere

Preparazione

Ponete la nunnata in un colino e lavatela sotto l’acqua corrente, eliminando eventuali pezzetti di alghe; poi, sgocciolatela bene.

Mettete la farina su un foglio di carta da forno, ora prendete con una mano una quantità grande come un mandarino di novellame e, con l’altra mano un mucchietto di farina.

Butattate il mucchietto di farina nella mano che contiene il mucchietto di novellame e, infarinate i pesciolini compattandoli delicatamente. Formate delle piccole polpettine schiacciate e sistematele man mano in un altro foglio di carta da forno.

In una padella antiaderente versate dell’olio di semi di girasole fino a ricoprire interamente il fondo. Quando l’olio sarà caldo, prendete le polpettine di neonata e, con l’aiuto di una palettina fatele scivolare nell’olio caldo.

Quando le polpettine saranno dorate da un lato, giratele con delicatezza dall’altro. Scolate sollevandole con una schiumarola, poggiatele sulla carta assorbente per far perdere l’unto in eccesso.

Sistemate le polpettine di neonata su un piatto di portata, spolverizzatele di sale e, servitele calde o tiepide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *