Ravioloni di agnello alla salvia

Ravioloni di agnello alla salvia
Ravioloni di agnello alla salvia

Ingredienti per la pasta per 4 persone

400 gr di farina ( più quella per infarinare ), sale, 4 uova.

Ingredienti per il ripieno

150gr di carne di agnello, 200 gr di spinaci in foglia surgelati, 150 gr di funghi champignon surgelati, 3 uova, 20 gr di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe.

Ingredienti per il condimento

85gr di burro, 1 pizzico di noce moscata, 15 foglie di salvia, parmiggiano reggiano grattuggiato.

Preparazione sfoglia

 Rompete le uova nella farina messa a fontana sulla spianatoia, spolverite con un ‘abbondante presa di sale,

Impastate tutto molto bene; fate quindi un panetto e mettetelo a riposare, coperto con un panno appena umido, per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete il panetto e tagliatelo a pezzi.

Mettete un pezzo d’impasto alla volta, nella macchinetta per la pasta e farete passare ripetutamente tra i rulli : appiattite bene la pasta fino ad ottenere delle strisce di sfoglia sottilissime.Tagliate la sfoglia in quadretti e, poneteli su un vassoio infarinato.

Preparate il ripieno  dei ravioloni

Rosolate la carne in padella per 10 minuti, tritatela nel mixer insieme agli spinaci e i funghi champignon scongelati, unite anche 2 uova e il parmigiano. Salate e pepate.

In una ciotola  sbattete 1 uovo con il sale e 1 cucchiaino d’acqua. Spennellate i quadretti di pasta per ravioli con l’uovo battuto.

Formate i ravioli

ponete 1 cucchiaino di farcia ottenuta al centro del quadretto, copritelo con 1 altro quadretto e saldate i bordi.

Fate sciogliere 25g di burro e, ponetelo su un piatto da portata caldo.

Lessate i ravioloni in abbondante acqua salata a fuoco basso per evitare che si aprano.

Sciogliere in un tegamino altri 60g di burro, unite un pizzico di noce moscata, una presa di sale e una spolverata di pepe.

Scolate i ravioloni, e poneteli nel piatto da portata e versatevi sopra il burro con la salvia e servite subito spolverando con del parmigiano reggiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *